La Rinascente celebra 100 anni del suo nome con una mostra a Palazzo Reale

Per celebrare i 100 anni del suo nome, la Rinascente inaugura una mostra a Palazzo Reale a Milano dal 24 maggio al 24 settembre, un archivio multimediale, un collage di contributi che racconta come lo store meneghino sia diventato un importante player a livello europeo.
Alessandra Caparello
A cura di Alessandra Caparello
Pubblicato il 08/05/2017 Aggiornato il 17/08/2018
Rinascente

Era il 1917, e il poeta e scrittore Gabriele D’Annunzio su commissione di Senatore Borletti (che acquistò i grandi magazzini Bocconi) ideò il nome Rinascente. Quest’anno la Rinascente festeggia i 100 anni del proprio nome e per celebrare l’evento verrà allestita dal 24 maggio al 24 settembre 2017 una mostra promossa e prodotta dal Comune di Milano Cultura e Palazzo Reale, nelle sale dell’Appartamento del Principe del piano nobile.

La mostra, concepita come un archivio multimediale, un collage di contributi e stili diversi si articola in dieci stanze dove design, moda, arte e comunicazione diventano protagonisti e ognuna è impegnata a raccontare una spetto particolare della storia della Rinascente attraverso le persone che l’hanno scritta.

Obiettivo della mostra è mettere in luce come la Rinascente sia stata motore di modernità, articolandosi su un percorso tematico dedicato agli ambiti in cui l’azienda ha dimostrato una straordinaria capacità progettuale: La storia della Rinascente dal 1865 ad oggi; Marcello Dudovich e la nascita della cartellonistica; Cinema e video; Cataloghi, house organ; La nuova comunicazione e la nuova grafica (1950-1970); Gli allestimenti e gli eventi; I nuovi consumi; Moda: la rivoluzione prêt-à-porter; Il Centro Design Rinascente; La nascita del Compasso d’oro (1954-1964); Lo scenario del futuro.

Il pubblico potrà così scoprire come la Rinascente abbia scritto capitoli importanti nella storia del costume, caratterizzandosi come il laboratorio dove sperimentare le novità provenienti dal resto d’Europa. Il modello di vendita innovativo, derivato dalle iniziali esperienze francesi, con la merce esposta negli scaffali a prezzo fisso, fu la chiave di volta di una nuova economia e al tempo stesso produsse decisivi cambiamenti nella vita quotidiana della società, creando nuovi miti e archetipi nel gusto, nell’immagine femminile e maschile, e stimolando la nascita dei sistemi produttivi legati alla moda e al design, pilastri fondanti del Made in Italy. Ampio spazio è dedicato ai collaboratori illustri che, grazie al laboratorio formativo de La Rinascente, divennero protagonisti di nuovi fronti creativi, dalla moda al design, dalla grafica alla comunicazione. Presenti in mostra anche opere di grande protata di artisti dell’epoca, quali De Pero, Munari, Melotti, Fontana, Soldati, Ceroli, Rotella, Warhol, Pistoletto, Manzoni e altri ancora.

 

In sintesi:

  •  Dove: Milano, Palazzo Reale
  • Quando: Dal 24 maggio al 24 settembre. Orari: lunedì dalle 14.30 alle 19.30; martedì, mercoledì, venerdì e domenica dalle 9:30 alle 19:30; giovedì e sabato dalle 9.30 alle 22.30.
  • Info: Biglietti: 8 euro, ridotto 6 euro; palazzorealemilano.it; www.rinascente.it