Il Salone del Mobile.Milano tutto l’anno online, nella sua piattaforma digitale

La piattaforma online del Salone del Mobile.Milano struttura il suo piano editoriale, per diventare la Voce costante della manifestazione.
Architetto Marcella Ottolenghi
A cura di Architetto Marcella Ottolenghi
Pubblicato il 01/03/2022 Aggiornato il 26/04/2022
salone piattaforma digitale

Nata in un periodo obbligatoriamente di transizione e di trasformazione come quello rappresentato dal supersalone, la piattaforma digitale del Salone del Mobile.Milano è diventata la sua Voce costante. Un luogo in cui ogni giorno dell’anno poter scoprire il punto di vista della manifestazione sui grandi temi attuali del progetto e incontrare le aziende con le novità.

Salone del Mobile.Milano online

A otto mesi dallo sbarco in rete, il programma editoriale di questo strumento articolato, che intende andare oltre l’essere un semplice magazine per proporsi come appuntamento quotidiano tra virtuale e reale, si struttura e si arricchisce. L’obbiettivo è quello di diventare punto di riferimento, per la grande comunità internazionale di creativi, appassionati, professionisti e produttori che ruota nella sfera del Salone del Mobile.Milano, nella previsione del futuro e nella lettura del presente.  

Una piattaforma digitale tutta nuova per Salone del Mobile

Così, la settimana viene scandita da specifiche rubriche. Si inizia il lunedì con Design Industry, spazio dedicato al settore dell’arredamento sia made in Italy sia internazionale e al relativo mercato, con report e individuazione delle tendenze. Si prosegue il martedì con People, in cui i veri protagonisti del mondo del progetto – architetti, manager, designer, innovatori… – si raccontano, presentando le loro idee più rivoluzionarie. Mercoledì è il turno di Design Practice, momento di approfondimento sulle tematiche più urgenti dell’attualità, mentre giovedì si passa all’Interior Design, scandagliandone a 360° le tante possibili declinazioni. La giornata di venerdì si apre ai Future Scenarios, per riflettere sul futuro concreto dell’abitare e della tecnologia, nel tentativo di spostare sempre più avanti il punto di osservazione.

Il fine settimana è invece dedicato al Culture Club, ovvero a tutto ciò – libri, riviste, mostre, esposizioni… – che a possibile corollario dei diversi temi toccati invita all’approfondimento e alla scoperta.

Il tutto a firma di una redazione eterogenea e internazionale (capitanata da Annalisa Rosso, direttore editoriale della nuova piattaforma digitale di Salone del Mobile.Milano) e rilanciato sulle pagine social della manifestazione (Facebook, Instagram, Linkedin, Twitter) a completamento dell’aspetto divulgativo del progetto.

Manifesto del Salone del Mobile.Milano 2022 di Emiliano Ponzi

Manifesto del Salone del Mobile.Milano 2022 di Emiliano Ponzi

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: 0 / 5, basato su 0 voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!