Tornano Le Arance della Salute: nelle piazze di tutta Italia il 26 gennaio

Sabato 26 gennaio in tremila piazzE i volontari dell'Airc distribuiranno le Arance della Salute: con una donazione di 9 euro sarà possibile ricevere una reticella da 2,5 kg di arance e contribuire alla ricerca.

Alessandra Caparello
A cura di Alessandra Caparello
Pubblicato il 11/01/2019 Aggiornato il 11/01/2019
ARANCE DELLA SALUTE - RICAVATO PER RICERCA AIRC

Sabato 26 gennaio tornano in piazza Le Arance della Salute, l’iniziativa dell’AIRC per sostenere il lavoro di circa 5.000 ricercatori e promuovere comportamenti e abitudini salutari per ridurre il rischio di cancro. 20 mila i volontari, impegnati in 3.000 piazze a distribuire le arance, frutto simbolo dell’alimentazione sana e protettiva grazie alle sue straordinarie proprietà: con una donazione di 9 euro sarà possibile ricevere una reticella da 2,5 kg di arance. La raccolta fondi di AIRC inoltre quest’anno si arricchisce delle marmellate d’arancia (vasetto da 240 grammi, donazione minima 6 euro) e del miele di fiori d’arancio (confezione da 500 grammi, donazione minima 7 euro). I volontari, inoltre, consegneranno una Guida con alcune preziose informazioni sulla prevenzione, in particolare su fumo e obesità, insieme a ricette sane e gustose a base di arance, firmate da Moreno Cedroni e Carlo Cracco.

“Diversi studi scientifici dimostrano che l’attività fisica riduce il rischio di insorgenza di numerose condizioni patologiche, migliora i livelli di glicemia nei pazienti affetti da diabete di tipo 2 e costituisce un fattore protettivo contro alcuni tumori – spiega Antonio Moschetta, ricercatore AIRC dell’Università di Bari – Uno studio i cui risultati sono pubblicati sulla rivista “Lancet” ha stimato l’effetto dell’inattività fisica sulle principali patologie non trasmissibili: con un po’ di attività fisica si potrebbe prevenire il 6% circa delle malattie cardiovascolari, il 7% dei casi di diabete di tipo 2, il 10% dei tumori al seno e il 10% dei cancri del colon. Investire in comportamenti salutari – niente fumo, alimentazione equilibrata ed esercizio fisico regolare – potrebbe rappresentare il segreto per ammalarsi un po’ meno, avere una vita lunga e un invecchiamento migliore”. Attività fisica e alimentazione sono anche al centro del progetto ‘AGILITY’ guidato da Licia Rivoltini, ricercatrice AIRC presso la Fondazione IRCCS Istituto Nazionale dei Tumori di Milano, protagonista dell’immagine della campagna in rappresentanza dei circa 5.000 scienziati AIRC. Accanto a lei Davide, giovane volontario abruzzese, che scenderà in piazza per sostenere concretamente i ricercatori che ogni giorno lavorano per rendere il cancro sempre più curabile.

Per trovare le Arance della Salute (anche miele e marmellata) basta andare sul sito airc.it oppure chiamare il numero speciale 840 001 001.

Bruno Barbieri,  testimonial con le Arance della Salute

Bruno Barbieri, testimonial con le Arance della Salute

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: / 5, basato su voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!