Bonus mobili: via i vincoli di spesa

Votato l'emendamento al decreto legge del Piano Casa che toglie il vincolo di spesa ai lavori di ristrutturazione e permette anche di superare il tetto dei 10mila euro.

Redazione
A cura di “La Redazione”
Pubblicato il 07/05/2014 Aggiornato il 07/05/2014
Bonus mobili: via i vincoli di spesa

Una serie di emendamenti al decreto legge del Piano Casa amplierebbe le modalità di utilizzo del bonus mobili ed elettrodomestici. Sono state infatti presentate e votate al Senato nuove misure in materia abitativa, per cui il Governo si è impegnato a individuare le coperture necessarie. Tra gli emendamenti, uno elimina il vincolo di spesa del bonus mobili ai lavori di ristrutturazione e il tetto massimo dei 10mila euro. La detrazione del 50% per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici di classe non inferiore alla A+ (A per i forni) non sarebbe più vincolata al valore dei lavori di ristrutturazione (come prevedeva legge di stabilità, secondo cui la spesa per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici dovesse essere inferiore a quella dei lavori di ristrutturazione) e il tetto di spesa massimo fissato a 10mila euro sarebbe eliminato. Oltre a questa maggiore elasticità del bonus mobili, gli  emendamenti hanno stabilito un ulteriore incentivo per chi sottoscrive contratti di affitto concordati e la conferma degli effetti della sanatoria per gli inquilini riemersi da contratti in nero.

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: / 5, basato su voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!