Modello 730 e Redditi 2021: scarica i modelli della dichiarazioni dei redditi

Tra modello 730, ordinario e precompilato e Redditi PF, si apre la stagione delle dichiarazioni dei redditi per il 2021.
Alessandra Caparello
A cura di Alessandra Caparello
Pubblicato il 18/03/2021 Aggiornato il 18/03/2021
modello redditi persone fisiche 2021 redditi 2020

Sono stati approvati i modelli ordinari e precompilati e le relative istruzioni delle dichiarazioni dei redditi 2021. Ma quando usare l’uno e quando l’altro? E quali sono le novità fiscali di quest’anno?

Modello 730-2021 ordinario e precompilato

La stagione dichiarativa 2021 si apre con il consueto modello 730 che possono usare lavoratori dipendenti e pensionati. A partire dal 30 aprile, l’Agenzia delle entrate mette a disposizione on line il modello 730 precompilato da presentare entro il 30 settembre direttamente all’Agenzia delle entrate o al Caf o al professionista o al sostituto d’imposta. Il contribuente però è obbligato ad utilizzare il modello 730 precompilato messo a disposizione dall’Agenzia delle entrate. Può infatti presentare la dichiarazione dei redditi con le modalità ordinarie.

Il 730 ordinario si presenta entro il 30 settembre al Caf o al professionista abilitato o al sostituto d’imposta. Nel caso di presentazione al sostituto d’imposta il contribuente deve consegnare il modello 730 ordinario già compilato. Nel caso di presentazione al Caf o al professionista abilitato possono essere richiesti al momento della presentazione della dichiarazione i dati relativi alla residenza anagrafica del dichiarante e il controllo formale è effettuato nei confronti del Caf o del professionista.

modello 730 2021

 

Scarica qui l’intero modello

Le novità fiscali del modello 730 2021

Tra le principali novità contenute nel modello 730/2021 ricordiamo:

  • Riduzione della pressione fiscale del lavoratore dipendente: dal 1° luglio 2020 ai lavoratori dipendenti in possesso di un reddito complessivo fino a 28.000 euro spetta il trattamento integrativo, mentre per quelli in possesso di un reddito complessivo da 28.000 a 50.000 euro spetta un’ulteriore detrazione il cui importo diminuisce all’aumentare del reddito.
  • Superbonus: per le spese sostenute dal 1° luglio 2020 al 30 giugno 2022 spetta una detrazione nella misura del 110% delle stesse, a fronte di specifici interventi finalizzati all’efficienza energetica, nonché al consolidamento statico o alla riduzione del rischio sismico degli edifici (cd. superbonus), effettuati su unità immobiliari residenziali;
  • Bonus facciate”: dal 1° gennaio 2020 è stata prevista una detrazione del 90 per cento per le spese riguardanti gli interventi finalizzati al recupero o restauro della facciata esterna degli edifici esistenti;
  • Credito d’imposta per monopattini elettrici e bici, abbonamenti al trasporto pubblico, servizi di mobilità elettrica: per i soggetti che rottamano almeno due autovetture è riconosciuto un credito d’imposta di importo massimo di 750 euro per le spese sostenute dal 1° agosto 2020 al 31 dicembre 2020 per l’acquisto di monopattini elettrici, biciclette elettriche o muscolari, abbonamenti al trasporto pubblico, servizi di mobilità elettrica in condivisione o sostenibile;
  • “Bonus vacanze”: se il credito d’imposta Vacanze è stato fruito entro il 31 dicembre 2020, è possibile fruire del relativo importo della detrazione pari al 20 % dell’importo sostenuto

Il modello Redditi 2021

Il Modello REDDITI è un modello tramite il quale è possibile presentare la dichiarazione fiscale. Sono obbligati alla presentazione:

  • i lavoratori dipendenti che hanno cambiato datore di lavoro e sono in possesso di più certificazioni di lavoro dipendente o assimilati (Certificazione Unica 2021)
  • i lavoratori dipendenti che direttamente dall’INPS o da altri Enti hanno percepito indennità e somme a titolo di integrazione salariale o ad altro titolo, se erroneamente non sono state effettuate le ritenute o se non ricorrono le condizioni di esonero indicate nelle precedenti tabelle;
  • i lavoratori dipendenti a cui il sostituto d’imposta ha riconosciuto deduzioni dal reddito e/o detrazioni d’imposta non spettanti in tutto o in parte (anche se in possesso di una sola Certificazione Unica 2021);
  • i lavoratori dipendenti che hanno percepito retribuzioni e/o redditi da privati non obbligati per legge ad effettuare ritenute d’acconto (per esempio collaboratori familiari, autisti e altri addetti alla casa).

Il Modello REDDITI Persone Fisiche 2021 deve essere presentato dal 2 maggio 2021 al 30 giugno 2021 se la presentazione viene effettuata in forma cartacea per il tramite di un ufficio postale oppure entro il 30 novembre 2021 se la presentazione viene effettuata per via telematica, direttamente dal contribuente ovvero se viene trasmessa da un intermediario abilitato alla trasmissione dei dati

modello redditi persone fisiche 2021 redditi 2020

Scarica qui l’intero modello

730 o Redditi: le differenze

Volendo semplificare, i contribuenti che possono utilizzare il modello 730 per la loro dichiarazione dei redditi sono, generalmente, i lavoratori dipendenti e i pensionati.

Si è tenuti ad utilizzare il modello Redditi PF, al posto del 730 invece, quando il contribuente che deve presentare la dichiarazione dei redditi ha percepito redditi di impresa, redditi di lavoro autonomo e sia possessore di Partita IVA oppure, redditi di capitale o redditi diversi di natura finanziaria.

 

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: 0 / 5, basato su 0 voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!