“La Ceramica e il Progetto”, il concorso che premia i progetti con piastrelle di ceramica italiane

Nona edizione di "La Ceramica e il Progetto", il concorso di architettura dedicato alle piastrelle in ceramica, simbolo dell'eccellenza del made in Italy. Termine per la presentazione delle domande 20 maggio 2020.
Alessandra Caparello
A cura di Alessandra Caparello
Pubblicato il 30/04/2020 Aggiornato il 30/04/2020
“La Ceramica e il Progetto”, il concorso che premia i progetti con piastrelle di ceramica italiane

Premiare e dare visibilità alle migliori architetture realizzate con piastrelle di ceramica italiana è l’oggetto del concorso di architettura dell’industria ceramica italiana e Cersaie dal titolo La Ceramica e il Progetto.

Giunto alla nona edizione, il contest è rivolto ad architetti e interior designer residenti in Italia e per opere portate a termine tra gennaio 2017 e gennaio 2020 in tre  categorie (edifici istituzionali/arredo urbano, residenziali e commerciali/Hospitality) per progetti realizzati in Italia ed all’estero.

La Ceramica e il Progetto: chi può partecipare e come

L’iniziativa è rivolta a opere ex-novo, a ristrutturazioni o a interventi di recupero architettonico, mettendo al centro l’impiego di prodotti ceramici di aziende che aderiscono a Ceramics of Italy, il marchio collettivo che garantisce l’eccellenza e la qualità italiana. Sul sito web www.laceramicaeilprogetto.it è possibile consultare il bando del concorso e compilare il modulo per l’iscrizione online la cui scadenza è il 20 maggio 2020. La partecipazione al concorso è completamente gratuita ed è possibile presentare più di un progetto per la stessa categoria o per categorie differenti.

La giuria, composta da importanti esponenti del mondo dell’architettura italiana, valuterà i progetti pervenuti sulla base di criteri di creatività, funzionalità e gusto estetico della realizzazione, prendendo in considerazione la progettazione nel complesso, l’impiego delle piastrelle di ceramica, la qualità della posa e la valorizzazione ambientale resa possibile dalle caratteristiche di sostenibilità del materiale. Al progettista vincitore di ciascuna categoria verrà assegnato un premio di 5mila euro.

Anche quest’anno, i lavori selezionati saranno poi esposti nella mostra appositamente realizzata presso la Galleria dell’Architettura all’interno di Cersaie, il Salone internazionale della Ceramica per l’Architettura e dell’Arredobagno, in programma a Bologna dal 28 settembre al 2 ottobre prossimi.

Edificio urbano illuminato con spazio verde

Up Town – Lotto R3, Vincitore categoria Residenziale del concorso La Ceramica e il Progetto edizione 2019. Progetto architettonico: Architetto Alessandro Scandurra e Ingegner Umberto Zanetti. Piastrelle: Cotto d’Este – Marazzi.

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: 0 / 5, basato su 0 voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!