Mezzo milione di mascherine grazie a FederlegnoArredo e Salone del Mobile.Milano

FederlegnoArredo e Salone del Mobile.Milano, con il supporto VNU Exhibition Asia, hanno raccolto ben 545.000 mascherine a favore della Croce Rossa Italiana per le strutture più bisognose di supporto immediato.
Stefania Lobosco
A cura di Stefania Lobosco
Pubblicato il 14/04/2020 Aggiornato il 14/04/2020
mezzo milione di mascherine dalla Cina - Salone del Mobile.Milano

FederlegnoArredo e Salone del Mobile.Milano, con il supporto di VNU Exhibition Asia (organizzatore insieme a FLA China del Salone del Mobile.Milano Shanghai), grazie anche alla mobilitazione di tutto il mondo del design e dell’industria dell’arredo cinese hanno raccolto presso l’Ambasciata di Pechino mezzo milione di mascherine (di tipo chirurgico e di tipo FFP2, FFP3, KN95 e N95), che verranno consegnate alla Croce Rossa Italiana, che si occuperà di distribuirle nelle strutture più bisognose di supporto immediato.

Un grandissimo gesto di solidarietà da parte di FederlegnoArredo, Salone del Mobile.Milano e VNU Exhibition Asia, che vuole sottolineare come solo con l’aiuto reciproco e l’unione delle forze è possibile vincere le sfide e i pericoli dei nostri tempi e che ogni contributo assume un’importanza enorme e un valore umano altissimo nella complessa battaglia contro il contagio da COVID-19 che sta straziando il mondo intero e, oggi, in particolare l’Italia, da sempre amica della Cina e da cui il governo cinese ha ricevuto fin da subito sostegno, assistenza e aiuto quando l’epidemia si è propagata nella provincia di Hubei.

L’industria del mobile e del design italiano, negli ultimi 20 anni ha raggiunto risultati incredibili in Cina e ciò è stato possibile anche grazie alle profonde relazioni e all’amicizia tra operatori italiani e cinesi. Questa iniziativa, che ha portato alla raccolta di ben 545.000 mascherine, coordinata da VNU Exhibition Asia, non è, dunque, solo un preziosissimo gesto di amicizia e un modo per aiutare l’Italia in questo delicato momento, ma esprime anche il desiderio e l’auspicio di poter tornare, tutti insieme, al più presto, al lavoro per proseguire a sviluppare e rafforzare questa proficua collaborazione e raggiungere risultati ancora migliori per entrambe le nazioni.

Fonti / Bibliografia

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: 0 / 5, basato su 0 voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!