Cedolare secca affitti: come si sceglie

Il locatore può optare per il regime della cedolare secca sugli affitti al momento in cui registra il contratto o anche nelle annualità successive. Ecco come.
Redazione
A cura di “La Redazione”
Pubblicato il 20/07/2016 Aggiornato il 20/07/2016
cedolare secca al 10%

Regime facoltativo a cui può optare il proprietario di un immobile concesso in locazione ad uso abitativo, la cedolare secca sugli affitti consiste nel pagare un’imposta sostitutiva dell’Irpef e delle relative addizionali con aliquota del 21% sul canone d’affitto annuo. Ma come si sceglie l’opzione alla cedolare?

Innanzitutto si precisa che il locatore può esercitare l’opzione alla cedolare in alternativa:

  • al momento di registrazione del contratto di locazione
  • nelle annualità successive entro 30 giorni dalla scadenza dell’annualità precedente
  • al momento della proroga, anche tacita, del contratto entro 30 giorni dalla scadenza.

Per quei contratti per cui non è previsto l’obbligo di registrazione, come ad esempio le locazioni brevi che non superano i 30 giorni, l’opzione alla cedolare viene esercitata dal locatore in sede di dichiarazione dei redditi.  Chiarito il momento in cui si può scegliere di fruire della cedolare secca, occorre precisare le modalità in cui esercitare l’opzione. Il locatore in tal caso esercita l’opzione alla cedolare utilizzando il modello RLI, reperibile gratuitamente sul sito dell’Agenzia delle Entrate.

E’ nella sezione II- Adempimento successivo del modello RLI che il locatore deve barrare la casella “Cedolare secca” e poi compilare i dati relativi ai soggetti, locatore e conduttore e all’immobile.

sezione II- Adempimento successivo del modello RLI barrare cedolare secca

Poi andrà compilato il QUADRO D “Locazione a uso abitativo e opzione/revoca cedolare secca” in cui indicare il numero d’ordine dell’immobile e del locatore, la relativa quota di possesso e barrare la casella dedicata alla scelta dell’opzione per la cedolare secca (“SI” in caso di adesione, “NO” in caso di non adesione o revoca). Per ogni immobile va compilato un numero di righi pari al numero dei proprietari dell’immobile che figurano come locatori.

QUADRO D “Locazione a uso abitativo e opzione/revoca cedolare secca” MODELLO rli

Sotto al quadro D è presente il campo “DICHIARAZIONE DEI LOCATORI” che va compilato in tutti i casi in cui venga esercitata o revocata l’opzione per la cedolare secca. L’opzione per il regime della cedolare secca può essere esercitata anche nel caso in cui vi siano due o più locatori, persone fisiche titolari del diritto di proprietà o di altro diritto reale di godimento sull’immobile e sulle relative pertinenze. In tali casi, l’opzione deve essere esercita distintamente da ciascun locatore. Per ogni locatore che ha espresso l’opzione per la cedolare secca, o la sua revoca, va indicato il codice fiscale e poi apposta la firma. Se a firmare non è chi ha richiesto la registrazione occorre allegare la fotocopia di un documento d’identità in corso di validità.

DICHIARAZIONE DEI LOCATORI sotto quadro D, modello RLI

Una volta compilato il modello RLI deve essere consegnato all’Agenzia delle Entrate. Il locatore può scegliere di avvalersi della procedura RLI web, il software presente sul sito dell’Agenzia delle Entrate che consente di registrare i contratti di locazione, comunicare proroghe, cessioni e risoluzioni, esercitare o revocare l’opzione per la cedolare secca.

Infine un’ultima precisazione: il locatore che decide di avvalersi della cedolare secca ha l’obbligo di comunicarlo preventivamente all’inquilino con lettera raccomandata. Con tale comunicazione il locatore rinuncia alla facoltà di chiedere l’aggiornamento del canone, anche se era previsto nel contratto, incluso quello per adeguamento Istat. L’obbligo della comunicazione vige però solo per quei contratti di locazione che non devono essere necessariamente registrati e per quelli in cui è indicata espressamente la rinuncia, a qualsiasi titolo, all’aggiornamento del canone.

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: 0 / 5, basato su 0 voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!