FuoriSalone 2014: alla Fabbrica del Vapore cresce Green Utopia

Durante la Settimana del design, nello spazio di via Procaccini crescono architetture vegetali.
Redazione
A cura di “La Redazione”
Pubblicato il 09/04/2014 Aggiornato il 09/04/2014
FuoriSalone 2014: alla Fabbrica del Vapore cresce Green Utopia

Una Fabbrica total green. È quella del Vapore in via Procaccini 4 a Milano che, dall’8 al 13 aprile, in occasione della Design Week, erige su 2mila metri quadrati di spazio una città utopica vegetale: Green Utopia. Si tratta di uno degli eventi di Sharing design, l’innovativo modello di “hub”, promosso da Milano Makers, che vedrà protagoniste diverse performance sul tema dell’ecosostenibilità e del basso impatto ambientale, insieme alle idee più innovative dell’abitare e del vivere green. Green Utopia crescerà di giorno con laboratori e workshop operativi di autocostruzione mentre la sera si illuminerà di luci, proiezioni, musica, teatro, performance. Se può sembrare utopica un’architettura vegetale e alternativa, allora si creda per lo meno realizzabile l’uso in architettura e nel design dell’elemento vegetale considerato come materiale primario della costruzione, nonché il verde l’ambiente ideale per la vita dell’uomo. L’architettura vegetale rappresenta una valida risposta alle esigenze di sostenibilità anche economica. Impiega materiali a volte antichi a volte usati in altre culture. Nella città vegetale i muri sono fatti in terra cruda, uno dei materiali protagonisti della nuova architettura che ha insuperabili doti ecologiche di sostenibilità; al posto dell’acciaio c’è il bambù, a rafforzare le strutture edilizie, grazie alle sue capacità statiche; la canna palustre (arundo donax) diventa la tecnica naturale base di costruzione; mentre la paglia garantisce l’isolamento della casa, che persino assume caratteristiche antisismiche. Per soprammobili? Le piante dell’orto. E, in particolare, OrtoBlock è un’installazione site specific pensata per lo spazio esterno della Fabbrica del Vapore. Si tratta di un grande mattone di terra e semi che durante la settimana del design darà vita a un orto di cui tutti i visitatori possono prendersi cura. Sponsor delll‘evento Sharing Design è Novacolor, azienda leader nel settore di finiture decorative per l’architettura e l’interior design, che sarà presente con un suo spazio dedicato nel temporary shop “Vetrina“. 

 

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: / 5, basato su voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!