Rose, orchidee e girasoli sono i fiori preferiti dagli italiani

Traccia le abitudini di acquisto degli italiani in fatto di fiori e piante il sondaggio parallelo condotto da Colvin e da GimmeLike. Ecco cosa si scopre.
Alessandra Caparello
A cura di Alessandra Caparello
Pubblicato il 05/01/2020 Aggiornato il 05/01/2020
Rose, orchidee e girasoli sono i fiori preferiti dagli italiani

I giovani italiani, i millennial, amano acquistare i fiori (58% del campione), più volte l’anno (il 70% li compra tra le due e le quattro volte l’anno) e internet, dopo il passaparola e i consigli di amici e familiari, è la prima fonte d’informazione nella scelta e nell’acquisto di piante e fiori. È quanto emerge da un sondaggio parallelo condotto da una startup che vende e consegna fiori a domicilio (Colvin*) e da un’app italiana (GimmeLike*) che connette pmi e millennial attraverso questionari d’indagine.

Se da una parte il 39% degli intervistati dalla citata app dichiara di scegliere i fiori su internet (rispetto al 41% che si fa guidare nell’acquisto da amici e familiari), dall’altra una percentuale altissima, il 44%, dei clienti della startup in Italia ha acquistato fiori online per la prima volta e considera proprio la facilità di acquisto l’attributo più importante nella scelta del servizio (52%).

L’identikit dell’acquirente di fiori e piante in Italia

Sono soprattutto le donne ad acquistare fiori e piante (62%) ma anche gli uomini sono acquirenti abituali e hanno il pollice verde (38%).

I giovani appassionati di fiori e piante sono equamente ripartiti tra Nord, Centro e Sud Italia e sono istruiti (il 26% è laureato e oltre il 57% è diplomato), amano leggere un buon libro (36% tra i clienti di Colvin) più che fare shopping (27%), viaggiare e partire per il fine settimana (32%) o andare a concerti e festival musicali (19%).

I fiori preferiti dai millennial italiani sono le rose, seguiti da orchidee, tulipani e girasoli. Il 18% degli intervistati cerca la freschezza ed il profumo quando acquista piante e fiori, mentre per il 15% è il design a determinare la scelta. Stagionalità (17%) ma anche sostenibilità e attenzione all’ambiente, nel packaging e nella filiera di coltivazione (13%), influenzano la decisione dei consumatori.

Per chi sono i fiori che vengono comprati abitualmente

I millennial nel 55,5% dei casi acquistano i fiori  per se, mentre “solo” il 44% del campione compra piante e fiori per regalarli. Tra le principali occasioni in cui si sceglie di regalare i fiori o le piante spiccano le festività dedicate alle donne: il 25% li acquista per la Festa della Mamma, per il 18% rappresenta un’idea regalo per i compleanni, il 16% li compra per la Festa della Donna – emblematico in tal caso il regalo di mimose – e, a pari merito con il 12% delle preferenze, chi regala composizioni floreali per San Valentino e Natale.

Piante e fiori si acquistano prevalentemente dal fioraio (51%) ma anche al supermercato (22%), approfittando magari del momento in cui si fa la spesa, mentre il 19% si reca al vivaio. L’acquisto online è ancora basso (non arriva al 3%).

*L’indagine di Colvin è stata svolta nel mese di luglio 2019 su un database proprietario composto prevalentemente da donne, residenti in tutta Italia (a eccezione delle Isole e della Calabria, dove Colvin non è ancora presente), con un’età compresa tra i 18 e i 55 anni, attraverso l’invio di un questionario online.

*Anche l’indagine di GimmeLike è stata svolta nel mese di luglio 2019, su un campione rappresentativo di 1500 utenti di età compresa fra i 20 ed i 35 anni di ambo i sessi presenti su tutto il territorio italiano, con propensione all’acquisto di piante e fiori.

 

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: 0 / 5, basato su 0 voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!