Bonus bebè: alle neomamme 80 euro mensili in più?

A partire dal 2015 la legge di Stabilità potrebbe introdurre un assegno di 960 euro l’anno per le neomamme con reddito fino a 90mila euro.
Redazione
A cura di “La Redazione”
Pubblicato il 26/10/2014 Aggiornato il 27/10/2014
Ristrutturare

Il prossimo anno potrebbe arrivare per le neo mamme un sostegno economico grazie alla legge di Stabilità 2015. Si tratta del bonus bebè, un assegno da erogare per ogni figlio nato o adottato a decorrere dal 1° gennaio 2015 fino al 31 dicembre 2017. L’importo dell’assegno sarebbe di 960 euro totale all’anno (80 euro al mese) da erogare mensilmente a decorrere dal mese di nascita o adozione, fino al compimento del terzo anno d’età ovvero del terzo anno di ingresso nel nucleo familiare a seguito dell’adozione. Il bonus spetterebbe alle cittadine italiane e a quelle di uno Stato membro e ad extracomunitari con permesso di soggiorno, residenti in Italia. L’unico vincolo che sembra esser richiesto è non superare il reddito annuale di 90.000 euro. L’effetto del bonus non aumenterebbe però il reddito e quindi non comporterebbe aggravi fiscali. A occuparsi dell’erogazione del bonus sarebbe l’Inps, a cui le neo-mamme dovranno inoltrare le domande. Per ora la misura non è entrata in vigore visto che ancona lungo è l’iter di approvazione della legge di stabilità 2015 che prevede il bonus in questione. Il testo della legge di Stabilità 2015, che ha ottenuto il via libera con la firma del Capo dello Stato, ora attende il vaglio del Parlamento per la sua approvazione ufficiale entro la fine dell’anno.

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: / 5, basato su voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!