Bollette luce e gas: le novità in arrivo per le famiglie

In vigore da luglio 2014 la nuova tariffa D1 per i clienti domestici che scelgono di riscaldarsi usando le pompe di calore elettriche, mentre quest’anno arriva la bolletta 2.0 e il passaggio definitivo al mercato libero.
Redazione
A cura di “La Redazione”
Pubblicato il 09/02/2015 Aggiornato il 09/02/2015
luce e gas

Tasse, generi alimentari e utenze domestiche sono le voci di spesa che pesano maggiormente sui bilanci delle famiglie italiane. Soprattutto i consumi, complice la crisi economica, sono maggiormente sacrificati al fine di riuscire a far quadrare i conti a fine mese.

Così l’AEEG, l’Autorità per l’energia, dal 1 gennaio 2015 ha stabilito un taglio alle bollette di luce e gas delle famiglie, rispettivamente allo 0,3 e al 3 per cento. La stessa Autorità attualmente sta mettendo a punto un nuovo meccanismo di misurazione delle tariffe energetiche delle famiglie che supererà l’attuale criterio di progressività della tariffa rispetto ai consumi. Verranno così premiati gli utilizzi efficienti dell’energia, sulla scorta della nuova tariffa D1, entrata in vigore in via sperimentale a luglio 2014.

La nuova tariffa ”D1” viene applicata su base volontaria, ai soli clienti domestici che riscaldano la propria casa utilizzando esclusivamente pompe di calore elettriche, quindi utenti che scelgono livelli alti di efficienza energetica. In particolare la nuova tariffa prevede che il prezzo di ogni kWh consumato sia costante, cioè indipendente dai consumi annui totali, e potrà essere applicata alle forniture di energia elettrica anche con contratti di mercato libero.

La rivoluzione in campo energetico per le famiglie comporterà l’entrata in scena da settembre 2015 della bolletta 2.0: al pc di casa o sul tablet-smartphone riceveremo un solo foglio in cui saranno riassunti tutti gli elementi essenziali di spesa e di fornitura con un linguaggio più semplice e snello.

Di prossima attuazione anche il passaggio definitivo al libero mercato che permetterà alle famiglie di individuare le offerte più vantaggiose attualmente sul mercato, da valutare in base alle proprie esigenze. Oggigiorno comunque gli strumenti pratici per valutare le varie soluzioni ci sono e si trovano on line, come ad esempio il preventivatore offerto dalla stessa AEEG, il TrovaOfferte, un servizio completamente gratuito che aiuta i clienti domestici a trovare e confrontare diverse offerte di fornitura di elettricità e gas, semplicemente inserendo il Codice di avviamento postale (CAP) del Comune per il quale si vuole trovare l’offerta e i dati sui consumi annuali di elettricità o gas indicati sulla bolletta.

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: / 5, basato su voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!