I vincitori della Design Marathon, organizzata da Mitsubishi Electric con NABA

Uno speciale kit di accessori che unisce il climatizzatore alle superfici delle pareti su cui è installato ha vinto il primo premio della Design Marathon, organizzata in collaborazione con NABA (Nuova Accademia di Belle Arti).
Monica Mattiacci
A cura di Monica Mattiacci
Pubblicato il 09/07/2019 Aggiornato il 09/07/2019
I vincitori della Design Marathon, organizzata da Mitsubishi Electric con NABA

Alla Design Marathon – realizzata dalla divisione climatizzazione di Mitsubishi Electric in collaborazione con NABA, Nuova Accademia di Belle Arti per promuovere il design e la creatività – il “Premio della Critica Mitsubishi Electric” è stato attribuito a due gruppi per l’originalità delle idee di ispirazione giapponese e di interpretazione del concetto di comfort.

Il 14, 15, 16 giugno gli 80 studenti nazionali e internazionali di NABA, suddivisi in team di quattro/ cinque persone, si sono sfidati su quattro temi: la progettazione di uno stand fieristico (MCE 2020), la personalizzazione grafica dei climatizzatori (Customiz’em), lo sviluppo di una campagna di comunicazione multicanale (Unexpected Communication) e la progettazione di ecosistemi IoT che garantiscano il perfetto comfort abitativo (The Implicit Intelligence of Things).

Ad aver conquistato il primo posto della competizione è il progetto “A True Environment” (categoria Customiz’em) , che si è aggiudicato l’assegno dell’importo di 4.000 euro messo in palio dall’azienda giapponese. “L’ambiente reale” si traduce in un kit di accessori che permette alle unità di climatizzazione di integrarsi con le superfici delle pareti su cui sono installate, attraverso forme curve che forniscono al prodotto un aspetto lineare, in grado di migliorarne l’inserimento nell’ambiente architettonico.

08_Arcadia_Customiz'em (WINNER)_Pagina_11

08_Arcadia_Customiz'em (WINNER)_Pagina_17

I progetti “The Air Benders”, “Indoor comfort for all” e “Atmosphere” hanno occupato invece la seconda, terza e quarta posizione della classifica che gli ha permesso di aggiudicarsi il riconoscimento “Special Mention” e un premio di 1.000 euro ognuno.

The Air Benders – MITSI (categoria The Implicit Intelligence of Things). Mitsi è il nome di un piccolo robot smart, capace di muoversi da solo e prendersi cura delle persone, seguendo i loro spostamenti all’interno della casa. Mitsi è anche una unità A.C. che regola il microclima della casa, in base alle richieste iniziali, allo stato di salute, oppure alle scene dei film in programma in televisione. Mitsi dialoga con le persone, con gli altri oggetti della casa connessi all’IoT e collabora efficacemente con tutti gli altri Mitsi presenti nell’abitazione.

Indoor comfort for all (categoria Unexpected Communication). Una speciale campagna di comunicazione per gli “intrusi”. I sistemi di climatizzazione di Mitsubishi Electric, assicurano un livello di comfort così irresistibile che gli ospiti indesiderati (come ladri, animali esotici,) vorranno restare in casa ben oltre il dovuto.

Inoltre, a metà gara Mitsubishi Electric ha assegnato uno speciale “premio della critica”, individuando i due team e relativi lavori “Stand MCE – Lightness of Air” e “The Air Benders – MITSI” che sono riusciti a interpretare e rendere proprie le indicazioni, i valori e la visione di Mitsubishi Electric e della maratona. L’award è stato attributo da una speciale giuria composta da architetti e media che per l’occasione ha voluto premiare non solo il talento ma anche il modo in cui gli studenti NABA hanno trasferito le loro esperienze e la loro immaginazione in progetti ancora allo stato embrionale.

 

 

 

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: 5 / 5, basato su 1 voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!