Premi internazionali di design: i più famosi e prestigiosi

Architetto Marcella Ottolenghi Pubblicato il Aggiornato il 04/10/2018

Ecco l’elenco dei principali premi internazionali di design che annualmente selezionano progetti e prodotti, ma anche professionisti, di qualità.

Nati principalmente negli anni Cinquanta, con il boom industriale del dopoguerra, i premi internazionali dedicati al design selezionano i prodotti che si distinguono per qualità e per innovazione. Dal nostro Compasso d’Oro all’americano Good Design Award, ecco una selezione delle competizioni principali, da tenere d’occhio per individuare novità e tendenze. Oltre che tutto ciò che potrebbe entrare nella storia del disegno industriale. O semplicemente nelle nostre case per portare quello che agli albori era solo “bel disegno” e ora è un mix sofisticato di valori di eccellenza.

Compasso d’Oro ADI

Giunto quest’anno alla venticinquesima edizione, il Compasso d’Oro ADI è il premio di design più prestigioso d’Italia e, come annualmente accade dal 1954 partendo da un’idea di Gio Ponti, viene consegnato a progettisti e produttori di qualità, individuati da una giuria tra quelli preselezionati nelle rassegne ADI Design Index del biennio precedente. L’ADI (Associazione Design Italiano) ne cura infatti l’organizzazione dal 1958.

I prodotti premiati e quelli segnalati con la Menzione d’onore entrano a far parte della Collezione storica del Compasso d’Oro, andando ad arricchire una raccolta che si spera presto avrà una sua propria sede espositiva a Milano. Ad ogni edizione vengono poi consegnati i Compassi d’Oro alla carriera, a personaggi e aziende di rilievo nel panorama contemporaneo del design, italiano e non solo. Riconoscimenti – la Targa Giovani – anche ai migliori progetti di studenti delle scuole universitarie italiane di design o di creativi agli inizi della carriera.

Nel 2018 su 283 prodotti sottoposti alla giuria ne sono stati premiati sedici e menzionati cinquantasei, mentre i Compassi alla carriera sono stati undici e le Targhe Giovani tre, più dieci attestati di merito. Risultati presentati al pubblico dal 21 al 26 giugno 2018 in una mostra milanese nel Cortile della Rocchetta del Castello Sforzesco e in un catalogo con testi in italiano e in inglese. www.adi-design.org

foto1_LOGO-CDO-XXV

Design Plus Award

Il Design Plus Award è un riconoscimento assegnato ogni anno alle eccellenze di design di diverse categorie produttive in occasione delle fiere di settore tedesche. Istituito nel 1983 dalla Messe Frankfurt, ovvero la Fiera di Francoforte, con il Consiglio tedesco per il design (Rat für Formgebung), seleziona i prodotti secondo criteri di qualità del progetto, di innovazione, di sostenibilità ambientale, con attenzione particolare all’efficienza energetica. In competizione anche i progetti degli studenti e dei neo-laureati delle scuole e università di design.

Su oltre duecentoventi prodotti partecipanti, nel 2018 in occasione di Light + Building ne sono stati premiati quattro con il titolo di Best of e segnalati trentanove, mentre tra i progetti dei giovani (una settantina in tutto) tre hanno ricevuto il riconoscimento Best of e tredici il premio. www.german-design-council.de

DesignPlus2008

 

Good Design

Istituito nel 1950 (quindi il più vecchio tra i premi di design internazionali) sulla base di un manifesto stilato dagli architetti Eero Saarinen, Charles and Ray Eames, Edgar Kaufmann jr., Good Design viene oggi organizzato annualmente da The Chicago Athenaeum Museum of Architecture and Design, in collaborazione con l’European Centre for Architecture, Art, Design and Urban Studies della città nordamericana. Il logo è ancora quello storico disegnato da Mort Goldsholl sempre nel 1950, mentre i criteri di selezione – agli albori votati alla ricerca “dei migliori esempi del design moderno nell’arredamento” – si sono adeguati all’attualità, includendo tra i criteri principali, oltre al design e all’innovazione, ad esempio anche i valori della sostenibilità e dell’attenzione ecologica. Insieme ai prodotti (nella foto la collezione Circus disegnata da Marcel Wanders per Alessi, vincitrice nell’edizione 2017-2018) concorrono anche i progetti grafici, e i vincitori entrano a far parte della Design Collection permanente del museo e possono apporre sulle confezioni e sui materiali della comunicazione il marchio del premio. www.good-designawards.com

 

foto3_alessi

 

iF International Forum Design

Ogni anno il tedesco iF International Forum Design premia la qualità del design nei settori della produzione industriale, del packaging, della comunicazione e dei servizi, dell’architettura e dell’arredamento. Nato nel 1954 grazie a un accordo tra un gruppo di imprenditori industriali e la Fiera di Hannover per portare l’attenzione del pubblico su prodotti “ben disegnati”, il riconoscimento è andato nel tempo ampliando focus e criteri di selezione, istituendo anche un iF Design Talent Award dedicato ai più giovani. Anche se i principi base sono sempre gli stessi: identificare, supportare e promuovere il design di qualità, diffondere il design nella vita quotidiana delle persone, aiutare le aziende a integrare il design nelle loro strategie a lungo termine, salvaguardare il ruolo dei designer professionisti, promuovere cambiamenti sociali mediante il design e sostenere i giovani che vogliano intraprendere la carriera di progettisti.
L’edizione 2018 ha visto 6.402 partecipazioni da 54 paesi: la giuria internazionale di esperti indipendenti ha decretato i diversi vincitori per ogni categoria e assegnato settantacinque iF Gold Award ai migliori risultati. www.ifworlddesignguide.com

foto4_Logo-2019_iF_DesignAward2019red

Reddot design award

Il tedesco Red Dot Design Award nasce nel 1955 per identificare il migliore prodotto di design dell’anno. Oggi comprende tre differenti competizioni a cadenza annuale, mirate ad altrettante categorie: Product Design, Communication Design (dal 2001), Design Concept (dal 2005). La giuria di designer, docenti, giornalisti (che come “codice d’onore” abbiano l’estraneità con aziende e prodotti partecipanti al concorso) valuta i concorrenti secondo un processo basato su un ventaglio di criteri variabili, costantemente adattati agli standard dell’attualità. I prodotti e i prototipi vincitori vengono esposti in una mostra allestita nelle due sedi del Red Dot Design Museum, a Essen e a Singapore. Inoltre, l’app gratuita Red Dot Design per dispositivi mobili raccoglie gli oltre 3.400 prodotti premiati nel tempo, presentandoli con gallerie di immagini, descrizioni e link opportuni, e una serie di mappe con più di venticinquemila “design location” (studi di progettazione, agenzie, musei, fiere, negozi, showroom) in tutto il mondo. www.red-dot.org

foto5_logo-red-dot