“M’illumino di meno”: Enea per il risparmio energetico

Festeggia il suo decimo compleanno la campagna radiofonica dedicata al risparmio energetico “M’illumino di meno”. Enea partecipa con l’iniziativa “Se queste mura potessero parlare… di energia”.
Redazione
A cura di “La Redazione”
Pubblicato il 20/02/2014 Aggiornato il 20/02/2014
“M’illumino di meno”: Enea per il risparmio energetico

Enea (Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico e sostenibile) ha deciso di festeggiare i dieci anni di “M’illumino di meno”, accendendo la facciata della sua sede romana con un’installazione dedicata al risparmio energetico. Enea, che ha partecipato fin dalla prima edizione della ormai celebre campagna radiofonica lanciata dalla trasmissione Caterpillar di RAI – Radio2, quest’anno ha infatti deciso di “far parlare” di energia e risparmio energetico le mura della propria facciata. L’idea dell’iniziativa “Se queste mura potessero parlare …..di energia”, nata dalla collaborazione con l’Università “La Sapienza”, ha portato a rendere opera d’arte la tematica della sensibilizzazione energetica. Grazie alla tecnologia del mapping 3D architettonico, la facciata della sede romana dell’ENEA, sul Lungotevere Thaon di Revel qualche giorno fa si è trasformata in un’enorme installazione, visibile anche da notevole distanza. Il risparmio energetico ha “acceso” le mura del palazzo con immagini e slogan rivolte ai cittadini sul tema dell’efficienza energetica. “Se queste mura potessero parlare…di energia” costituisce l’inizio di una collaborazione che vedrà impegnate Enea e L’Università “La Sapienza” in un progetto che nei prossimi mesi porterà le facciate di diversi palazzi metropolitani in tutta Italia ad accendersi in nome del risparmio energetico. Videoinstallazioni “rivestiranno” gli edifici per sensibilizzare tutti i cittadini sull’importanza dell’efficienza energetica e di un utilizzo consapevole dell’energia. Per questa decima Giornata del risparmio energetico, come nelle edizioni precedenti, Caterpillar invita ad aderire al consueto “silenzio energetico” con un gesto simbolico che ognuno, dai privati alle istituzioni, può fare durante la messa in onda della trasmissione (18.00-19.30), spegnendo le luci di abitazioni, uffici, negozi, piazze.

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: / 5, basato su voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!