Da garage ad abitazione indipendente

Che cosa bisogna fare per trasformare un box in una casa? Ecco un esempio con il preventivo dei costi. E sempre nel nostro sito, puoi trovare anche le foto dell'interno dell'appartamento.
Fotografa Cristina Fiorentini
A cura di Fotografa Cristina Fiorentini
Pubblicato il 19/03/2014 Aggiornato il 19/03/2014
Da garage ad abitazione indipendente

Un’idea da non scartare, visto l’ottimo risultato ottenuto, che oltretutto ha consentito al proprietario di ricavare una soluzione abitativa decisamente originale in una zona molto richiesta, dove quindi i prezzi degli appartamenti sono piuttosto alti. La metamorfosi è stata possibile perché un accurato studio preliminare dell’immobile – i rilievi geometrici eseguiti dall’architetto e un’indagine presso il Catasto (Agenzia del Territorio) – ha dato esiti positivi e incoraggianti per il cambio di destinazione d’uso. La costruzione, infatti, risultava catalogata come laboratorio (anche se era utilizzata come garage, con portoni basculanti in sostituzione dei serramenti) e quindi già in possesso di prerequisiti edilizi e urbanistici utili alla trasformazione in residenza (l’altezza interna, per esempio, era di 270 cm). In più, la metratura di 30 mq corrispondeva esattamente al minimo richiesto per un’abitazione dalla normativa del luogo. E così l’idea ha preso corpo e ha potuto concretizzarsi attraverso due step di cantiere, ciascuno preceduto da un proprio iter burocratico.

Ci sono vincoli da rispettare

L’ex laboratorio si trova all’interno di un cortile che condivide con un edificio a più piani. E di questo il progetto di trasformazione ha dovuto tenere conto rispettando la tipologia costruttiva del palazzo e riproponendone morfologia ed estetica esterna anche per la casa singola. ● L’intervento quindi ha voluto non solo valorizzare la piccola costruzione esistente, ma anche riqualificare il contesto condominiale in cui questa si trova. ● Tra i lavori è stata prevista dunque la sistemazione dello spazio comune, con la posa di una nuova pavimentazione e l’aggiunta di vasi per fiori e piante. Con grande vantaggio finale in termini di aspetto dell’insieme, di praticità e di sicurezza per tutto il condominio.

Verificare sempre la fattibilità

Un intervento come questo è soggetto alla normativa del luogo dove sorge l’edificio. E sono molti gli aspetti di cui tenere conto.
● Prima di tutto bisogna sapere se l’edificio è convertibile in abitazione: in Catasto si controlla quale sia la sua destinazione d’uso (si tenga presente che alcuni enti locali vietano tale cambio in determinate situazioni); in Comune poi si verificano le disposizioni degli strumenti urbanistici (Pgt) e quelle della normativa edilizia (Regolamento edilizio e Regolamento d’igiene edilizia). ● Lo scopo di queste indagini è comprendere se l’immobile è già caratterizzato dai requisiti di abitabilità (come nel caso presentato) oppure, qualora non lo fosse, se è possibile apportare le dovute modifiche per ottenere una residenza a norma.

garage

ERA COSì

casa ricavata da un garage

 

L’intervento

Prima parte
È stato costruito il vespaio aerato (vuoto sanitario al di sotto della quota interna di pavimento) che distanzia gli ambienti dal terreno. ● Successivamente si è passati al tamponamento della muratura esterna per trasformare i due portoni esistenti in porta di ingresso e tre finestre. ● All’interno, nuovi tramezzi sono stati costruiti per definire bagno e disimpegno, poi dotati di tutti gli impianti.

 

piano terra sezione planimetria da garage a casa abitabile

Seconda parte
Lo spazio sottotetto ottenuto con la nuova copertura suggerisce una modifica interna, prima non ipotizzata: la demolizione parziale della vecchia soletta (mantenuta solo in bagno) e la costruzione di un soppalco, con relativa rampa, per rendere accessibile e utilizzabile tale vano. ● Per non aumentare la superficie utile, questo ha larghezza inferiore a 180 cm (limite richiesto dalla normativa locale per non computare il soppalco nella Slp -Superficie lorda di pavimento).

progetto demolizione e costruzione e planimetria casa ricavata da garage

costruzione copertura casa da garageIn questa fase iniziale
in questa fase iniziale è stata anche costruita la copertura:
un’esigenza legata alla nuova destinazione dell’edificio,
ma utile anche per ottenere uniformità con il contesto edilizio del cortile.

 

 Il nuovo tetto

Realizzato tenendo conto della normativa in materia di contenimento energetico (L. 10/91), è composto da struttura portante in legno – con colmo in lamellare accoppiato a trave in ferro – e orditura secondaria di travetti ancorati da un cordolo in cemento armato. Sopra è posato un assito di perline d’abete. Si prosegue con uno strato di tessuto-non-tessuto traspirante e con pannello coibente spessore 10 cm. Infine, guaina impermeabilizzante e manto in tegole. 

 

OPERE PROVVISIONALI
Fornitura e posa ponteggio per un mese450 €
Formazione cantiere450 €
DEMOLIZIONI
Demolizione porzione soletta copertura piana esistente per formazione apertura soppalco800 €
Rimozione 2 portoni esistenti150 €
Demolizioni sottofondo piano terra esistente per formazione vespaio600 €
Scavo di circa 50 cm in profondità per formazione vespaio450 €
Carico e trasporto alle discariche autorizzate di materiali da sgomberare420 €
Corrispettivo alle discariche autorizzate per conferimento materiali di demolizione500 €
COSTRUZIONI
Realizzazione di vespaio aerato tramite igloo e formazione piano di calpestio, mq 332.100 €
Chiusura della muratura perimetrale e formazione di porta d’ingresso e finestre1.600 €
Fornitura e posa di cappotto coibente su facciata esterna fronte cortile, spessore 6 cm, in polistirene espanso, compreso tutto il materiale necessario al fissaggio e stesura rete per formazione pasta di intonaco colorato, mq 401.300 €
Fornitura e posa in opera di 4 davanzali/soglie in cemento lisciato300 €
Formazione di muratura perimetrale per innalzamento copertura400 €
Formazione di nuova copertura a due falde con struttura in travetti di legno, assito, tessuto non tessuto, isolamento di spessore 10cm e manto in tegole, mq 454.800 €
Tavolati interni in mattoni forati 8x12x24 cm, spessore 8 cm, compreso ponteggi e malta per arricciatura, mq 16750 €
Rasatura dei nuovi tavolati e di tutta la muratura perimetrale interna, mq 901.800 €
Fornitura e posa di 2 controtelai per porte a battente e di 3 per finestre350 €
Fornitura e posa di 1 falso telaio per porta blindata d’ingresso120 €
Fornitura e posa di 2 controtelai per porte a battente e di 3 per finestre350 €
Formazione di sottofondo in tutto l’appartamento a copertura di tutti gli impianti e formazione piano di posa, mq 311.400 €
Formazione di piano di calpestio soppalco in pannelli di mdf, spessore 3 cm, mq 15300 €
OPERE DA FABBRO E LATTONIERE
 Fornitura e posa di struttura per formazione soppalco1.600 €
Fornitura e posa di scala in ferro a struttura semplice con sostegno centrale1.100 €
Fornitura e posa di parapetto in ferro a struttura semplice per soppalco300 €
Fornitura e posa di nuovi canali di gronda, scossaline di testata, pluviali e torrini per esalazioni in copertura, completi di sistemi di fissaggio1.000 €
PAVIMENTI E RIVESTIMENTI
Fornitura e posa di struttura per formazione soppalco, mq. 201.500 €
Fornitura e posa di pavimento in cotto 5×25 cm, compreso stuccatura al piano terra, mq 312.200 €
Fornitura e posa in bagno di rivestimento (h 150 cm) in piastrelle di ceramica, mq. 14600 €
Fornitura e posa sul soppalco di zoccolino in legno, 70×10 mm, m 1260 €
Fornitura e posa al piano terra di zoccolino in cotto, m 20150 €
OPERE DA FALEGNAME E SERRAMENTISTA
Fornitura e posa 3 finestre in alluminio bicolore testa di moro all’esterno e bianco all’interno, completi di vetrocamera, come da normativa, complete di 3 persiane pieghevoli color testa di moro2.300 €
Fornitura e posa di 2 porte interne color bianco, complete di maniglia800 €
Antine rasomuro in legno da tinteggiare come pareti per nicchia caldaia150 €
Fornitura e posa di nuova porta blindata d’ingresso1.200 €
Fornitura e posa di nuovo lucernario 50×90 cm in legno con vetro antisfondamento600 €
 IMPIANTO ELETTRICO 
Formazione di nuovo impianto elettrico con 40 punti luce, nuovo centralino, prese tv e telefono2.200 €
Impianto motorizzazione per aspirazione aria forzata nel bagno cieco150 €
Assistenza alla posa dell’impianto elettrico1.050 €
MPIANTO IDRO-TERMOSANITARIO E GAS
Realizzazione di 6 punti acqua2.400 €
Posa di sanitari e rubinetteria (esclusa fornitura)600 €
Fornitura e posa di nuova caldaia, relativi collegamenti e nuovi termosifoni2.300 €
Assistenza alla posa dell’impianto sanitario1.300 €
IMPIANTO DI CLIMATIZZAZIONE 
Impianto di climatizzazione con unità esterna (sul tetto) e 1 split interno da 12.000 btu1.400 €
Assistenza per installazione di impianto di riscaldamento480 €
FINITURE
Tinteggiatura di pareti intonacate e soffitti con colori minerali a base di silicati purissimi, applicata a due mani color bianco, mq 70600 €
Verniciatura con pittura ferromicacea della scala, del parapetto e della struttura del soppalco300 €
 Totale 44.580 €

*** Prezzi aggiornati al 2013

Progetto: arch. Daniela Fracassetti Curno (Bg), adf.projet@gmail.com 
Foto: Cristina Fiorentini

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: 2.25 / 5, basato su 4 voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!