Efficiente, connessa e sicura: ecco come sarà la casa degli italiani nel 2050

Un sondaggio realizzato dal sito ManoMano.it rivela come gli italiani vedono la loro casa del futuro: efficienza energetica e connettività tra i must have.
Alessandra Caparello
A cura di Alessandra Caparello
Pubblicato il 21/02/2020 Aggiornato il 21/02/2020
appartamenti moderni residenziali, esterni con cielo sereno Modern apartment buildings exteriors in sunny day

La casa nel 2050 secondo gli italiani dovrà essere sempre più green e connessa. L’attenzione all’ambiente è fondamentale per gli italiani che sia fuori che dentro casa adottano sempre più comportamenti green.

Come sarà la casa nel futuro per gli italiani

Un sondaggio realizzato da ManoMano.it*, sito di e-commerce di fai da te e giardinaggio, rivela che se pensano alla loro casa nel futuro danno molta importanza alla riduzione dell’impatto ambientale, a soluzioni innovative per quanto riguarda lo sviluppo dell’autosufficienza energetica, l’incremento di materiali da costruzione ecologici e un significativo aumento di spazi verdi.

Secondo il 75% del campione analizzato la casa nel 2050 dovrà essere in primo luogo completamente autosufficiente dal punto di vista energetico. Via libera a pannelli solari, energie rinnovabili (indicati dall’85% del campione), e materiali edili sostenibili (per il 48%), tutto per una casa del futuro con il minor impatto ambientale possibile.

La casa del futuro però dovrà anche essere connessa (vale per il 62% del campione) visto che per la maggioranza degli intervistati (69%) la cosiddetta smart home garantisce uno stile di vita più confortevole, grazie alle soluzioni di Intelligenza artificiale e prodotti connessi che rendono la casa integrata e “su misura”.

La casa del futuro secondo gli under 25

Sono soprattutto i più giovani, gli under 25 anni, i più interessati a soluzioni innovative in ottica smart home: dispositivi intelligenti in grado di comunicare quando è il momento di gettare i rifiuti (45% contro il 30% del resto del campione), o in generale soluzioni innovative che li aiutino a essere meglio organizzati nelle faccende domestiche, dalla pianificazione della spesa alla preparazione del bucato (51% contro 36%). Ma oltre all’aspetto connettività, ai più giovani interessa molto l’aspetto decorativo, per cui la casa del futuro dovrà essere sempre al passo coi tempi in termini di design, tanto che più della metà di loro dichiara di voler investire in mobili eleganti e raffinati (20% contro il 12% del restante campione).

Ma oltre ad essere energicamente efficiente e connesso, la casa degli italiani nel 2050 dovrà essere sempre sicura. Per il 62% degli intervistati è fondamentale difatti che sia dotata di nuovi sistemi di allarme antintrusione e telecamere all’avanguardia.

Investire in sostenibilità e sicurezza 

Dove investire i propri soldi? Per il 95% degli intervistati è fondamentale che gli investimenti personali debbano essere riversati sulla costruzione di una casa sostenibile ed ecologica, attenta all’ambiente, con spazi verdi per coltivare autonomamente frutta e verdura (il 47% li ritiene uno degli elementi fondamentali per la casa del futuro).

Spendere soldi in mobili e arredamento di design non sembra essere invece in cima alle priorità visto che più della metà degli intervistati non lo ritengono un fattore importante (il 52%). Tutti concordi invece nel vivere in una casa con sistemi di sicurezza tecnologicamente avanzati, in cui gran parte del budget familiare possa essere investito in una casa sicura e protetta (il 93%).

*Il sondaggio è stato condotto da ManoMano in collaborazione con la piattaforma YouGov su un campione di oltre 1200 individui provenienti da tutta Italia.

 

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: 5 / 5, basato su 1 voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!