Cashback: per quali pagamenti si può avere il rimborso?

Quali pagamenti effettuati con app e carte permettono di avere il rimborso del 10%? Scopri di più.
Alessandra Caparello
A cura di Alessandra Caparello
Pubblicato il 18/12/2020 Aggiornato il 18/12/2020
cashback-pagare-idraulico

La riparazione effettuata dall’idraulico e dall’elettricista, ma anche la parcella dell’architetto, se pagati con carte di credito e app, in sostanza pagamenti tracciabili, permettono di avere un rimborso del 10%. È il cosiddetto cashback, il piano di rimborsi messo a punto dal governo che prevede a partire dal 1 gennaio 2021, la possibilità di ottenere il rimborso del 10% sull’importo degli acquisti che si effettuano con carte o app di pagamento.

Cashback per quali acquisti e in quali negozi

Il sistema cashback è valido utilizzando la carta di pagamento o app per:

  • prestazioni fornite da artigiani (parrucchieri, idraulici, elettricisti) e professionisti, come medici e avvocati e architetti
  • rifornimenti di benzina
  • negozi (qualsiasi tipologia di merce venduta, dall’abbigliamento alle scarpe passando per giocattoli, profumeria, ecc..)
  • bar e ristoranti
  • supermercati e grande distribuzione
  • farmacie e parafarmacie

Gli acquisti esclusi dai rimborsi

Sono esclusi invece dal programma cashback:

  • i pagamenti effettuati online
  • i pagamenti effettuati per acquisti nell’ambito di qualsiasi attività d’impresa, arte o professione
  •  operazioni eseguite presso gli sportelli ATM (es. prelievi, ricariche telefoniche, ecc.)
  • i bonifici effettuati tramite SDD (Sepa Direct Debit), cioè gli addebiti diretti su conto corrente

Quali strumenti di pagamento elettronici sono inclusi?

Partecipano al Cashback le transazioni effettuate tramite POS fisici o altri dispositivi fisici di accettazione di pagamenti, con:

  • carte di credito;
  • carte di debito su circuiti internazionali e su circuito PagoBANCOMAT;
  • carte prepagate;
  • le cosiddette carte fedeltà, ovvero carte e app di pagamento connesse a circuiti privativi e/o a spendibilità limitata (esclusi, quindi, quelli solo per accumulo punti);
  • app di pagamento, come ad esempio Satispay o BANCOMAT Pay;
  • altri sistemi di pagamento, come ad esempio Google Pay e Apple Pay (a partire dal 2021).

Cashback: quando si avrà il rimborso?

L’erogazione dei rimborsi avviene tramite bonifico sul codice IBAN indicato al momento della registrazione al sistema cashback dall’App IO. 

In particolare i rimborsi per l’extracashback di Natale, valido per gli acquisti dall’8 al 31 dicembre 2020, avverrà entro febbraio 2021. Per il sistema di rimborsi che poi entrerà a regime nel 2021, il bonifico verrà eseguito ogni sei mesi (a luglio 2021, gennaio 2022, luglio 2022).

 

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: 2.33 / 5, basato su 3 voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!