Plafond casa per i mutui casa

Ti serve un mutuo per l'acquisto della prima o seconda casa? Grazie ad un accordo tra la Cassa depositi e prestiti e l’Abi, nasce il Plafond casa che eroga 2 miliardi alle banche per concedere mutui rendendo più agevole l'accesso al credito.

Redazione
A cura di “La Redazione”
Pubblicato il 12/02/2014 Aggiornato il 12/02/2014
Plafond casa per i mutui casa

Al via i mutui per l’acquisto di immobili residenziali, soprattutto abitazioni principali di classe energetica A, B e C con il “Plafond casa” del Governo. Rendere più agevole l’accesso al credito, soprattutto in un momento di grave crisi economica come quello attuale, è l’obiettivo posto dal Governo nel mettere a punto il cosiddetto “Plafond casa”, l’ultimo strumento in ordine temporale pensato per aiutare le famiglie a risolvere il problema dell’acquisto della casa. Con il “Plafond casa”, la Cassa depositi e prestiti mette a disposizione delle banche e degli istituti di credito convenzionati, una somma complessiva di 2 miliardi di euro per concedere mutui non solo per l’acquisto dell’abitazione principale, ma anche di seconde case. Nato dall’accordo tra la Cassa Depositi e Prestiti e Abi, l’Associazione banche italiane, il “Plafond casa”, destinato a tutti i cittadini, con priorità per le giovani coppie, per i nuclei familiari di cui fa parte almeno un soggetto disabile e per le famiglie numerose, contempla 3 diversi importI per il mutuo erogabile per l’acquisto della casa.

• Fino a 250 mila euro per accendere il mutuo per l’acquisto di una abitazione principale senza dover effettuare interventi di ristrutturazione 
• Fino a 100 mila euro per mutui destinati ai soli interventi di ristrutturazione che permettono una maggiore efficienza energetica dell’edificio 
• Fino a 300 mila euro per i mutui che permettono l’acquisto della prima casa, ma per cui sono necessari interventi di ristrutturazione e accrescimento energetico dell’immobile

La durata dei mutui concessi con il “Plafond casa” può essere di 10, 20 o 30 anni; le banche aderenti all’iniziativa allo stato attuale sono: Intesa Sanpaolo, Unicredit, Mps, Ubibanca, Carige, Mps, Banca Popolare dell’Emilia Romagna, Popolare di Sondrio, Popolare di Vicenza, Banca Sella, Banco di Credito P. Azzoaglio, Banco di Credito Popolare, Banco Popolare, Binter – Banca Interregionale, Bnl – Bnp Paribas, Cariparma – Credit Agricole, Iccrea Banca, Cassa di Risparmio di Ravenna, Credito Valtellinese, Extrabanca, Banca Agricola Popolare di Ragusa.

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: / 5, basato su voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!