Medaglia d’Oro all’Architettura Italiana, il bello del costruire

Architetto Marcella Ottolenghi
A cura di Architetto Marcella Ottolenghi
Pubblicato il 26/10/2018 Aggiornato il 26/10/2018

Ecco la selezione dei progetti vincitori della sesta edizione del Premio Medaglia d’Oro all’Architettura Italiana che ogni tre anni misura il polso del costruire italiano. In mostra i progetti vincitori, alla Triennale di Milano, fino all'11 novembre.

Medaglia d’Oro all’Architettura Italiana, il bello del costruire

Giunto alla sesta edizione, il premio Medaglia d’Oro all’Architettura Italiana ha decretato i progetti vincitori realizzati nel periodo 2015-2017 ad opera di professionisti nazionali. Una rassegna di costruzioni e di idee che a cadenza triennale registra lo stato dell’arte della produzione architettonica nel nostro Paese e nel contempo ne evidenzia le eccellenze.

I progetti vincitori sono presentati al pubblico fino all’11 novembre 2018 in una mostra alla Triennale di Milano a cura di Lorenza Baroncelli, curatrice del settore Architettura, rigenerazione urbana, città dell’istituzione milanese.

«Il Premio conferma la sua importante missione di mappare e valorizzare la produzione architettonica italiana – spiega infatti Stefano Boeri, presidente della Triennale – registrandone le trasformazioni. Intendendo l’architettura come una prospettiva sul mondo, i progetti premiati si distinguono, oltre che per la carica di innovazione progettuale, proprio per una forte attenzione a urgenze del contemporaneo quali sostenibilità, dialogo con lo spazio e l’ambiente, responsabilità sociale.»

La giuria, presieduta dallo stesso Boeri, ha consegnato la Medaglia d’Oro allo studio altoatesino feld72, per il kindergarten Niederolang a Olan, in provincia di Bolzano, mentre il Premio Speciale all’Opera Prima è andato a Mirko Franzoso, per la Casa sociale Caltron a Cles (Trento). Miglior committente è risultato la Soprintendenza Archeologica della Puglia, con la Segreteria Regionale MIBAC, che ha promosso il progetto Dove l’arte ricostruisce il tempo dell’artista Edoardo Tresoldi a Manfredonia, ricostruzione quasi onirica in rete metallica di una basilica paleocristiana del IV secolo d.C. Le Medaglie d’Oro alla Carriera sono state invece assegnate ai protagonisti del mondo dell’architettura Umberto Riva, Paola Viganò, Guido Canali e Valeriano Pastor. Sei poi le Menzioni d’Onore ad altrettante categorie – Nuovi edifici, Paesaggi e spazi urbani, Infrastriutture, Interni, Allestimenti, Riconversione e Restauro –, per una mappatura esaustiva di ogni ambito possibile del costruire.

Questa edizione ha inaugurato anche un nuovo riconoscimento, il Premio T Young Claudio De Albertis, promosso dall’omonimo Comitato per supportare concretamente le giovani promesse dell’architettura e dell’ingegneria: i trentamila euro in palio sono andati a Simone Gobbo, per il futuribile Bivacco F.lli Fanton sulle Marmarole, già risultato vincitore di un concorso internazionale per la sua realizzazione.

In sintesi
  • Che cosa: Medaglia d’Oro all’Architettura Italiana – VI edizione
  • Dove: Triennale di Milano, viale Alemagna 6 Milano
  • Quando: dal 13 ottobre all’11 novembre 2018, martedì-domenica ore 10.30-20.30 (ultimo ingresso ore 19.30)
  • Info: ingresso gratuito, www.triennale.org

Clicca sulle immagini per vederle full screen

 

feld72_Kindergarten Niederolang_foto Hertha Hurnaus

feld72, Kindergarten Niederolang, Olan (Bz) 2016, Medaglia d’Oro all’Opera (foto Hertha Hurnaus).

feld72_Kindergarten_foto Hertha Hurnaus

feld72, interno Kindergarten Niederolang, Olan (Bz) 2016, Medaglia d’Oro all’Opera (foto Hertha Hurnaus).

Tresoldi_Basilica di Siponto_foto Roberto Conte

Edoardo Tresoldi, Dove l’arte ricostruisce il tempo, Manfredonia (Fg) 2016, Premio speciale alla Committenza a Soprintendenza Archeologica della Puglia e Segreteria Regionale MIBAC (foto Roberto Conte).

Franzoso_opera prima

Mirko Franzoso Architetto, Casa sociale Caltron, Cles (Tn) 2015, Premio speciale all’Opera Prima.

Barozzi Veiga_menzione

Barozzi/Veiga, Scuola di musica, Brunico (Bz) 2015-2017, Menzione d’Onore Nuovi Edifici.

amanzio farris _menzione

Amanzio Farris, Belvedere per una persona, Rocca di Mezzo (Aq) 2015, Menzione d’Onore Paesaggio e spazi urbani.

Santambrogio_menzione

Stefano Santambrogio, riqualificazione del lungolago, Malgrate (Lc) 2015, Menzione d’Onore Infrastrutture.

Romegialli_menzione

Gianmatteo Romegialli, La piscina del roccolo, Como 2015, Menzione d’Onore Interni.

Canali Studio_menzione

Canali Associati, allestimento nuovo Statue Stele e restauro Castello del Piagnaro, Pontremoli (MC) 2015, Menzione d’Onore Allestimenti.

Barazzetta SGB Architetti_menzione

Giulio Barazzetta e SBG Architetti, restauro Chiesa di Nostra Signora della Misericordia, Branzate (Mi) 2006-2015, Menzione d’Onore Riconversione e Restauro.

gobbo_t young

Simone Gobbo, Bivacco F.lli Fanton, Marmarole (Bl) in costruzione, Premio T Young Claudio De Albertis.