Ridurre le microplastiche durante il lavaggio

Circa mezzo milione di tonnellate di microfibre di plastica vengono rilasciate in mare ogni anno con il lavaggio dei tessuti. Molti non ne sono consapevoli, perchè non sanno che tante fibre contengono plastica. Come ridurre il problema? Una soluzione può essere l'utilizzo di un filtro che cattura le microplastiche e che va collegato alla lavatrice.
Simona Preda
A cura di Simona Preda
Pubblicato il 08/05/2022 Aggiornato il 08/05/2022
Electrolux Filtro Microplastiche

Il 94% degli adulti non sa quanta plastica è presente nei tessuti. Il dato emerge dal rapporto di Electrolux, The Truth About Laundry – Microplastic Edition, secondo cui, chiamati a rispondere a un test sulle fibre, il 68% degli europei non sa che il nylon è una fibra sintetica che contiene plastica e il 62% che il poliestere è una fibra sintetica derivata dal petrolio e che anch’essa contiene plastica.

La ricerca è stata realizzata da OnePoll, in collaborazione con Electrolux e i suoi partner e ha coinvolto 15.000 adulti in quindici mercati europei tra cui l’Italia (Belgio, Danimarca, Finlandia, Francia, Germania, Italia, Paesi Bassi, Norvegia, Polonia, Portogallo, Russia, Spagna, Svezia, Svizzera e Regno Unito). Il sondaggio è stato condotto tra il 15 ottobre e il 10 novembre 2021.

La maggioranza degli intervistati (53%) crede fermamente che le microplastiche rappresentino un serio problema ambientale, tuttavia, solo il 41% crede che possa comportare un vero rischio per la salute.

Lo studio rileva anche che riducendo le temperature di lavaggio si ottengono minori consumi energetici e un ridotto impatto ambientale, ad esempio portando la temperatura da 40 a 30 °C si risparmierebbero oltre 27 kg di CO2 equivalente all’anno per famiglia. Solo il 44% degli intervistati ritiene che diminuendo le temperature si riducono anche le microplastiche.

Lo studio evidenzia che circa mezzo milione di tonnellate di microfibre di plastica vengono rilasciate in mare ogni anno con il lavaggio dei tessuti. Secondo il Programma delle Nazioni Unite per l’ambiente (UNEP), ciò equivale alla dispersione in mare di tre miliardi di magliette in poliestere ogni anno.

Per risolvere il problema, Electrolux propone un nuovo Filtro per le Microplastiche che aiuta a prevenire il rilascio di fibre di microplastica dai tessuti lavati in lavatrice, in una quantità che può raggiungere fino a due sacchetti di plastica all’anno per famiglia (un sacchetto pesa 5 grammi).

Electrolux Filtro per Microplastiche

Il Filtro per le Microplastiche va fissato a parete e collegato alla lavatrice

Il Filtro per le Microplastiche rispetta l’ambiente anche perché è realizzato per almeno il 50% con plastica riciclata. Ha una cartuccia con un filtro a maglie strette che cattura fino al 90% delle fibre di microplastica, più grandi di 45 micron, rilasciate dagli indumenti sintetici durante il lavaggio. La pulizia è agevole, infatti basta svuotarlo e buttare le fibre catturate nei rifiuti plastici.

Il filtro sarà disponibile nel corso del mese di maggio e funziona con le lavatrici Electrolux, AEG e Zanussi. Va fissato alla parete accanto alla macchina.

Siamo diventati così abituati al termine materiale sintetico che la maggior parte di noi ha perso di vista il fatto che la maggioranza di questi materiali sintetici sono in realtà plastica“, ha affermato Sarah Schaefer, Electrolux VP Sustainability (Europe). “La nostra ricerca mostra che c’è un urgente bisogno di aiutare le persone a capire di più sui materiali che stanno acquistando e su come prendersene cura al meglio, oltre a incoraggiare il maggior numero di persone possibile ad adottare pratiche di lavaggio più rispettose dell’ambiente. Facendo una serie di piccoli passi, tra cui l’installazione di un Filtro per le Microplastiche, ognuno di noi può ridurre l’impatto ambientale dei prodotti tessili“.

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: 4 / 5, basato su 1 voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!