Io resto a casa e scrivo. Parte il Festival delle lettere 2020

Dall'emergenza possono rinascere passioni importanti come quella per la scrittura. Il Festival delle lettere 2020 dà l'opportunità a tutti di impugnare carta e penna per partecipare al nuovo concorso, candidando entro il 30 luglio 2020 la propria Lettera alla scuola, che oggi più che mai si dimostra punto di riferimento per i giovani e vera palestra di crescita.
Stefania Lobosco
A cura di Stefania Lobosco
Pubblicato il 03/04/2020 Aggiornato il 03/04/2020
Festival delle Lettere 2020 Concorso lettera alla scuola

Riparte il Festival delle lettere e ci invita ad affrontare questo momento di emergenza e difficoltà, in cui siamo a casa, riscoprendo importanti passioni come quella per la scrittura. 

Il Festival delle lettere 2020, infatti, esorta tutti gli amanti della scrittura epistolare e non solo, a impugnare carta e penna per dare voce a emozioni, paure, ricordi, esperienze e speranze da mettere nero su bianco, per condividere una pagina importante della propria vita, partecipando al bando di concorso aperto fino al 30 luglio 2020.

Ora più che mai attuale, il nuovo tema scelto per la sedicesima edizione è Lettera alla scuola. In questo periodo di emergenza, la scuola si sta dimostrando all’altezza, continuando ad evolvere e innovarsi, per non far sentire mai soli e abbandonati i propri studenti. Sono nati proprio in questi giorni numerose piattaforme, progetti istituzionali, app e startup per fare didattica online, seguire i ragazzi a distanza grazie a strumenti interattivi, aiutarli e supportarli anche psicologicamente in un momento di grande difficoltà. La formazione e la cultura non devono mai fermarsi, anche quando si è costretti a fermarsi. 

La scuola non è un semplice luogo o un insieme di banchi, sedie e corridoi, ma anche e soprattutto, un crocevia importante di relazioni, sogni e idee che nascono e si perfezionano nell’incontro tra i grandi di oggi e quelli di domani. Stravolta da quanto sta accadendo in questi giorni, ma capace, nonostante le tante difficoltà, di rimanere un punto di riferimento per alunni, insegnanti e famiglie, la scuola è infatti da sempre il luogo d’incontro – e a volte di scontro – fra vite, menti, cuori e caratteri. È la culla di relazioni più o meno durature e segnanti e una palestra di crescita, in cui ognuno a suo modo interagisce con regole da rispettare, aspettative da soddisfare, giudizi da confermare o smentire e ostacoli da superare nel presente, per raggiungere il proprio futuro imparando dal passato.

Il concorso si rivolge a studenti, docenti, genitori, personale scolastico, che potranno raccontare esperienze ed emozioni vissute tra i corridoi e i banchi di scuola o, in questo periodo, a casa davanti allo schermo di un computer o di un tablet che hanno permesso di continuare a restare in contatto e mantenere viva la didattica. Possono partecipare anche a tutti coloro che vogliono condividere un ricordo vissuto durante il proprio percorso scolastico o quello dei propri bambini e ragazzi, senza il timore di prendere un brutto voto, ma solo con il desiderio di raccontare una storia importante della propria vita.

Oltre al tema Lettera alla scuola è possibile partecipare proponendo il proprio tema nelle categorie di concorso: Lettera a tema libero, Lettera under 14, Lettera dal cassetto (possibilità di iscrivere una lettera di proprietà del partecipante al concorso risalente ad almeno vent’anni fa, cioè antecedente al 1° gennaio 2000).

Obiettivo del Festival delle lettere 2020, che nei suoi quindici anni di attività ha raccolto ad oggi quasi 25.000 lettere scritte rigorosamente a mano, è quindi quello di colmare ogni tipo di distanza – fisica, culturale, temporale e sociale – tra le persone, attraverso la scrittura epistolare. Scrivere una lettera oggi – e in questo momento più che mai – è un gesto importante, ricco di un senso profondo, in grado di unire passato e futuro, adulti e bambini, vicini e lontani, uguali e diversi. Il tempo e la cura che si dedicano alla composizione rendono il messaggio contenuto nella lettera, in particolare se redatta a mano, ancora più prezioso, potente e indelebile.

Come partecipare al Concorso Festival delle lettere 2020

Il bando di concorso è aperto fino al 30 luglio 2020

I partecipanti dovranno inviare prima la copia dattiloscritta e una scansione o una foto della lettera scritta a mano tramite il form, da compilare in tutti i suoi campi, presente sul sito web e spedire la copia originale e la scheda di partecipazione tramite posta ordinaria solo al termine dell’emergenza sanitaria in corso. Il sito su cui presentare la propria lettera è il seguente: www.festivaldellelettere.it/invia-la-tua-lettera.

Il bando di concorso completo è disponibile qui.

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: 0 / 5, basato su 0 voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!