Decreto caldaiette: incentivi per chi rottama la vecchia caldaia

A fine gennaio è stato varato il decreto caldaiette, un insieme di norme che prevede la classificazione degli impianti in base alle emissioni prodotte e una serie di incentivi per la sostituzione delle caldaie non a norma con altre ad elevata efficienza energetica, ossia caldaie a condensazione o pompe di calore.

Redazione
A cura di “La Redazione”
Pubblicato il 21/02/2017 Aggiornato il 21/02/2017
decreto caldaiette

Il decreto caldaiette, di recente approvazione, è stato messo a punto per contrastare l’inquinamento delle città. Basti pensare che in Pianura Padana dall’inizio del 2017 l’allarme smog ha raggiunto livelli preoccupanti superiori di ben tre volte i limiti previsti dalla legge. L’Italia è in buona compagnia, se così si può dire, con Francia, Germania, Spagna e Regno Unito tanto che l’Unione europea ha dato tempo massimo 60 giorni per mettere in campo misure che garantiscano una migliore qualità dell’aria e una maggior tutela della salute pubblica.  Altrimenti? Altrimenti l’Italia e i suoi colleghi europei dovranno fare i conti una procedura di infrazione che si aprirà a Bruxelles che significa nuovi esborsi.

L’Italia tenta di muoversi e lo fa varando a fine gennaio il “decreto caldaiette”. Di cosa si tratta? Un insieme di norme che prevede la classificazione degli impianti in base alle emissioni prodotte con una serie di incentivi per la sostituzione delle caldaie non a norma con altre ad elevata efficienza energetica, ossia caldaie a condensazione o pompe di calore.

Le caldaie a condensazione infatti sono tra i sistemi di riscaldamento, installabili in qualsiasi abitazione, più innovativi degli ultimi anni visto che recuperano i fumi di scarico per riscaldare l’acqua e per scaricare la condensa è sufficiente una canalizzazione, il tutto ottenendo un risparmio in bolletta molto elevato, anche fino al 30%.

Così per l’acquisto di tali sistemi di generazione ad elevata efficienza il decreto caldaiette prevede contributi che copriranno fino al 65% della spesa (o ecobonus), arrivando così a pagare l’installazione meno della metà. In alternativa, è possibile usufruire degli incentivi previsti dal Conto Termico che mette a disposizione per l’intero territorio nazionale 900 milioni di euro di cui 700 destinati ai privati e 200 agli edifici pubblici.

Caldaia murale a condensazione VICTRIX di Immergas, potenza 24 – 28 kW, in vendita anche online su www.desivero.com, prima piattaforma multicanale di soluzioni e professionisti del settore idrotermosanitario, ove è possibile acquistare  caldaie e pompe di calore, oltre a richiedere servizi di installazione, manutenzione e riparazione.

Caldaia murale a condensazione VICTRIX di Immergas, potenza 24 – 28 kW, in vendita anche online su www.desivero.com, prima piattaforma multicanale di soluzioni e professionisti del settore idrotermosanitario, ove è possibile acquistare caldaie e pompe di calore, oltre a richiedere servizi di installazione, manutenzione e riparazione.

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: / 5, basato su voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!