Conti correnti: in scadenza le comunicazioni all’Agenzia delle Entrate

Scade oggi l’invio dei movimenti bancari al fine della lotta all’evasione fiscale.
Redazione
A cura di “La Redazione”
Pubblicato il 31/01/2014 Aggiornato il 31/01/2014
Conti correnti: in scadenza le comunicazioni all’Agenzia delle Entrate
Altra scadenza molto importante sempre del 31 gennaio 2014 è quella riguardante l’invio dei dati e dei movimenti dei conti correnti al Fisco da parte di banche e istituti di credito. È il controllo dei conti correnti istituito nel decreto salva Italia (D.L. n. 201 del 2011), al fine di scovare potenziali evasori, controllando i movimenti bancari. Gli istituti di credito sono chiamati a inviare al Fisco tutti i dati dei conti correnti dei proprio clienti, che verranno poi archiviati in una super anagrafe tributaria da cui, incrociando le informazioni, potranno essere stilate liste di potenziali evasori. I dati dei conti oggetto di comunicazione sono essenzialmente il saldo iniziale e finale, i dati identificativi del rapporto, tutti i rapporti accesi nel corso dell’anno e quelli chiusi e i dati relativi agli importi totali delle movimentazioni distinte tra dare e avere per ogni tipologia di rapporto, conteggiati su base annua. La comunicazione deve essere effettuata attraverso un’apposita piattaforma on line messa a punto dall’Agenzia delle entrate e denominata “SID”, “Sistema di interscambio flussi dati”.
Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: / 5, basato su voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!