Sconti speciali da Acerbis dal 7 al 9 giugno

Da venerdì 7 a domenica 9 giugno, presso la sede di Acerbis in via Brusaporto a Seriate (Bergamo), si terrà una vendita straordinaria per trasferimento sede.

Alessandra Caparello
A cura di Alessandra Caparello
Pubblicato il 06/06/2019 Aggiornato il 06/06/2019
Acerbis

Un intero weekend di occasioni da Acerbis. Da venerdì 7 a domenica 9 giugno, in via Brusaporto a Seriate (Bg) si terrà una vendita straordinaria per trasferimento sede.

Una liquidazione totale dello showroom e outlet aziendale con sconti imperdibili su contenitori, madie, librerie, tavoli, tavolini, complementi, letti, divani, provenienti da fiere, set fotografici e fine serie. In vendita alcuni prodotti icona dell’azienda, che si potranno acquistare ad un prezzo particolarmente interessante, come tra gli altri la madia Sheraton (design Giotto Stoppino) insignita nel 1970 del premio Compasso d’Oro ADI,  il tavolo Creso (design by Lella e Massimo Vignelli), il sistema per l’home office Ghostwriter e la libreria Outline (entrambe design by Giacomo Moor) fino alla credenza Grand Buffet (design Massimo Castagna).

Acerbis International e MDF Italia hanno stipulato un accordo per effetto del quale MDF ITALIA ha acquisito il ramo d’azienda commerciale, il marchio, la collezione e la rete commerciale di Acerbis. Sotto la direzione di Enrico Acerbis, l’azienda che porta il suo nome, vanta alcune fra le più importanti firme della storia del design e ha chiuso il 2018 con un incremento consistente, ma è consapevole che per poter competere sul mercato globale è indispensabile aggregarsi con una realtà aziendale commercialmente più forte e strutturata, in grado di valorizzare e rilanciare sui mercati internazionali un marchio tra i più noti e dotati di storia e allure del settore. L’unione di due brand con due anime diverse, ma accumunati dagli stessi valori di design e innovazione, porta in sé anche la collaborazione tra le nuove generazioni di due famiglie, Acerbis e Cassina, che da decenni sono protagoniste della storia del design.

Nella gallery alcuni dei prodotti Acerbis della vendita straordinaria

  • Tavolo CRESO by Lella e Massimo Vignelli
  • Ghostwriter by  Giacomo Moor
  • Credenza Grand Buffet, design Massimo Castagna
  • Madia Sheraton by Giotto Stoppino
  • Libreria Outline, design Giacomo Moor
In sintesi
  • Cosa: Vendita straordinaria da Acerbis International
  • Dove: Via Brusaporto 31 a Seriate (BG)
  • Quando: 7- 8 e 9 giugno dalle 10:00 alle 18:00
  • Info: sales@acerbisinternational.com; acerbisdesign.com
Conserva il promemoria
IMAGE_ADV-ACERBIS
Scopri di più sui prodotti
Tavolo CRESO by Lella e Massimo Vignelli

Tavolo Creso by Lella e Massimo Vignelli; madia Sheraton by Giotto Stoppino

Un grande classico, disegnato da uno dei Maestri del design e della grafica contemporanea, il tavolo Creso si evolve con nuovi abbinamenti materici. Come il basamento in prezioso e caldo ottone lucido, in elegante contrasto materico e di colore con il piano in marmo bianco arabescato, accuratamente selezionato in cava e finemente lavorato. Oppure la nuova finitura “Fresco”, realizzata manualmente miscelando pasta cementizia, materiali inerti, quali la sabbia, la polvere di marmo, le terre, e speciali resine che permettono una lavorazione “fresco su fresco” come per gli affreschi e in grado di illustrarsi in striature, macchie, variegature, leggeri avallamenti: segni, questi, della mano dell’artista che compongono la bellezza di finiture sempre diverse, mai ripetitive.

Madia Sheraton by Giotto Stoppino

Madia SHERATON by Giotto Stoppino

La madia Sheraton è un’icona del design fuori dal tempo e dalle mode; ha ricevuto nel 1970 l’autorevole premio Compasso d’Oro ADI. È un contenitore dalle ante di insolito larghezza che si aprono facilmente grazie ad un sistema esclusivo – anta scivolante – che coniuga l’apertura scorrevole con quella a cerniera. Sheraton ha introdotto un nuovo rapporto fra mobile chiuso, di estrema semplicità e purezza formale, ed un mobile aperto di totale fruibilità, pur in presenza di ante scorrevoli ed allineate. L’evoluzione di un modello il cui design ha una tale perfezione formale da rimanere immutato dal 1977 può solo passare attraverso l’introduzione di finiture e materiali che ne sottolineano ulteriormente il valore senza tuttavia cambiarne l’essenza.

Credenza Grand Buffet, design Massimo Castagna

Credenza Grand Buffet, design Massimo Castagna

La credenza alta Gran Buffet è caratterizzata dall’insolito taglio orizzontale delle ante, ma con altezza e proporzioni da buffet tradizionale. Grande volume e grande capienza, chiusi da due ante asimmetriche, dai profili finemente diamantati. Il vano superiore adotta un’evoluzione dell’innovativo sistema di apertura Dual-Flap® (ideato da Lodovico Acerbis e brevettato): con un semplice e unico gesto mentre si apre l’anta, una parte del top si solleva lasciando completamente in vista l’interno, rischiarato da un fondo retroilluminato a LED. L’anta superiore, da aperta, offre un piano d’appoggio a un’altezza particolarmente comoda per servire. Il vano inferiore con anta a ribalta, dotato di ripiani in vetro, garantisce un grande volume di contenimento.

 

Libreria Outline, design Giacomo Moor

Libreria Outline di Acerbis, design Giacomo moor

Libreria Outline ha una struttura libera che instaura un dialogo di contrasti fra l’universo tattile del legno ed il reticolo metallico del telaio. Autoportante, crea un paesaggio domestico irregolare, in cui le diverse versioni possono convivere in maniera indipendente o affiancate, creando di volta in volta nuovi e diversi paesaggi. Il layout permette un’installazione a parete o a centro stanza per una gestione dello spazio della zona living completamente libera, che fonde il gusto della massima funzionalità a un’estetica lineare e rigorosa. La particolare fresata circolare negli spessori delle mensole e nelle spalle dei cubi permette l’inserimento a scorrimento dei vari elementi: un dettaglio strutturale dal marcato taglio funzionale ed estetico, con le forme circolari visibili e di rottura con la linearità della struttura. Il contrasto visivo tra i volumi degli elementi contenitori e delle mensole con la leggerezza dei montanti sprigiona un’energia che mescola la contemporaneità al sapore artigianale della falegnameria. Altri dettagli: struttura in metallo con finitura verniciata Nichel Black satinato; piani e contenitori in essenza di Rovere di palude o di Eucalipto termo trattato, oppure laccato opaco in vari colori; ante e schiene aggiuntive disponibili anche con finitura laccato lucido (colori: Nero, Bianco, Bianco SW, Grigio Ghiaia, Grigio Pietra, Grigio Fumo, Lino, Sabbia, Grigio Caldo, Argilla). 

Ghostwriter by  Giacomo Moor

Ghostwriter by Giacomo Moor

Lo scrittoio Ghostwriter gioca a nascondersi nel living, con un volume monolitico discreto ed elegante in legno laccato lucido, ed ama sorprendere da aperto rivelando uno spazio multifunzionale per l’home office impreziosito dalle calde tonalità del legno di Eucalipto in contrasto materico con la finitura dell’esterno. Con un unico gesto il sistema di apertura Dual-Flap® apre la grande anta frontale trasformandola in un pratico piano scrittoio e simultaneamente una parte del top si solleva per facilitare l’accesso al vano interno del mobile, organizzato con scansie porta carte e cassettino porta penne. Completano l’allestimento le pratiche prese di alimentazione (2 USB e 2 Shuko) celate nel fondo del vano interno ed una fascia luminosa a led con accensione a sfioro perfettamente integrata nello spessore del top, che trova, una volta aperto il mobile, la corretta angolazione per illuminare lo spazio di lavoro.

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: 4.67 / 5, basato su 6 voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!