Per la Design Week, in Triennale apre il Museo del Design Italiano

In occasione del Fuorisalone 2019, in Triennale apre al pubblico il Museo del Design Italiano, che porta in scena i pezzi più iconici del design italiano appartenenti alla Collezione di Triennale.

Stefania Lobosco
A cura di Stefania Lobosco
Pubblicato il 08/04/2019 Aggiornato il 08/04/2019
Triennale di Milano - Fuorisalone 2019
Il prossimo 9 aprile, in occasione dell’avvio della settimana del design, in Triennale apre al pubblico il Museo del Design Italiano, diretto da Joseph Grima, che per la prima volta presenta in un allestimento permanente una selezione dei pezzi più iconici e rappresentativi del design italiano, appartenenti ai 1.600 oggetti della Collezione di Triennale Milano.
L’obiettivo è quello di dare visibilità e ampliare la collezione permanente della Triennale, trasformandola in un centro nevralgico del design internazionale. Quest’anno, infatti, si dà l’avvio anche a nuove e proficue collaborazioni con archivi e aziende, che verranno sviluppate nell’arco del triennio 2019-2022.
L’idea del Museo parte dalla volontà di Stefano Boeri, Presidente di Triennale Milano, e si è concretizzata grazie agli stimoli di un comitato scientifico che riunisce figure cardine del mondo del design e dell’architettura italiana come: Paola Antonelli, Andrea Branzi, Mario Bellini, Antonio Citterio, Michele De Lucchi, Piero Lissoni, Claudio Luti, Fabio Novembre, Patricia Urquiola. A questo si va ad aggiungere anche un altro comitato dedicato alle nuove acquisizioni che andranno ad arricchire la collezione della Triennale nei prossimi anni.
Il Museo del Design Italiano, situato al piano terra del Palazzo dell’Arte, darà il massimo risalto alle opere in mostra, che verranno presentate al pubblico organizzate in ordine cronologico, riportando, inoltre, interessanti approfondimenti sulla storia e sul contesto in cui le opere stesse sono state progettate. Verranno esposti materiali in gran parte inediti provenienti dagli Archivi della Triennale: fotografie, campagne pubblicitarie, packaging originali. Per mostrare al pubblico la fase di studio, lavorazione e realizzazione degli stessi oggetti, questi saranno anche affiancati dai modelli in legno realizzati da Giovanni Sacchi. Anche le voci degli autori intervistati telefonicamente accompagneranno la mostra, raccontando ai visitatori ciò che li ha spinti a creare tali opere e i dettagli, solo apparentemente banali, che invece hanno determinato scelte di importanza fondamentale per la storia del design. Sulle pareti circostanti della curva invece una timeline presenterà eventi storici, politici, sociali e di costume italiani e internazionali.
Galery: alcuni degli oggetti in mostra in Triennale
Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: / 5, basato su voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!