Lego e Ikea insieme: giocare senza istruzioni di montaggio

Non servono indicazioni per comporre Bygglek, il progetto nato dalla collaborazione fra Lego e Ikea: un contenitore per i mattoncini che è, esso stesso, un gioco
Floriana Morrone
A cura di Floriana Morrone
Pubblicato il 09/10/2020 Aggiornato il 09/10/2020
ikea lego bykklek

Sono tanti i punti di forza del progetto sviluppato dai due brand scandinavi Lego e Ikea: il contenitore per mattoncini Bykkleg permette di “‘mettere in pausa’ il gioco senza dover distruggere le costruzioni fatte né lasciare tutti i pezzi sparsi sul pavimento”, per esempio, come sottolinea Andreas Fredriksson, designer di Ikea, che ne evidenzia anche la semplicità d’uso: “Non servono istruzioni. Un bambino di cinque anni può montare il contenitore da solo”.

Il progetto è nato dopo aver raccolto l’osservazione di uno psicologo infantile che collabora con Lego Group e che aveva suggerito di creare un contenitore per permettere ai bambini di continuare a giocare anche nel momento del riordino. E così il progetto ha cominciato a prendere forma: i contenitori Bykklek sono disponibili in quattro dimensioni, il coperchio è rivestito con i bottoncini per l’incastro dei pezzi tanto da diventare esso stesso parte del gioco: i contenitori si possono infatti incastrare uno sull’altro e possono diventare il punto di partenza per il gioco. Ne parla Ramus Buch Løgstrup, designer di Lego Group: “Il contenitore stesso può essere una casa, una piscina, un’arena sportiva. Non c’è giusto o  sbagliato. Naturalmente, poi, abbiamo inserito degli spunti per cominciare il gioco, i cosiddetti ‘play starter’ per accendere l’immaginazione. Abbiamo aggiunto dei pezzi a forma di alimenti e delle minifigure. Il tema è ‘la vita in casa’ e questi elementi sono ispirati alla vita quotidiana”.

Se il team di designer di Lego e Ikea all’inizio cercava una semplice soluzione per riporre i mattoncini che inevitabilmente si spargono per casa, il progetto per Bykklek ha invece preso una direzione più articolata, riuscendo a coniugare l’idea del contenitore a quella del gioco, scoprendo nuove opportunità per declinare idee progettuali e proponendo “una rampa di lancio per l’immaginazione”.

Ed è così che Bykklek permette di costruire con i Lego all’interno, all’esterno e tutt’intorno, di collegare le scatole fra loro, tenere in ordine i mattoncini e non dover smontare tutto quando è ora di mettere in ordine.