730: la novità del modello precompilato. On line dal 15 aprile

Sarà disponibile sul sito dell’Agenzia delle entrate il nuovo modello di dichiarazione dei redditi precompilato. Ma chi può averlo? È obbligatorio? Che cosa contiene? Rispondiamo brevemente ai dubbi più comuni.
Redazione
A cura di “La Redazione”
Pubblicato il 24/02/2015 Aggiornato il 24/02/2015
730

Si avvicina il tempo delle dichiarazioni dei redditi e quest’anno per i contribuenti ci sarà una grande novità: il modello 730 precompilato. Ma che cosa significa precompilato? Come averlo? Come va presentato ed entro quanto tempo? Ecco una breve mini guida. 

Compilando e presentando il 730, la dichiarazione dei redditi dedicata ai lavoratori dipendenti e pensionati, si possono scaricare numerose spese che il contribuente sostiene per sé e per la sua famiglia: dalle spese sanitarie, a quelle sportive per i figli, fino alle spese di istruzione e quelle veterinarie. Per agevolare i contribuenti, è stato introdotto il 730 precompilato: sarà l’Agenzia delle entrate a mettere a disposizione sul proprio sito internet una sezione dedicata al 730 precompilato, ma solo dal 15 aprile prossimo.

I dipendenti e i pensionanti che hanno presentato l’anno scorso il mod. 730/2014 (relativo ai redditi 2013), quest’anno per i redditi 2014, potranno presentare direttamente on line il 730, precompilato con una serie di dati che sono già in possesso dell’Agenzia delle entrate (come ad esempio i dati relativi agli interessi passivi sui mutui, premi assicurativi, contributi previdenziali e altri dati contenuti nell’anagrafe tributaria come i versamenti effettuati con il modello F24 e i contributi versati per i lavoratori domestici).

La stessa Agenzia metterà a disposizione un’area del sito a cui si può accedere solo con un codice PIN. Come avere il PIN? On line dal sito dell’Agenzia (ww.agenziaentrate.gov.it), chiamando il numero 848.800.444 oppure agli sportelli delle Entrate.

Nella sezione del sito dedicata al 730 precompilato, si potrà visualizzare oltre al modello precompilato, anche l’esito della liquidazione e un prospetto con l’indicazione sintetica dei redditi e delle spese presenti nel 730. Ma se ci sono informazioni inserite dall’Agenzia che sono sbagliate o incomplete? O nel caso delle spese mediche che vanno aggiunte dal contribuente? Le modifiche e le aggiunte si fano direttamente nel prospetto e viene così elaborato un nuovo modello 730 con i risultati della liquidazione effettuata in seguito alle modifiche operate dal contribuente.

Per quanto riguarda le scadenza, il modello 730 precompilato deve essere presentato entro il 7 luglio direttamente dal contribuente dall’area dedicata del sito dell’Agenzia delle entrate. Dopo aver verificato con attenzione che i dati presenti nel 730 precompilato siano corretti e completi, va compilata la scheda per la scelta della destinazione dell’8, del 5 e del 2 per mille dell’Irpef, anche se non si esprime alcuna scelta.

In alternativa alla presentazione diretta tramite il sito internet, il modello 730 precompilato può essere presentato al proprio sostituto d’imposta (datore di lavoro o ente pensionistico), se quest’ultimo ha comunicato entro il 15 gennaio di prestare assistenza fiscale, ovvero ad un CAF o un professionista abilitato (consulente del lavoro, dottore commercialista, ragioniere o perito commerciale). In questi casi, il contribuente deve consegnare un’apposita delega per l’accesso al proprio modello 730 precompilato, insieme alla documentazione necessaria per fruire di sconti e detrazioni fiscali, come la Certificazione Unica (che ha sostituito il modello CUD da quest’anno), gli scontrini, le ricevute e le fatture che provano le spese sostenute, i versamenti d’imposta eseguiti con il modello F24.

Da ultimo si sottolinea che non è obbligatorio usare il 730 precompilato. Chi lo riceve on line può anche decidere di continuare a usare la dichiarazione dei redditi ordinaria.

 

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: / 5, basato su voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!