Il tessuto certificato che assorbe gli inquinanti e neutralizza batteri e virus

Dopo un intenso percorso di ricerca nasce il tessuto theBreath, in grado di partecipare alla lotta contro l'inquinamento e incrementare la salubrità dell'aria.
Floriana Morrone
A cura di Floriana Morrone
Pubblicato il 21/02/2021 Aggiornato il 25/02/2021

Ha ottenuto la certificazione ISO 18184:2019 per la sua attività antivirale (comprendendo anche i Coronavirus): si chiama theBreath ed è un tessuto brevettato in grado di eliminare in due ore fino al 98,7% della carica virale dei virus con cui viene a contatto e di assorbire gli agenti inquinanti.

Progettato e sviluppato da Anemotech, theBreath è composto da una fibra multistrato che racchiude una tecnologia capace di combattere l’inquinamento atmosferico e di purificare l’aria di ambienti indoor e outdoor. Succede, come conferma il comunicato aziendale, “attraverso un processo passivo, ovvero senza ricorrere a fonti energetiche aggiuntive. La trama è formata da tre sottili layer che lavorano in sinergia in un circolo virtuoso: due strati esterni in materiale idrorepellente con proprietà virucida, battericida, antimuffa e anti-odore, traspiranti e stampabili, e uno intermedio costituito da una cartuccia in fibra carbonica adsorbente che è in grado di attrarre, trattenere e disgregare le molecole inquinanti e i cattivi odori presenti nell’aria”.

Secondo i test condotti dal dipartimento di Ricerca&Sviluppo in collaborazione con l’Università Politecnica delle Marche Dipartimento SIMAU, un pannello rivestito con il tessuto theBreath di 10 metri quadrati è in grado di assorbire indicativamente le emissioni generate dal passaggio (nell’area in cui è presente il tessuto) di un numero di automobili diesel pari a 1.450 auto o 3.650 a benzina (secondo la proiezione su base annua fondata su un test svolto in un’area centrale di Milano). 

Gli ambiti di applicazione sono numerosi e spaziano da progetti di scala urbanistica – come teli per la comunicazione per installazione outdoor o indoor – ad altre soluzioni, fra cui la stampa professionale o i rivestimenti per l’arredamento. L’obiettivo raggiunto diventa così doppio, perché, come commenta Gianluca Barabino, CEO di Ecoprogram – PMI che comprende al suo interno Anemotech, “Anemotech con il suo tessuto brevettato theBreath non solo contribuisce al miglioramento della qualità della vita, ma può aiutare altre imprese a sviluppare una migliore strategia nell’ambito della social responsibility. Infatti, la versatilità della tecnologia offre a imprese e organizzazioni di ogni dimensione e tipologia l’opportunità di sviluppare prodotti innovativi e progetti indoor e outdoor ad alto valore”.

Camera da letto con pannello thebreathe

Camera da letto con quadro realizzato con pannello in tessuto thebreath

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: 5 / 5, basato su 1 voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!