Mercatini di Natale 2020?

In mancanza dei tradizionali mercatini di Natale le città si illuminano di luce, propongono iniziative digitali, offrono la possibilità di fare acquisti online per le feste e riscoprono il presepe tradizionale.
Nicoletta De Rossi
A cura di Nicoletta De Rossi
Pubblicato il 04/12/2020 Aggiornato il 10/12/2020
albero di Natale 2020 di Venezia in Piazza San Marco (Immagine: Vela Spa)

Il Natale 2020 sarà in Italia, e non solo, una festa principalmente di luci. L’impossibilità di organizzare i consueti mercatini di Natale ha portato molte località ad aumentare il numero degli addobbi di luci nelle piazze e nelle vie principali. In questo modo si vuole sottolineare la forte simbologia di questo elemento naturale che rimanda subito alla rinascita.

Luminarie per il Natale 2020

Dalle Alpi alla Sicilia, tutta la Penisola sarà per tutte le prossime settimane un turbinio di luci. Alcune installazioni luminose sono state accese già in occasione della prima domenica d’Avvento, come per esempio a Ravenna o a Mestre, altre si illumineranno con il ponte dell’Immacolata. Ma non ci sono soltanto grandi alberi di Natale e gli addobbi di luci nelle piazze centrali di città e paesi. Spettacolari proiezioni su palazzi ed edifici contribuiscono a creare un po’ di atmosfera in questo Avvento così particolare. A Venezia, per esempio, dall’imbrunire fino a tarda sera dal 5 al 31 dicembre il Ponte di Rialto si illumina in un gioco di luci con le immagini dei più grandi protagonisti della storia del famoso ponte che compie nel 2021 1600 anni. A Gubbio, in Umbria, come ogni anno dal 1981, l’8 dicembre si illumina l’Albero di Natale più Grande del Mondo sulle pendici del monte Igino. In questa giornata di festa anche il famoso Spelacchio si illumina in piazza Venezia a Roma: quest’anno è alto 23 metri.   

Presepi Natale 2020

La secolare tradizione del presepe si rinnova in moltissime località italiane, anche se in assenza dei presepi viventi. Accanto a Napoli, il centro della produzione di figure del presepe italiano per antonomasia, anche a Genova vi è una grande tradizione presepiale che diede vita nel Settecento a una vera e propria scuola. A Bressanone, per esempio, una selezione di presepi di diversa provenienza è esposta in svariate vetrine del centro storico. Ci sono poi presepi d’autore come quello alla Galleria Nazionale d‘Arte Moderna e Contemporanea (www.lagallerianazionale.com) di Roma dell’artista di Guido Strazza dal titolo “Il Presepe Blu notte”, un’iniziativa dell’Agenzia di Promozione Territoriale della Regione Basilicata in collaborazione del Museo Internazionale del Presepio “Vanni Scheiwiller” di Castronuovo Sant’Andrea (Potenza).

Natale digitale

In alternativa ai famosi mercatini di Natale dell’Alto Adige le singole località altoatesine offrono la possibilità di fare shopping online scegliendo prodotti locali da regalare per le feste (www.suedtirol.info): a Merano, per esempio, molte casette del mercatino di Natale vendono i loro prodotti quest’anno nei loro negozi online. A Milano i mercatini natalizi, come l’“Artigiano in Fiera” e il “Banco di Garabombo”, si svolgono su piattaforme virtuali (www.yesmilano.it/articoli/mercatini-natalizi-digitali-e-live).  

E i calendari dell’Avvento? A Bolzano il calendario dell’Avvento ed è un progetto nato in collaborazione con il Jazz Festival all’insegna della musica e delle tradizioni: lo si scopre online e sui canali social. A Milano il calendario dell’Avvento è in musica e parole: ogni giorno alle 17 ha luogo un breve video, proposto da una delle istituzioni musicali e culturali della città (www.yesmilano.it/calendario-avvento-2020).

A volte le iniziative sono completamente digitalizzate, come nelle Marche: l’edizione digitale del “Natale che non ti aspetti” prevede l’arrivo di Babbo Natale digitale, un concorso per il piatto migliore della tradizione e non mancano contest online per l’Albero di Natale o il migliore “jingle”.

Non mancano anche iniziative più “tradizionali” che non hanno nulla a che fare con il mondo virtuale, come il “Natale al Cubo” di Sanremo con la quale si sono abbelliti i 20 cubi antiterrorismo delle vie del centro con 20 installazioni, ognuna con 4 disegni selezionati dall’archivio della rivista gratuita online Buduàr.

I mercatini di Natale in Europa

Anche oltralpe l’emergenza da Covid-19 ha impedito l’apertura dei tradizionali mercatini di Natale. Sono stati annullati i mercatini di Natale di Praga nella Repubblica Cieca in piazza San Venceslao e piazza della Città Vecchia. Non si tiene il famoso mercatino di Natale di Salisburgo in Austria e nemmeno i mercatini di Natale in Germania hanno acceso le luci quest’anno. Anche il più famoso mercatino di Natale d’Europa, il Christkindlesmarkt di Norimberga, non ha aperto i battenti quest’anno. Anche qui vi è la possibilità di acquistare online prodotti tipici e di aprire ogni giorno una porticina virtuale del calendario dell’Avvento (www.christkindlesmarkt.de).

Foto luminarie Natale 2020

  • A Merano migliaia di luci illuminano la città e i suoi punti simbolici, ma anche gli angoli meno conosciuti. Presso l’Azienda di Soggiorno si può ritirare una lanterna con candela per percorrere le Passeggiate di Natale all’aria aperta. www.mercatini.merano.eu (Foto: Azienda di Soggiorno Merano, Tommy Hetzel)
  • Rango in Trentino, uno dei Borghi più belli d’Italia, che vanta solitamente uno dei più suggestivi mercatini di Natale della regione, invita a scoprire le luci e gli addobbi del borgo in passeggiate lente. Il presepe artigianale interamente fatto a mano sulla fontana quadrata della piazza principale è illuminato; riproduce gran parte di Rango con
la Natività circondata da scene del mondo contadino e dei vecchi mestieri.  www.visitacomano.it (Foto: Archivio APT Terme di Comano Dolomiti di Brenta)
  • la luce delle parole Ravenna
  • A Bressanone le finestre di uno dei palazzi di Piazza Duomo si trasformano in calendario dell’Avvento. Ogni giorno alle 16,30 si apre una finestra e si scopre un dipinto nascosto dietro la finestra. Fino al 24 dicembre 2020. www.brixen.org/de/events/weihnachten-in-brixen.html (Foto: Brixen Tourismus, Helmut Moling)
  • A Castel Lagopesole, in provincia di Potenza, la Proloco invita tutti ad accendere le decorazioni natalizie delle finestre, dei balconi e dei giardini delle case. Dall’8 dicembre 2020 al 6 gennaio 2021. www.prolocolagopesole.it (Foto: Natale 2019 Pro Loco Castel Lagopesole)
  • Nell’ambito dell’edizione digitale di “Il Natale che non ti aspetti” della provincia di Pesaro e Urbino è possibile rivivere la magia del Natale in uno spazio online. L’itinerario virtuale inizia l’8 dicembre con il tema “Rosso Speranza”. Ogni borgo (nella foto il castello di Frontone) partecipante attiva un fascio di luce rossa che andrà a illuminare i monumenti simbolo della località. Dall’8 dicembre fino al 6 gennaio 2021. www.ilnatalechenontiaspetti.it (Foto: Unpli Pesaro e Urbino)
  • In piazza Walther a Bolzano si illuminano le facciate e intorno alla statua del Walther si può ammirare un’esposizione di presepi e decorazioni natalizie e non. Fino al 6 gennaio 2021. www.bolzano-bozen.it (Foto: IDM Alto Adige Alex Filz)
  • Dall’8 dicembre la collina delle Tre Croci a Manarola nelle Cinque Terre è illuminata da migliaia di lampadine che danno vita a un presepio luminoso. Ideato e costruito da Mario Andreoli e inaugurato nel 2007, il presepe è realizzato grazie all’impegno di molti volontari. www.visitriomaggiore.it (Foto: Parco Nazionale 5 Terre)
  • Anche il centro di Potenza si è illuminato a festa per questo Natale con affascinanti luminarie. www.basilicataturistica.it (Foto: Marco Casino – Potenza)
  • albero di Natale 2020 di Venezia in Piazza San Marco (Immagine: Vela Spa)
 
foto dell’albero di Natale di Venezia in Piazza San Marco

Fa parte della rassegna “Le Città in Festa – Natale 2020” l’installazione dell’artista Fabrizio Plessi a Venezia. Si tratta di un “faro” luminoso tra le due colonne della Piazzetta San Marco. Composto di oltre 80 moduli di 1 metro per 50 cm, assume la forma di un albero della vita che unisce simbolicamente la terra, l’acqua e il cielo. Fino al 6 gennaio 2021. www.veneziaunica.it (Immagine: Vela Spa)

migliaia di luci a Merano

A Merano migliaia di luci illuminano la città e i suoi punti simbolici, ma anche gli angoli meno conosciuti. Presso l’Azienda di Soggiorno si può ritirare una lanterna con candela per percorrere le Passeggiate di Natale all’aria aperta. www.mercatini.merano.eu (Foto: Azienda di Soggiorno Merano, Tommy Hetzel)

presepio artigianale fontana quadrata Rango

Rango in Trentino, uno dei Borghi più belli d’Italia, che vanta solitamente uno dei più suggestivi mercatini di Natale della regione, invita a scoprire le luci e gli addobbi del borgo in passeggiate lente. Il presepe artigianale interamente fatto a mano sulla fontana quadrata della piazza principale è illuminato; riproduce gran parte di Rango con la Natività circondata da scene del mondo contadino e dei vecchi mestieri. www.visitacomano.it (Foto: Archivio APT Terme di Comano Dolomiti di Brenta)

la luce delle parole Ravenna

La luce delle parole” è il titolo del progetto che si celebra a Ravenna dedicato al settimo centenario della morte di Dante Alighieri. 15 versi scritti in corsivo e illuminati campeggiano in cinque strade del centro storico e diventano pagine a cielo aperto. www.turismo.ra.it (Foto: Luca Concas Fotografo)

calendario avvento finestre palazzo in piazza Duomo Bressanone

A Bressanone le finestre di uno dei palazzi di Piazza Duomo si trasformano in calendario dell’Avvento. Ogni giorno alle 16,30 si apre una finestra e si scopre un dipinto nascosto dietro la finestra. Fino al 24 dicembre 2020. www.brixen.org/de/events/weihnachten-in-brixen.html (Foto: Brixen Tourismus, Helmut Moling)

decorazioni natalizie luminose Castel Lagopesole

A Castel Lagopesole, in provincia di Potenza, la Proloco invita tutti ad accendere le decorazioni natalizie delle finestre, dei balconi e dei giardini delle case. Dall’8 dicembre 2020 al 6 gennaio 2021. www.prolocolagopesole.it (Foto: Pro Loco Castel Lagopesole)

il Natale che non ti aspetti Castello Frontone illuminato di rosso Pesaro e Urbino

Nell’ambito dell’edizione digitale di “Il Natale che non ti aspetti” della provincia di Pesaro e Urbino è possibile rivivere la magia del Natale in uno spazio online. L’itinerario virtuale inizia l’8 dicembre con il tema “Rosso Speranza”. Ogni borgo (nella foto il castello di Frontone) partecipante attiva un fascio di luce rossa che andrà a illuminare i monumenti simbolo della località. Dall’8 dicembre fino al 6 gennaio 2021. www.ilnatalechenontiaspetti.it (Foto: Unpli Pesaro e Urbino)

esposizione presepi e decorazioni natalizie piazza Walther Bolzano

In piazza Walther a Bolzano si illuminano le facciate e intorno alla statua del Walther si può ammirare un’esposizione di presepi e decorazioni natalizie e non. Fino al 6 gennaio 2021. www.bolzano-bozen.it (Foto: IDM Alto Adige Alex Filz)

presepe luminoso collina di Manarola Cinque Terre

Dall’8 dicembre la collina delle Tre Croci a Manarola nelle Cinque Terre è illuminata da migliaia di lampadine che danno vita a un presepio luminoso. Ideato e costruito da Mario Andreoli e inaugurato nel 2007, il presepe è realizzato grazie all’impegno di molti volontari. www.visitriomaggiore.it (Foto: Parco Nazionale 5 Terre)

luminarie natalizie centro di Potenza

Anche il centro di Potenza si è illuminato a festa per questo Natale con affascinanti luminarie. www.basilicataturistica.it (Foto: Marco Casino – Potenza)

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: 1 / 5, basato su 1 voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!