Portamascherina in cartoncino igienizzabile

Ora anche i portamascherine hanno un look gradevole! Nel Paese della moda e del design, non poteva mancare il bello anche in questo settore.

Stefania Lobosco
A cura di Stefania Lobosco
Pubblicato il 05/06/2020 Aggiornato il 05/06/2020
Portamascherina in cartoncino igienizzabile
Mirabello Carrara mascherine

Mascherine di Mirabello Carrara. www.mirabellocarrara.it

Per proteggere la salute, l’igiene in questo periodo è diventata un pensiero dominante quasi per tutti, anche per i tanti che non se ne erano mai curati troppo. All’inizio l’indicazione è stata soprattutto quella di  lavare accuratamente le mani e sanificare le superfici, ma poi l’obbligo della mascherina ha fatto sorgere il problema di dove metterla: serviva un mini contenitore, che fosse leggero, facile da portare con sé ovunque, igienico e sanificabile, in cui riporla dopo l’uso, in borsa o in tasca o in macchina.

Fatta eccezione per quelle chirurgiche infatti, che essendo usa e getta vengono buttate dopo ogni uso (o almeno così dovrebbe essere), le ffp2 – che hanno maggiore durata (in termini di ore d’uso efficace consentito) e sono in alcuni casi lavabili per un certo numero di volte – dove si possono riporre?

La creatività italiana, l’amore per il bello e la capacità di realizzarlo concretamente hanno dato risposta; ne sono nati, prima, le mascherine colorate o a disegni, realizzate spesso da aziende del tessile riconvertite, e poi anche i portamascherine: leggeri, piccoli e igienizzabili, decorati, eleganti e vivaci.

Portamascherine di Tassotti (www.tassotti.it), prezzo 15 euro per il set da 3 pezzi

Portamascherine di Tassotti (www.tassotti.it), prezzo 15 euro per il set da 3 pezzi. Pratico, elegante, ma soprattutto igienico e sicuro, impreziosito con alcune delle più belle fantasie di carta Tassotti, può diventare un un’utile idea regalo. Ve ne sono di due tipi: da borsetta o da tasca, così è possibile scegliere quello che si preferisce. Realizzati in cartoncino decorato, hanno l’interno plastificato – igienico e sicuro – facilmente sanificabile, per proteggere al meglio la mascherina e permetterne il riutilizzo in sicurezza. Ogni portamascherina, inoltre, contiene in omaggio una mascherina chirurgica certificata CE.

 
Filgi Up The Mask Porta Mascherina in Silicone

Il portamascherina in silicone Up The Mask Bib Bag di Filgi è dotato di laccio con moschettone di sicurezza e di cinturino regola mascherina in silicone. Leggero, morbido e compatto e perfettamente adattabile a tasche, borse e zaini. Tutti i prodotti del kit sono igienizzabili in acqua calda o lavastoviglie e sanificabili con prodotti antibatterici. I materiali utilizzati sono certificati e garantiti dalla normativa Reach, che mira ad assicurare un elevato livello di protezione della salute umana e dell’ambiente. Prezzo 9,90 euro. www.upthemask.it

Porta Mascherina Portatille Face Shield Amazon

Il portamascherina da borsa di Face Shield è realizzato in plastica sterilizzata, ideato per proteggere la mascherina da polvere e sporcizia. Codice: B08N6PSSB9. Prezzo 7,90 euro. In vendita su www.amazon.it

Porta Mascherina Zinicoss Amazon

Il portamascherina tascabile Zinicoss è realizzato in plastica antibatterica, ecologica, inodore e atossica Ag+. Adatto a mascherine chirurgiche, ffp2 e in cotone. Prezzo 5,97 euro. www.amazon.it

Come conservare le mascherine

Le mascherine chirurgiche possono essere utilizzate per un massimo di 4 ore, mentre le mascherine FFP2 ed FFP3 circa 8 ore in ambiente non contaminato. Dopo ogni utilizzo è molto importante, prima di toglierle, igienizzarsi le mani e far prendere aria alle mascherine, oltre eventualmente a sanificarle con prodotti ad hoc.

Inoltre, è fondamentale anche conservarle nel migliore dei modi quando non vengono utilizzate e tenerle separate da altri oggetti. Portare la mascherina in tasca o in borsa senza alcuna protezione non è certamente una scelta corretta.

La mascherina va, infatti, conservata o in un contenitore sterile ad hoc, lavabile e riutilizzabile; in commercio esistono porta mascherina in tessuto, cartoncino igienizzabile, plastica o silicone – lavabili anche in lavastoviglie o con prodotti antibatterici.

Non solo, sul mercato si trovano anche interessanti sterilizzatori portatili che permettono di igienizzarle al meglio ovunque ci si trovi, senza utilizzo di prodotti, ma grazie alle proprietà germicide dei raggi UV.

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: 0 / 5, basato su 0 voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!