Bucato perfetto: le 10 regole d’oro

Per avere un bucato impeccabile, servono un po’ di pratica e di attenzione nel seguire alcune semplici indicazioni.
Alma Dainesi
A cura di Alma Dainesi
Pubblicato il 29/03/2020 Aggiornato il 29/03/2020
LG-AI-DD-Washing-Machine immagine ambientata piastrelle grige pavimento gres effetto legno

Tra la scelta dei diversi programmi di lavaggio, la divisione dei colori e il detergente, capita di fare confusione quando si è alle prese con il bucato e di trovarsi con capi non puliti come si vorrebbe, quando non addirittura danneggiati.

Quante volte ci è capitato di trovarci davanti alla lavatrice e chiederci “posso inserire anche questa maglietta rossa? lascerà il colore?” pensando a quale fosse il programma più adatto per quell’indumento. In questi momenti le variabili che concorrono al successo o al fallimento dell’impresa vengono valutati analiticamente nella speranza di non doversi ritrovare a rimpiangere le scelte fatte, quando è ormai troppo tardi.

Viene allora in aiuto LG Electronics, che ha interpellato una professionista del settore, Giulia Groppo, alias @YesYouCandeggina. Influencer emergente e in rapida ascesa, attraverso i suoi profili social, dispensa consigli su ogni aspetto riguardante la gestione della casa, dall’organizzazione del frigorifero, alla pulizia dei pavimenti,  al bucato,  passando per i metodi migliori per eliminare ogni traccia di sporco. 

Ben lontana dallo stereotipo della casalinga depressa e disperata, questa ragazza, che affronta le faccende domestiche con il buonumore e il sorriso, ha realizzato il vademecum delle regole base per un bucato perfetto, 100% garantito e senza sorprese.

 

Lavatrice AI DD™ di LG Electronics di LG,  20.000 combinazioni di lavaggio possibili, non si limita a rilevare il peso, ma identifica anche la tipologia di tessuti e sceglie autonomamente i movimenti ottimali

Grazie a 20.000 combinazioni di lavaggio possibili, AI DD™ di LG Electronics è in grado di scegliere il lavaggio perfetto per prendersi sempre la massima cura del tuo bucato. AI DD™ non si limita a rilevare il peso, ma identifica anche la tipologia di tessuti e sceglie autonomamente i movimenti ottimali per ogni lavaggio. Smart AI DD™, TurboWash™360˚, 10.5 kg, Classe energetica A+++ -50% Tecnologia Steam+™, misura L 60 x P 56 x H 85 cm e prezzo 1.299 euro.

 

Bucato perfetto: si fa così!
Ecco le 10 regole base da seguire per risultati al top e senza sorprese

  1. Dividere i capi a seconda del colore: bianchi, scuri, colorati e, a parte, i delicati

Si tratta di un’operazione per nulla complicata: i due elementi da valutare sono il colore e il materiale.

L’uso di una lavatrice in grado di personalizzare il lavaggio in base ai differenti tessuti, oggi non è fantascienza. Grazie all’intelligenza artificiale presente nei modelli più evoluti, infatti, anche i più inesperti possono contare su un enorme aiuto e una garanzia per la cura del bucato.

  1. Etichetta: va sempre letta, controllando i simboli di lavaggio

Le indicazioni di lavaggio riportate sull’etichetta dei capi sono importanti: si evitano gli incidenti di lavaggio e, nello stesso tempo, si rispettano le fibre dei tessuti.

  1. Fare un check generale dei capi 

Vuotare le tasche, chiudere zip e bottoni è importante per non incorrere in spiacevoli inconvenienti. 

  1. Macchie difficili: vanno pretrattate

Prima si smacchia e meglio è, quindi non lasciare depositare per troppo tempo lo sporco all’interno delle fibre.

  1. Non caricare eccessivamente la lavatrice, né accenderla semi-vuota

Scegliere il giusto carico è un passaggio fondamentale per un bucato perfetto e per ridurre al minimo il consumo di energia. Ricordiamoci che la tecnologia viene in nostro soccorso: le lavatrici di nuova generazione hanno cestelli sempre più capienti pur mantenendo le dimensioni standard e sono in grado di riconoscere il peso del carico inserito per un’estrema cura dei capi.

  1. Scegliere il detergente  a seconda del tipo di tessuto e dei colori

Alcuni sono più adatti per essere impiegati nel lavaggio ad alte temperature, altri per il lavaggio a freddo. Per un bucato perfetto è importante utilizzare un detersivo adatto al materiale e al colore dei capi.

  1. Usare la corretta quantità di detersivo

Leggere le indicazioni riportate sulle etichette dei detergenti, permette di individuare la giusta quantità e di evitare inutili sprechi: non è detto che “più detersivo” sia sinonimo di “più pulito”. 

  1. Selezionare il programma di lavaggio più adatto (o farsi aiutare dalla lavatrice!)

Ogni capo va trattato in maniera specifica, con il giusto programma di lavaggio e la temperatura più corretta per non rovinare i tessuti e mantenerli brillanti e resistenti nel tempo. Anche in questo la tecnologia è un prezioso supporto: l’Intelligenza Artificiale applicata alle lavatrici di ultima generazione, per esempio, è in grado di ricreare migliaia di combinazioni diverse di lavaggi, selezionando il lavaggio ottimale per evitare spiacevoli errori e garantire la massima cura.

  1. Stendere i capi a regola d’arte

Se vengono stesi correttamente, si asciugano più in fretta e si stirano con più facilità. Più tempo si dedica a questo passaggio e meno se ne perderà nelle fasi successive.

  1. Piegare i capi appena si sono asciugati

Uno degli sbagli più diffusi è ritirare il bucato e piegarlo dopo ore o addirittura giorni, facilitando così il formarsi di pieghe molto difficili da togliere. Piegare adeguatamente i capi appena si sono asciugati, è un segreto che permette di risparmiare tempo anche per stirare.

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: 1.5 / 5, basato su 2 voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!