Sostenibilità: come costruire e ristrutturare

Una piccola guida, realizzata sulla base delle risposte degli esperti di Klimahouse Lombardia, per comprendere i vantaggi di una casa efficiente dal punto di vista energetico e quindi a basso impatto ambientale.
Alessandra Caparello
A cura di Alessandra Caparello
Pubblicato il 27/11/2019 Aggiornato il 27/11/2019
Sostenibilità: come costruire e ristrutturare

Dalle grandi aziende ai privati, la lotta ai cambiamenti climatici è diventato un imperativo categorico a cui non possiamo sottrarci. A orientare oggigiorno le scelte degli utenti finali è la sostenibilità, ricercata in vari ambiti e settori: dall’origine dei materiali alla responsabilità ambientale e sociale delle aziende, dal benessere abitativo all’impatto sulla salute. E anche l’edilizia non può sottrarsi a queste tematiche.

La sostenibilità è diventata un trend in forte crescita che incide anche nelle decisioni di quanti desiderano costruire o ristrutturare la propria abitazione in chiave sostenibile. Le domande da porsi, in questo caso, sono molte e può diventare complicato informarsi autonomamente su tematiche così tecniche o individuare professionisti esperti che possano aiutare a destreggiarsi in un mare di informazioni non sempre affidabili. Una piccola guida realizzata in occasione di Klimahouse Lombardia, manifestazione fieristica dedicata al risanamento e all’efficienza energetica, individua le domande più ricorrenti di chi vuole costruire o ristrutturare in chiave green, per iniziare a togliersi qualche dubbio e comprendere i vantaggi di una casa a basso impatto ambientale. Eccole nel dettaglio con le risposte degli esperti.

Quali sono i vantaggi di una certificazione edilizia?

 Le certificazioni volontarie come CasaClima accrescono il valore dell’immobile: perché ne attestano le reali prestazioni a fronte di valutazioni quantitative e qualitative che seguono l’edificio dalla progettazione alla realizzazione. Il valore della casa verrà quindi definito anche dalla certificazione di parte terza delle sue prestazioni.

Che cos’è la tenuta all’aria e perché è importante negli edifici ad elevata efficienza energetica?

La prima regola per un edificio ad elevate prestazioni (nZEB) è quella di gestire l’energia, senza disperderla. Isolare l’involucro e renderlo “a tenuta d’aria” significa ridurre sensibilmente la dispersione di calore/energia per convezione, verificando quindi eventuali serramenti non ben posati, tracce elettriche non sigillate etc.

Quanto costa l’edilizia in legno rispetto a quella tradizionale? È affidabile e quale durata può avere?

Un edificio in legno è una soluzione tecnologicamente avanzata, in grado di garantire comfort, efficienza energetica e salubrità, se ben realizzata. Il costo di un edificio in legno con queste caratteristiche è allineato a quello di un edificio tradizionale costruito con la stessa cura ed attenzione tecnica. La Certificazione di parte terza (es. CasaClima) permette di avere una valutazione affidabile e sicura della qualità dell’edifico.

Per la casa, meglio struttura in legno, in Xlam o in telaio? Quali sono le differenze?

Sono soluzioni tecnologiche diverse per soddisfare esigenze differenti. Tutte possono garantire comfort ed efficienza energetica e spesso possono essere considerate, tra loro, alternative. Ma le variabili da considerare sono varie, per questo è meglio lasciarsi consigliare da un progettista specialista in legno.

Da cosa dipendono il comfort e la salubrità degli ambienti in cui viviamo? Come rendere più salubri le nostre case?

Comfort e salubrità di un edificio, sia esso residenziale o lavorativo, sono obiettivi che si raggiungono con un’accurata progettazione e una corretta fase esecutiva di cantiere. Le certificazioni volontarie come CasaClima accompagnano la costruzione in tutte le sue fasi di sviluppo e controllano questi aspetti con la massima attenzione.

Quale impiantistica deve avere una casa ad elevata efficienza energetica?

La progettazione degli impianti deve avvenire in funzione del livello di efficienza dell’involucro termico. In una costruzione nuova ad elevate prestazioni energetiche, gli impianti dovrebbero essere ridotti al minimo. Un edificio ben isolato necessiterà, infatti, di pochissima energia per poter essere gestito ed essere confortevole.

L’appuntamento per chi desidera approfondire da vicino queste tematiche è a Klimahouse dove, grazie alle numerose opportunità di confronto con gli esperti di settore, sarà possibile individuare la soluzione più adatta alle proprie esigenze.

Fonti / Bibliografia

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: 5 / 5, basato su 1 voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!