Bonus mobili: nessun limite alle spese

Nessun tetto agli acquisti agevolati dal bonus mobili dopo l’approvazione del decreto salva Roma nel Consiglio dei Ministri. Ecco la cronaca degli ultimi giorni.

Redazione
A cura di “La Redazione”
Pubblicato il 03/03/2014 Aggiornato il 03/03/2014
Bonus mobili: nessun limite alle spese

Il bonus mobili, la detrazione Irpef al 50% per l’acquisto agevolato di mobili e grandi elettrodomestici con cui arredare l’immobile oggetto di ristrutturazione, non avrà un tetto di spesa. Negli ultimi giorni si era parlato di un ritorno di un limite massimo da non superare per le spese del bonus in questione, dopo la decadenza del decreto “salva Roma”. Tra le disposizioni contenute in tale decreto ve ne era una, molto importante proprio in materia di bonus mobili, che prevedeva la soppressione dell’ultimo periodo del comma 139, lett. d), n. 3), capoverso 2 dell’art. 1 della Legge di Stabilità 2014, la n. 147/2013, secondo cui le spese per “l’acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici” destinati agli immobili ristrutturati, se sostenute tra il 6 giugno 2013 e il 31 dicembre 2014, non possono essere superiori a quelle sostenute per i lavori di ristrutturazione dell’immobile”. Tuttavia la mancata conversione del decreto in tempo utile ha fatto sì che il provvedimento decadesse e come tale il vincolo non è stato cancellato. Il Consiglio dei ministri guidato dal neo Premier, proprio nella giornata di venerdì 28 febbraio 2014, però, ha risolto la questione in extremis, dando via libera al decreto sugli enti locali che contiene proprio le nuove misure del “Salva Roma”. Oltre a mettere in sicurezza i conti della Capitale, ad approvare le aliquote della nuova Tasi con il possibile rincaro da decidere Comune per Comune, ha inevitabilmente previsto anche la soppressione del vincolo sul bonus mobili
Tutto torna all’origine: il bonus mobili dovrà essere ripartito tra gli aventi diritto in dieci quote annuali di pari importo e dovrà essere calcolato sull’importo massimo di 10.000 euro, riferito, complessivamente, alle spese sostenute per l’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici. 

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: / 5, basato su voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!