Conservare le ricevute di pagamento: per quanto tempo?

Dagli scontrini alle fatture fino al 730: per evitare di accumulare inutilmente in casa ricevute di bollette e tasse pagate, ecco per quanto tempo dobbiamo conservarli.
Redazione
A cura di “La Redazione”
Pubblicato il 18/02/2015 Aggiornato il 18/02/2015
conservare bollette

bollette, ricevute e scontrini, ma anche copie delle dichiarazioni dei redditi (modello 730). Quante scartoffie e documenti abbiamo nelle nostre case? E dopo quanto tempo possiamo “liberarcene” senza doverci più preoccupare che un giorno il Fisco bussi alla nostra porta e ci chieda di esibirli per eseguire dei controlli?

Prima di indicare i tempi di conservazione, occorre specificare la differenza esistente tra scontrino, fattura e ricevuta. Semplificando, potremmo dire che un artigiano o un commerciante rilasciano lo scontrino (cessione beni) o la ricevuta fiscale (prestazioni servizi), mentre i professionisti (avvocato, medico, commercialista) emettono una fattura con Iva (esente Iva per le prestazioni sanitarie). Chiarito ciò, i tempi di conservazione dei documenti fiscali sono diversi a seconda del tipo di pagamento che attestano.

  • ricevute dell’IMU: 5 anni;
  • dichiarazione dei redditi (730, Cud, ecc): 5 anni
  • ricevute pagamento di imposte: 5 anni
  • pagamento del canone rai: 10 anni;
  • pagamento bollo auto: 3 anni
  • bollette relative alle utenze domestiche (gas, luce, acqua): 5 anni
  • bollette telefonia: 10 anni;
  • ricevute di affitto: 5 anni;
  • ricevute spese condominiali: 5 anni
  • pagamento multe/contravvenzioni: 5 anni;
  • fatture fornitori (artigiani, imprese ecc): 3 anni:
  • fatture di avvocato, commercialista, ecc: 3 anni;
  • ricevute/scontrini ristoranti/alberghi: 6 mesi;
  • scontrini fiscali: solitamente 2 anni o quanto prevede la garanzia del prodotto acquistato. 
Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: / 5, basato su voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!