Bolletta acqua, si pagherà in base al reddito

Nel "collegato ambientale" alla Legge di Stabilità 2014 si introduce la tariffa sociale, rimodulando la bolletta dell’acqua al reddito familiare
Redazione
A cura di “La Redazione”
Pubblicato il 09/12/2013 Aggiornato il 09/12/2013
Bolletta acqua, si pagherà in base al reddito

Grande novità per le famiglie nel collegato ambientale connesso alla Legge di Stabilità 2014: si prevede infatti una rimodulazione delle bollette dell’acqua in base al reddito familiare. Meno la famiglia guadagna e meno si pagherà la bolletta per la fornitura del servizio idrico. Una novità molto importante questa, che dà una boccata d’ossigeno alle famiglie italiane, strangolate da una crisi economica senza precedenti. Il collegato ambientale al disegno di Legge di Stabilità 2014 prevede infatti l’introduzione della cosiddetta “tariffa sociale”, grazie alla quale ci sarà un taglio alla bolletta di fornitura del servizio idrico connesso al reddito delle famiglie. “Il nostro sistema idrico è vecchio” –  ha commentato annunciando la novità il ministro dell’ambiente – “ed è stato stimato che tra il 25 e il 30% dell’acqua si disperde prima di arrivare al rubinetto. Per la prima volta è stata introdotta una tariffa sociale per l’acqua”. Ma come coprire i mancati introiti per il servizio di fornitura dell’acqua? Pagheranno di più i contribuenti ricchi con la conseguenza che la bolletta sarà rapportata alla capacità reddituale delle famiglie.

Sarà compito dell’Autorità per l’energia elettrica e il gas garantire l’accesso universale all’acqua prevedendo a copertura dei costi un’apposita componente tariffaria per le utenze non agevolate del servizio idrico integrato. Inoltre, al fine di contrastare la morosità della bolletta dell’acqua ed evitare che siano le aziende a interrompere il servizio per gli utenti morosi, dal 2014 verrà istituito il cosiddetto Fondo di garanzia per il servizio idrico nazionale.

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: / 5, basato su voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!