Trash-art alla Fiera di Rimini

Alla Fiera di Rimini, dal 6 fino al 9 novembre, sculture fatte di materiali di scarto sensibilizzano al corretto recupero dei rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche.
Redazione
A cura di “La Redazione”
Pubblicato il 06/11/2013 Aggiornato il 06/11/2013
Trash-art alla Fiera di Rimini

Fino al 9 novembre si può esplorare Ecomondo, esposizione in Rimini Fiera di androidi e sculture di animali composti da rifiuti. Il Museo del Riciclo per il quarto anno consecutivo torna con il progetto web di Ecolight per promuovere l’arte creata con rifiuti e materiali di scarto; un modo per sensibilizzare il corretto recupero dei RAEE (rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche), di estrema importanza al fine di evitare la dispersione nell’ambiente delle sostanze altamente pericolose e contemporaneamente produttivamente riciclabili che alcuni RAEE contengono. In mostra, in particolare saranno esposte le opere di tre artisti: Davide Lazzarini, Paolo Lo Giudice e Gaetano Muratore. I rifiuti di quest’ultimo sono ballerini, robot, o meglio – come li definisce lo stesso pittore – “Androidi sognanti”. Futuriste anche le opere di Lazzarini che cambia aspetto e dimensioni a insetti dotati di motori elettrici. Lo Giudice è un medico prestato all’arte che, nell’assemblare parti di elettrodomestici e pezzi meccanici, riesce a dare personalità alle sue sculture-animali.

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: / 5, basato su voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!