Riqualifichiamo in Comune: da Milano il progetto-pilota per 8mila condomini in 10 anni

Una casa riqualificata dal punto di vista energetico ha vantaggi sulla salute e anche sui costi. In Italia 8 condomini su 10 devono essere riqualificati. Ma dove trovare le risorse per effettuare gli interventi? E cosa succede se uno dei condomini non paga le rate dei lavori? Risponde a queste problematiche il progetto di finanza solidale, promosso da Harley&Dikkinson, presentato a Milano e che punta a divenire un modello replicabile in tutte le altre città italiane.
Redazione
A cura di “La Redazione”
Pubblicato il 13/05/2016 Aggiornato il 13/05/2016
Riqualifichiamo in Comune: da Milano il progetto-pilota per 8mila condomini in 10 anni

Si sente spesso parlare di polveri sottili che derivano dalle auto come causa principale dell’inquinamento delle nostre città, ma è anche il comparto residenziale ad essere uno dei responsabili visto che, dati alla mano, il 40% dell’inquinamento è dovuto alle nostre abitazioni. Una casa riqualificata dal punto di vista energetico può arrivare a far risparmiare oltre l’80% dei consumi e valere anche il 30% in più. In Italia si contano 1 milione e 100 mila condomìni di cui la metà è stata costruita tra il 1945 e il 1980 quando non erano ancora previsti limitazioni dei consumi. Quasi 8 immobili su 10 quindi necessitano di un intervento di riqualificazione energetica. Da qui l’obiettivo di riqualificare i condomini per risparmiare sui consumi e generare meno rifiuti.

Ma dove trovare le risorse finanziarie per intraprendere i lavori? E che cosa succede se un altro condomino ha difficoltà a pagare l’intervento? Risponde a questi interrogativi un nuovo progetto, presentato lo scorso 5 aprile, che ambisce a coinvolgere, solo a Milano e Provincia, 800 condomìni l’anno per i prossimi 10 anni, e poi espandersi su buona parte delle province nazionali, coinvolgendo diversi attori (amministratori di condominio, imprese, progettisti ed utenti finali, con il patrocinio di Comuni e associazioni) diventando un modello replicabile. 

Si tratta del progetto Riqualifichiamo in comune” promosso da Harley&Dikkinson – Arranger Tecnologico, Finanziario e di Garanzia rivolto a chi opera nella riqualificazione e valorizzazione degli edifici – che si pone come obiettivo la riqualificazione degli immobili offrendo un percorso di consulenza specializzata e tecnica grazie alla collaborazione tra amministratori, imprese, progettisti e finanziatori. 

Il progetto punta a facilitare le relazioni e snellire i flussi organizzativi, tecnologici e finanziari del mercato. In un’ottica di sinergia, prevede una rete nazionale di imprese e dei comitati gestionali provinciali di amministratori. All’interno del progetto, H&D si impegna innanzitutto a “riqualificare” il mercato di riferimento dal suo interno, attraverso un percorso formativo pensato ad hoc per imprese, amministratori di immobili e professionisti, fornendo strumenti loro specifici, e offre agevolazioni per privati e fornitori. 

Nell’ambito del progetto “Riqualifichiamo in Comune”, gli amministratori possono far accedere i propri condomìni ad un finanziamento per lavori di manutenzione straordinaria e ordinaria con caratteristiche esclusive grazie allo strumento finanziario “Credito Condominio”. E per i condòmini che incontrano difficoltà nel regolare il pagamento delle rate del finanziamento acceso con gli istituti bancari, partner di H&D per la ristrutturazione del condominio, lo strumento ad hoc di “Riqualifichiamo il Comune” è il Fondo di solidarietà.

 

 

 

 

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: / 5, basato su voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!