Fuorisalone 2021, il programma dal 4 al 10 settembre

In occasione della Milano Design Week e del "supersalone", a Milano città si tiene il Fuorisalone. L'appuntamento internazionale con il design dal 4 al 10 settembre riapre le sue porte al grande pubblico, dopo un lungo stand-by e incentra il suo concept sul tema "Forme dell'Abitare". Ecco cosa vedremo nei distretti protagonisti.
Stefania Lobosco
A cura di Stefania Lobosco
Pubblicato il 02/09/2021 Aggiornato il 02/09/2021
Fuorisalone-2021-PHOTO---1200x630

L’appuntamento tanto atteso con il Fuorisalone 2021 sta per cominciare. La metropoli lombarda dal 4 al 10 settembre in occasione della Milano Design Week ospita la manifestazione, un’edizione simbolo della ripartenza che, dopo il rinvio dello scorso anno a causa del Covid-19 e in uno scenario in continua evoluzione, vuole restituire una fotografia in equilibrio tra design, arte, architettura e antropologia, con particolare attenzione ai temi del design circolare, della sostenibilità e del wellbeing.

“Forme dell’Abitare” è il tema del Fuorisalone 2021

Quali saranno i nuovi scenari e i trend dell’abitare contemporaneo? Il futuro dell’arredo e del design e le prospettive del settore verranno presentati al pubblico attraverso mostre, eventi, installazioni, tavole tematiche e interessanti appuntamenti sparsi per tutta la città di Milano; “Forme dell’Abitare” è infatti il concept e filo conduttore del Fuorisalone 2021, che ha l’obiettivo di coniugare comfort, design e tecnologia ad un approccio sostenibile all’abitare.

Sostenibilità e nuove forme dell’abitare anche al “supersalone” 2021

Patrocinato dal Comune di Milano, il Fuorisalone si svolge durante la Milano Design Week e in occasione del Salone del Mobile, quest’anno ribattezzato “supersalone”, in programma dal 5 al 10 settembre a Fiera Milano Rho, che sarà a cura di Stefano Boeri, architetto, urbanista, professore universitario e presidente delle Fondazione La Triennale di Milano, punto di riferimento in settori come la bioarchitettura, il social housing e la riqualificazione urbana; a lui si devono importanti progetti come il Bosco Verticale a Milano. L’evento 2021 ospiterà, oltre alle recenti e migliori innovazioni delle aziende, anche i prodotti di design di alta qualità che saranno venduti a prezzi dedicati all’occasione, per rispondere al desiderio espresso da migliaia di famiglie e aziende di ripensare gli spazi della casa e del lavoro, come ha commentato lo stesso Boeri.

L’appuntamento in città con il Fuorisalone 2021, organizzato in collaborazione con Banca Sella, Hyundai, Xiaomi e Rado, è parte del percorso già avviato lo scorso aprile con la Digital Edition e porterà alla luce gli interrogativi che animano il settore arredo e design, mostrando come la sostenibilità debba essere sempre più la filosofia di prodotto e processo alla base di ogni progetto e quali siano le rinnovate esigenze abitative e i nuovi spazi domestici, diretta conseguenza della pandemia.

In questo periodo di transizione e in un mondo post-pandemia il design può avere un ruolo cruciale per la definizione del “nuovo normale” – ha commentato Patricia Urquiola, architetto e designer spagnola di fama mondiale – Le abitazioni dovranno essere più flessibili e ci sarà sempre più attenzione al risparmio energetico e alla relazione con il verde sia dentro che fuori alle nostre case. Oltre a questo, gli architetti sono chiamati a disegnare il tempo e il suo trascorrere così come a progettare nuovi comportamenti.”

Il Digital come parte integrante del Fuorisalone

Dopo il lancio della prima edizione digitale, online e offline continueranno ad andare sempre di pari passo. Il Fuorisalone Design Guide continuerà ad essere parte integrante di un sistema più articolato attivo tutto l’anno grazie a un piano editoriale distribuito su più canali: website, magazine, TV, Meets e Osservatorio, una nuova sezione del sito (www.fuorisalone.it) dedicata proprio agli approfondimenti sull’industria dell’arredo e design.

Studenti reporter del Fuorisalone con Pyxie

Grazie alla partnership con PyxieDesign LIVE – LIVE Design, partirà il nuovo progetto di reportage che coinvolgerà aziende, distretti ufficiali, volti noti e studenti del settore design nella costruzione di un racconto phygital di grande valore del Fuorisalone, attraverso l’uso della rivoluzionaria app Pyxie

Pyxie è una piattaforma tecnologica che permette di aggregare contenuti video multicamera creati dagli utenti coinvolti in un evento, con l’introduzione di questa tecnologia sul sito web Fuorisalone.it saranno raccolti e trasmessi in streaming i contenuti realizzati live direttamente da un gruppo selezionato di utenti. Studenti delle scuole di design e arti visive, distretti ufficiali, brand e personalità di settore documenteranno il meglio della Milano Design Week attraverso percorsi, interviste, chiacchiere e reportage video. Tutto il materiale raccolto resterà disponibile e sarà fruibile da tutti sul sito, sulla Fuorisalone TV e sui canali social anche dopo il termine della manifestazione.

Come partecipare al Fuorisalone con il proprio evento

In un anno di grandi cambiamenti, Fuorisalone.it propone la possibilità di partecipare alla manifestazione caricando il proprio evento attraverso l’area riservata accessibile a tutti sul sito web, gratuitamente. Inoltre, ha strutturato un piano di comunicazione in grado di soddisfare le esigenze di visibilità di ogni azienda. Maggiori informazioni sono disponibili al link www.fuorisalone.it/adesione-fuorisalone.

I distretti di Fuorisalone 2021

Le nuove proposte in zona Portello, quartiere Inganni e Palazzo Litta

Oltre agli storici distretti che prenderanno parte alla nuova edizione del Fuorisalone si aggiungono alcune interessanti novità come Alpha District nato nel 2020 nell’area ex Alfa Romeo in zona Portello su progetto di FORO Studio, che propone un palinsesto di mostre e installazioni a cielo aperto che coinvolgeranno aziende, progettisti, artisti e design insiders. Tra gli altri spicca Hysteria, un progetto promosso da The Zen Agency e Magic America che vedrà coinvolti un gruppo di creativi invitati a ragionare sul tema della donna.

Alpha District_Call to action Cattedrali_0

Alpha District nasce nel 2020 nell’area ex Alfa Romeo in zona Portello su progetto di FORO Studio. Il nuovo distretto, in occasione dell’edizione di settembre di Fuorisalone, presenta una serie di attività culturali nel segno della ripartenza, tra mostre e installazioni a cielo aperto che coinvolgeranno aziende, progettisti, artisti e design insiders provenienti da tutto il mondo. Cuore del distretto sarà piazza Gino Valle, da cui si snoderanno una serie di percorsi espositivi e installazioni site specific. www.fuorisalone.it

E ancora Alcova che ha scelto come location un’ex area militare del quartiere Inganni che sarà luogo di incontro tra designer emergenti, artisti, gallerie e istituzioni. 

Alcova Fuorisalone 2021

Alcova, progetto di Space Caviar e Studio Vedèt, dopo aver riportato in vita per due anni consecutivi gli storici spazi del panificio Cova & G. nel quartiere di NOLO, si ripresenta al Fuorisalone 2021 aprendo al pubblico un’altra straordinaria location milanese, a pochi passi dalla stazione metropolitana di Inganni. www.fuorisalone.it

Interessante anche l’esposizione Design Variations che propone la sua esposizione corale a cura di MoscaPartners all’interno di Palazzo Litta in corso Magenta 24; il Cortile d’Onore dello storico edificio meneghino sarà reinterpretato dagli architetti Manuel e Francisco Aires Mateus dello studio Aires Mateus con il progetto Una spiaggia nel Barocco.

Gli storici distretti: Brera, Superstudio, Tortona Rocks, 5VIE, Base e Isola Design District

Confermata la partecipazione del distretto Brera Design Week, cuore pulsante della settimana del design, con una serie di eventi e mostre in programma, idee e novità di prodotto. Più di 80 luoghi coinvolti, tra showroom permanenti, veri protagonisti dell’edizione, e nuove presenze in location temporanee. 

Superstudio Group propone invece un doppio appuntamento negli spazi di Superstudio, al civico 27 di via Tortona, e di Superstudio Maxi, il nuovo spazio espositivo tecnologico e sostenibile appena terminato in via Moncucco 35, in cui prenderà forma una grande mostra-evento. Il nuovo progetto di Superstudio prende il nome di r/evolutiondiventerà più simile a una mostra d’arte che a una fiera, con nomi di primo piano come Giulio Cappellini, Silvana Annicchiarico, Fulvia Ramogida e altri ancora.

Il format curato da Milano Space MakersTortona Rocks” torna anche quest’anno e presenta The Design Ahead ovvero una selezione di aziende ed esposizioni di apertura internazionale per raccontare un mondo del design proiettato al futuro. Opificio 31 ospiterà eventi e progetti internazionali, in via Tortona sarà invece presente Letshelter e Hang. Seeding the Future, un progetto visionario sulle colture fuorisuolo e la loro applicazione nel contesto urbano a firma dello studio DFA Partners e Gruppo Building, mentre in via Savona sarà protagonista The Playful Living con il progetto The Playful Home: la casa del PresenteFuturo, per osservare come l’ambiente fisico domestico e relazionale agisca sulla crescita dei più piccoli e non.

Il distretto del centro storico 5VIE per la nuova edizione del Fuorisalone 2021 propone una serie di performance ed eventi incentrati sul concept dell’azione. La manifestazione celebrerà AG Fronzoni, maestro del design italiano. Jorge Penadés, Sara Ricciardi, Francesco Pace (Tellurico) e Richard Yasmine saranno protagonisti con declinazioni site-specific all’interno delle due principali location del distretto: l’headquarter 5VIE in Cesare Correnti e il SIAM in Santa Marta. E ancora, una mostra a Palazzo Recalcati curata da Patrizia Catalano e Maurizio Barberis, il design danese in mostra a Palazzo Turati, “Glass Utopia” mostra curata da Mr. Lawrence per Craft ACT: Craft + Design Center; “Design Made in Hong Kong” a cura dell’Istituto Italiano di Cultura di Hong Kong; “Line of Marble”, progetto di valorizzazione della pietra portoghese.

Il distretto BASE presenta We Will Design, una sperimentazione che parte dal micromondo di una stanza-atelier, si amplia alla dimensione collettiva del quartiere fino a spalancare uno sguardo sul nostro ecosistema Terra, per co-progettare un futuro più sostenibile attraverso il design. Tra i progettisti che prenderanno parte al progetto: Parasite 2.0, Cesura, Matteo Guarnaccia, Anna Dienemann, Vicente Varella, Ludosofici, Emma van der Leest, Spazio META, Page Tsou, studio.traccia, Music Innovation Hub, IAAD, NID Perugia, POLI.design, Libera Università di Bolzano, Analogique.

Isola Design District già grande protagonista ad aprile con Isola Design Festival, torna al Fuorisalone con il tema We Are What We Design. Oltre agli eventi digital, nel quartiere Isola si assisterà quindi ad una serie di eventi con focus su ricerca, sperimentazione e design sostenibile, dando spazio ai migliori designer emergenti di tutto il mondo.

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: 0 / 5, basato su 0 voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!