Seconda casa in uso gratuito ai figli: possibile cancellazione di Imu e Tasi

L’ultima modifica al disegno di legge prevede l’introduzione dell’esenzione dal pagamento di Imu e Tasi per chi è proprietario di una seconda casa e la concede in comodato d’uso gratuito ai figli.
Redazione
A cura di “La Redazione”
Pubblicato il 06/11/2015 Aggiornato il 06/11/2015
Seconda casa in uso gratuito ai figli: possibile cancellazione di Imu e Tasi

La Legge di Stabilità 2016, l’ex manovra Finanziaria è approdata in Parlamento per essere adottata in via definitiva entro la fine dell’anno e tra le tante novità ivi contenute troviamo quelle riguardanti la tassazione sugli immobili.

Oltre alla cancellazione della tasi, il tributo comunale sui servizi indivisibili sugli immobili adibiti ad abitazione principale, anche degli inquilini, purché non siano classificati come fabbricati di lusso e di pregio (nelle categorie catastali A1, A8 e A9) e la conferma che l’imu sulla prima casa sarà pagata solo da chi possiede castelli, ville e palazzi storici, potrebbe esserci un’altra novità.

A Palazzo Madama si sta attualmente lavorando ad una modifica al disegno di legge che introduca l’esenzione dal pagamento sia dell’Imu che della Tasi anche per i proprietari di una seconda casa destinata in comodato d’uso ai figli o ai parenti di primo grado.

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: / 5, basato su voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!