Bollette: tutte le novità previste a seguito del Coronavirus

Dal taglio di aprile alla sospensione nei Comuni dell'ex zona rossa alla proroga per chi beneficia dei bonus sociali: ecco le novità in tema di bollette di casa.
Alessandra Caparello
A cura di Alessandra Caparello
Pubblicato il 01/04/2020 Aggiornato il 01/04/2020
luce e gas

Buona notizia per i consumatori. Dal mese di aprile e per tutto il secondo trimestre 2020, le bollette dell’energia elettrica e del gas saranno in forte ribasso. Lo annuncia l’Arera sottolineando che le basse quotazioni delle materie prime nei mercati all’ingrosso, legate ad una decisa riduzione dei consumi anche a causa dell’emergenza COVID-19, e una sostanziale stabilità nel fabbisogno degli oneri generali, portano ad una riduzione del -18,3% per l’elettricità e del -13,5% per il gas per la famiglia tipo.

Bollette in calo: i risparmi per le famiglie

Misurando gli effetti sulle famiglie (al lordo tasse), per l’elettricità la spesa per la famiglia-tipo nell’anno compreso tra il 1° luglio 2019 e il 30 giugno 2020 sarà di circa 521 euro, con una flessione del 7,9% rispetto ai 12 mesi equivalenti dell’anno precedente (1° luglio 2018 – 30 giugno 2019), corrispondente a un risparmio di circa 45 euro/anno. Nello stesso periodo, la spesa della famiglia tipo per la bolletta del gas invece sarà di circa 1.019 euro, con un calo del 12% rispetto ai 12 mesi equivalenti dell’anno precedente, corrispondente ad un risparmio di circa 139 euro/anno. Rispetto all’anno scorrevole, quindi, il risparmio complessivo per la famiglia tipo per elettricità e gas è di circa 184 euro/anno.

Bonus acqua, luce e gas in scadenza

Rimanendo in tema bollette, sempre l’Arera ha deciso che le famiglie che beneficiano dei bonus sociali luce, acqua e gas, in scadenza il 31 marzo, hanno tempo fino al prossimo 30 giugno per procedere nuovamente alla richiesta.

Il bonus luce, così come quello per il gas e l’acqua sono agevolazioni previste per le famiglie che si trovano in precise condizioni (ISEE non superiore a 8.265 euro e 20.000 euro per famiglie con almeno 4 figli a carico).

Bollette sospese: ecco dove

Infine, si ricorda che per le sole utenze degli undici comuni dell’ex zona rossa di Lombardia e Veneto ( Comuni di Bertonico, Casalpusterlengo, Castelgerundo, Castiglione-D’Adda, Codogno, Fombio, Maleo, San Fiorano, Somaglia, Terranova dei Passerini e Vo’) è stata decisa la sospensione delle bollette di casa (acqua, luce, gas e rifiuti) fino al prossimo 30 aprile. Gli importi dovuti saranno poi rateizzati automaticamente e senza interessi (non prima del 1° luglio 2020), secondo un piano che sarà successivamente comunicato al cliente che potrà comunque decidere di pagare in un’ unica soluzione o alle eventuali condizioni migliorative che il venditore voglia offrire.

Su tutto il territorio nazionale invece è valida la decisione dell’Arera che ha stabilito che tutte le eventuali procedure di sospensione delle forniture di energia elettrica, gas e acqua per morosità vengono rimandate dal 10 marzo scorso e fino al 3 aprile 2020 . Una misura valida su tutto il territorio italiano. Dovranno quindi essere interamente rialimentate le forniture di energia elettrica, gas e acqua eventualmente sospese (o limitate/disattivate) dal 10 marzo 2020. Dal 3 aprile il fornitore interessato a disalimentare/ridurre la fornitura del cliente moroso è tenuto a riavviare la relativa procedura di sospensione e procedere nuovamente alla sua costituzione in mora.

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: 3.5 / 5, basato su 2 voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!