Ora legale 2014. Cambio previsto per il 30 marzo: lancette un’ora avanti

Per risparmiare energia, a fine marzo si passa dall'ora solare all'ora legale, ideata da Benjamin Franklin.
Redazione
A cura di “La Redazione”
Pubblicato il 26/02/2014 Aggiornato il 26/02/2014
cambio ora

Iniziano ad allungarsi le giornate, segnale che presto tornerà l’ora legale. Si tratta dello spostamento in avanti delle lancette dell’orologio di un’ora, che dovrà essere effettuato tra la notte di sabato 29 e la mattina di domenica 30 marzo. Una convenzione, in uso non soltanto nel nostro Paese, che consente di sfruttare il più possibile la luce naturale delle belle stagioni e, di conseguenza, di generare un considerevole risparmio energetico. Tangibile concretamente se si pensa a quanto più tardi rispetto all’inverno accendiamo la luce a casa o se scopriamo la traduzione del termine con cui l’ora legale è conosciuta in altri paesi del mondo, ossia “Daylight Saving Time” che letteralmente significa “tempo per il risparmio della luce”. A proporne l’introduzione fu Benjamin Franklin, l’inventore del parafulmine, nel 1784, ma soltanto con la Grande Guerra, per far fronte alle ristrettezze economiche, in molti Paesi – Italia compresa – le lancette degli orologi furono spostati un’ora avanti durante l’estate. Non si avvalgono dell’ora legale soprattutto le terre della fascia tropicale, dove la variazione di luce nell’arco della giornata, durante il corso dell’anno è minima.
Per scoprire ulteriori curiosità sull’ora legale, leggi il numero di marzo di Casa in Fiore, in edicola dal 24 febbraio.

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: / 5, basato su voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!