Cersaie 2021, dal 27 settembre al 1° ottobre, a Bologna. Come avere il biglietto gratuito

Tra una settimana apre la 38esima edizione del Salone Internazionale della Ceramica per l’Architettura e dell’Arredobagno, la più importante manifestazione fieristica a livello internazionale che mette in scena il meglio della ceramica e arredobagno. Ecco il ricco calendario degli eventi in programma e le informazioni utili per avere il biglietto di ingresso.
Alessandra Caparello
A cura di Alessandra Caparello
Pubblicato il 20/09/2021 Aggiornato il 24/09/2021
cersaie 2021

È l’appuntamento mondiale più importante per la ceramica, l’arredobagno, l’architettura ed il design: Cersaie torna alla Fiera di Bologna dal 27 settembre al 1° ottobre 202 per la 38ª edizione del Salone Internazionale della Ceramica per l’Architettura e dell’Arredobagno, con un ricco programma di iniziative supportate dal Ministero degli Affari Esteri e ITA Agenzia. Dopo l’annullamento dell’edizione 2020, il Salone torna in presenza ma anche in versione digital, dal 20 settembre all’8 ottobre.

Cuore pulsante del mondo dell’industria ceramica e dell’arredo del bagno, dove le eccellenze della produzione mondiale nel campo delle superfici, dell’arredo del bagno, del design e della progettazione si potranno incontrare in un hub commerciale dove ricominciare a fare business, il Salone Internazionale della Ceramica per l’Architettura e dell’Arredobagno occupa integralmente i 15 padiglioni del Quartiere Fieristico di BolognaFiere, dove sono presenti circa 600 espositori, il 41% dei quali esteri, provenienti da 26 nazioni. Una significativa partecipazione di espositori che conferma l’interesse e l’attrattività per l’evento mondiale che si tiene a Bologna.

Considerata anche l’alta presenza di stranieri, il Salone e le Istituzioni cittadine e regionali hanno realizzato Bologna Together with Cersaie”, un manifesto che mette assieme tutte le attività e i servizi che vengono offerti ai visitatori italiani ed internazionali per poter organizzare al meglio ed in sicurezza la partecipazione. In tal senso, la normativa vigente prevede il Green Pass per l’accesso alla manifestazione.

Cersaie 2021: gli eventi in calendario

L’apertura di Cersaie è segnata dal classico taglio del nastro in piazza della Costituzione e ha come primo appuntamento in agenda il Convegno Economico, presso l’Europauditorium del Palazzo dei Congressi, lunedì 27 settembre alle ore 11.00 dal titolo “Sostenibilità, transizione energetica e competizione internazionale per il nostro Made in Italy”. L’incontro, introdotto dai saluti del presidente di BolognaFiere Gianpiero Calzolari, vede sul palco il ministro dello Sviluppo Economico Giancarlo Giorgetti, il presidente della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini, il presidente di UniCredit Pier Carlo Padoan ed il presidente di Confindustria Ceramica Giovanni Savorani. Modera l’incontro la giornalista Maria Latella. Le aziende produttrici di piastrelle di ceramica italiane rappresentano un’eccellenza internazionale e si distinguono per i loro alti livelli di efficienza, innovazione tecnologica e attenzione alla sostenibilità. E’ una industria che esporta l’85% della produzione nazionale in tutto il mondo e rappresenta, anche in termini di tendenze estetiche, il riferimento a livello internazionale. Queste imprese hanno realizzato negli ultimi cinque anni investimenti pari a 2 miliardi di euro per sviluppare e digitalizzare i propri impianti. Sono impegnate in un percorso di decarbonizzazione che necessita di tecnologie e combustibili oggi non disponibili, richiedendo un adeguato orizzonte temporale. In questo quadro l’UE Emissions Trading System (ETS) e il ruolo assunto in esso dalla speculazione finanziaria determinano per il settore gravi effetti recessivi, erodendo la capacità di investimento delle imprese e compromettendone la competitività internazionale, mettendo a rischio di fallimento l’obiettivo di riduzione delle emissioni. Nella stessa giornata iniziale al Padiglione 18 viene inaugurato il Contract Hall e Archincont(r)act: un nuovo spazio dedicato al networking tra il mondo della produzione, quello del progetto e la committenza nell’ambito del Real Estate e del Contract. Contract Hall ospita una selezione di brand che arricchiranno la gamma dei prodotti storicamente presenti a Cersaie. Cucine, finiture da interno ed esterno, illuminotecnica e domotica, design outodoor e tecnologie per il wellness sono i nuovi settori espositivi che Cersaie propone per favorire l’incontro fra domanda e offerta in ambito contract. Archincont(r)act, al centro del Contract Hall, è lo spazio dedicato ad alcuni dei più prestigiosi Studi di architettura internazionali.

Dalle 18:00 nella cornice di Palazzo Re Enzo in Piazza del Nettuno a Bologna si tiene la Conferenza Stampa Internazionale Ceramics of Italy, il tradizionale incontro con i media ed i giornalisti di tutto il mondo per illustrare l’andamento attuale e le prospettive future del settore ceramico. La seconda parte della conferenza stampa internazionale prevede la cerimonia di consegna del XXIV Ceramics of Italy Journalism Award, il premio per il miglior articolo pubblicato sulle riviste estere dedicato a Cersaie e all’industria ceramica italiana ed alle tre menzioni d’onore ad altrettante testate estere. A seguire, i Confindustria Ceramica Distributor Awards ai cinque distributori (Francia, Germania, Israele, Italia e Nord America) che si sono maggiormente distinti nei rapporti con l’industria ceramica italiana.

Nell’ambito di ‘costruire, abitare, pensare‘ è allestita la prima mostra dedicata ai progetti del gruppo di giovani architetti coinvolti da Renzo Piano nel progetto G124, dal nome dello studio del senatore a vita a Palazzo Giustiniani. Il G124 è il gruppo di lavoro costituito da giovani architetti che hanno il compito di produrre studi di “rammendo” di periferia durante un anno di lavoro. La mostra presenta una selezione dei progetti realizzati dal 2014 con un focus su quelli ora in via di realizzazione a Modena, Padova e Palermo. Sempre nell’ambito del programma culturale “costruire abitare pensare” sono numerosi  i grandi nomi ospiti. Il 30 settembre al Palazzo dei Congressi si tiene la conferenza “Architettura Sensibile“, moderata dallo storico dell’architettura Professor Fulvio Irace con protagoniste due architette di fama internazionale, Odile Decq e Benedetta Tagliabue, che discutono dei loro più recenti progetti.

A seguire alle ore 15.00, sempre al Palazzo Congressi, la conferenza “Small Talks Reloaded – Viaggiare come studiare”, con 11 celebri studi di architettura italiani: Atelier(s) Alfonso Femia AF517, asv3 officina di architettura, Bricolo e Falsarella, CZA – Cino Zucchi Architetti, Diverserighestudio, Iotti + Pavarani Architetti, Labics, MAP studio, Orizzontale, TAMassociati e Werner Tscholl cora una volta è uno dei vincitori del Pritzker Prize a tenere la Lectio Magistralis di Cersaie: ospite dell’edizione di quest’anno è Shigeru Ban. L’appuntamento con l’architetto giapponese è per venerdì 1° ottobre 2021 alle ore 11.00 presso il Palazzo dei Congressi di BolognaFiere ed è introdotto dallo storico dell’architettura Professor Francesco Dal Co.

La rassegna dei Café della Stampa vede la partecipazione di 18 importanti case editrici italiane. L’iniziativa di Cersaie mira ad approfondire, attraverso il dialogo tra le testate e gli esperti, tematiche di attualità in termini di design e architettura declinati nell’ambito della ceramica e dell’arredobagno. Il format dei Café è il medesimo delle passate edizioni: gli appuntamenti, della durata di circa 45 minuti, sono conversazioni a carattere informale tra i direttori delle testate ed esponenti di primo piano dell’architettura e del design. Conversazioni che toccheranno diversi temi, con chiavi di lettura e modalità differenti: dalla nuova progettazione degli spazi dell’architettura, alla creatività femminile, al tema del design, a quello dell’arredobagno, dal wellness alla sostenibilità. Si conferma anche quest’anno a Cersaie la “Città della Posa”, il luogo d’incontro di tutti gli operatori italiani e internazionali che operano in questo mondo. Ubicato all’interno del Padiglione 32, nelle adiacenze dell’ingresso di Piazza Costituzione, questa 9ª edizione della ‘Città della Posa’ riserva ai propri visitatori, per ognuno dei cinque giorni di Cersaie, dimostrazioni di posa in opera, attraverso i propri maestri piastrellisti, relative al mondo dell’outdoor e agli ambienti realizzati con grandi lastre ceramiche. “Cersaie Disegna La Tua Casa”, giunta anch’essa alla sua 9ª edizione, si tiene all’Agorà dei Media, al Centro servizi della Fiera, giovedì 30 e venerdì 1° ottobre secondo il classico format che prevede la consulenza ai privati da parte di progettisti di 12 primarie testate di interior design italiane.  Appuntamento giovedì 30 settembre alle 16,30 presso l’Agorà dei Media (Centro Servizi), Cersaie organizza, giovedì 30 settembre alle ore 16.30 presso l’Agorà dei Media, una conferenza dal titolo “Superbonus ed incentivi per la ceramica ed i sanitari”. L’incontro vede la presenza del vice presidente di Confindustria Ceramica Emilio Mussini, del presidente di Angaisa – l’Associazione di categoria dei distributori di materiali idrotermosanitari – Enrico Celin e di Lucia Positano, Tax Director di PwC TLS Avvocati e Commercialisti, si pone l’obiettivo di fare un punto della situazione a poco più di un anno dall’entrata in vigore dei primi decreti attuativi. Un periodo di tempo durante il quale se da un lato il profilo normativo dell’intervento sembra essersi assestato – anche se rimane altissima l’attenzione sul come la prossima legge di bilancio prorogherà gli stessi per il 2023 –, dall’altro emergono ancora ampi spazi di miglioramento in termini di conoscenza sul tema da parte del pubblico, degli amministratori di condomini e dei progettisti e professionisti del mondo delle costruzioni. L’ampiezza delle agevolazioni, la presenza di molteplici incentivi che ben si ritagliano rispetto alle diverse dimensioni dell’intervento, la possibilità dello sconto in fattura o della cessione del credito alle banche o assicurazioni, ma soprattutto quali interventi e per quali ambienti e spazi della casa rientrano tra quelli incentivati rappresentano aspetti fondamentali. Un momento di confronto e di dibattito che, lontano dall’essere una attività consulenziale, intende approfondire alcuni degli aspetti di maggior attualità ed interesse.

Biglietto: come avere quello omaggio e le regole per entrare in Fiera

Il biglietto d’ingresso alla Fiera vale per tutti e 5 i giorni della manifestazione.  Per scaricare il biglietto gratuito  basta cliccare sull’apposito  link del sito www.cersaie.it/biglietto.

L’accesso alla Fiera sarà consentito solo a coloro che si saranno preventivamente registrati e in possesso del biglietto d’ingresso e di Green Pass.
Per Green Pass si intende:

  1. una certificazione comprovante lo stato di avvenuta vaccinazione. Tale certificazione ha validità di 9 mesi dalla data di completamento del ciclo vaccinale. Per i vaccini che prevedano una doppia somministrazione la vaccinazione ha validità anche a partire dal 15° giorno dopo la somministrazione della prima dose sino alla data prevista per il completamento del ciclo vaccinale.
    La certificazione relativa al completamento del ciclo vaccinale deve riferirsi a uno dei quattro vaccini approvati dall’Agenzia Europea dei Medicinali (EMA): Comirnaty di Pfizer-BioNtech, Moderna, Vaxzevria (AstraZeneca), Janssen (Johnson & Johnson).
  2. certificazione comprovante l’avvenuta guarigione dall’infezione da Covid-19. Tale certificazione ha validità di 6 mesi a far data dall’avvenuta guarigione;
  3. in alternativa, certificato con esito negativo di test molecolare o di test antigenico rapido. Tali certificati hanno validità di 48 ore dall’esecuzione del test.

Fonti / Bibliografia