Fuorisalone 2019: in sintesi, dove andare e cosa vedere

Per quanto difficilmente esaustivo, ecco un racconto sintetico di alcune delle zone del Fuorisalone 2019 con relative tematiche affrontate.

Monica Mattiacci
A cura di Monica Mattiacci
Pubblicato il 06/04/2019 Aggiornato il 06/04/2019
fuorisalone 2019 mappa

Ogni anno la Milano Design Week si estende a nuovi distretti della città che prima ne erano esclusi e coinvolge un sempre maggior numero di iniziative. E quando l’offerta è così ampia, come per il Fuorisalone, risulta davvero difficile fare una selezione. Anche perché ognuno ha i propri interessi: c’è chi ama le installazioni artistiche, chi preferisce vedere mobili o materiali di finitura per la casa, chi predilige la moda… oppure ancora chi semplicemente ama girare per il città a caccia di party. Difficile restare indifferenti alla magica atmosfera che ogni anno attrae giovani, turisti e visitatori da tutto il mondo.

Se infatti il Salone Internazionale del Mobile è soprattutto una tappa imperdibile per gli addetti ai lavori a caccia di nuove tendenze e nel fine settimana per il pubblico che voglia vedere in una unica location le nuove vetrine delle migliori aziende del design, soprattutto italiano, il Fuorisalone è davvero per tutti. Per gli stranieri, per gli italiani ma soprattutto per i milanesi di tutte le età, dai pensionati ai bambini, che percepiscono più di tutti l’atmosfera elettrizzante di festa che invoglia a passeggiare per le vie animate da aperture straordinarie di showrom, installazioni, mostre, eventi…

Nonostante le previsioni del tempo quest’anno non siano troppo favorevoli, gli habitué quasi certamente sfideranno impavidi qualunque condizione meteorologica, come sempre, perché l’occasione è unica. Almeno fino all’anno successivo.

Senza pretesa di essere esaustivi, vi elenchiamo qui sotto una sintesi delle principali zone da visitare. Cliccando su di esse, atterrerete sui singoli articoli che ne parlano in dettaglio, così che possiate farvi un’idea e costruirvi un percorso personalizzato sulla base di gusti e preferenze personali.

  • Brera Design District, alla sua decima edizione, è incentrato sul tema “Design Your Life“, un invito a progettare la propria vita e a ripensarla in modo sostenibile, rifuggendo gli errori del passato.
  • Zona Tortona
    * Superstudio Più dove il Superdesign Show ha per tema Innovation&Tradition ed ospita non solo arredamento e design, ma anche automotive, mostre d’arti immateriali, software 3D, tessuti, hotellerie e outdoor;
    * Tortona Rocks format nato per la promozione dei progetti ospitati nel circuito espositivo di Milano Space Makers, tema centrale Design Awareness;
    * BASE Milano con Ventura Future che quest’anno si trasferisce in zona Tortona occupando così le sale dell’ex-Ansaldo con eventi, mostre e iniziative di alto rilievo; futuro e apprendimento i temi portanti.
  • Università Statale:
    * CityLife partecipa alla mostra evento Human Spaces come sponsor dell‘installazione “La foresta dei Violini”, realizzata in occasione della Design Week all’interno del Cortile d’Onore dell’Università degli Studi di Milano.
    Leonardo in the Greenhouse è in mostra alla Statale;
    * installazione Help the Planet, Help the Humans –  realizzata con due tonnellate di tappi di plastica – mostra una ferita sanguinante di magma incandescente con la scritta lapidaria HELP, il grido dell’umanità al fine di frenare il disastro ambientale dell’inquinamento dei mari.
  • Fondazione Prada: Whether Line di Lizzie Fitch e Ryan Trecartin, progetto espositivo e installazione multimediale che prenderà il via nei giorni del Fuorisalone e resterà aperta fino al 5 agosto 2019.
  • Cascina Cuccagna: torna il progetto De Rerum Natura; in mostra le migliori idee presentate e selezionate da Matteo Ragni Studio.
  • Fabbrica del Vapore  rassegna di Milano Makers con il progetto “Sharing Design 6a edizione – Design No Brand”, incentrato su un design quanto più sostenibile possibile.
  • Montenapoleone Design District: MonteNapoleone Design Experience 2019 si trasforma nel “Quadrilatero del Design”. Per questa edizione il distretto rinnova la collaborazione con Audi e lancia la mostra open air dedicata a Milano.
  • Innovation Design District – nel distretto Porta Nuova Porta Volta, incentrato sul tema The Hospitable City, la necessità di ospitalità a tutti i livelli nel mondo.
  • Zona Porta Venezia che unisce il design al food&wine con un focus particolare sullo stile Liberty che caratterizza l’intera zona di Porta Venezia.
  • Roma Design District: Andrea Castrignano 
  • Distretto 5VIE art+design propone un ricco calendario di eventi ed iniziative interessanti, con un’apertura sempre più forte alla sperimentazione e al pubblico internazionale, confermandosi come punto di riferimento culturale, luogo di incontro e creazione di connessioni.
  • Isola Design District, con un focus su innovazione e ricerca. Il tema di quest’anno – Unlimited Design – vuole essere una provocazione, ovvero celebrare il design in ogni sua forma. All’interno di Stecca 3.0, sarà ospitato quest’anno un vero e proprio Design Village. Inoltre, dal Nord-Europa due Accademie di Design.
  • Bovisa la repubblica del Design, uno Stato non Stato, una Repubblica senza confini fisici, un distretto che durerà 365 giorni l’anno e non solo una settimana per un totale di 40 location. Progetto con il patrocinio del Sistema Design del Politecnico di Milano e del Comune di Milano, con la partecipazione di EneaGSE e ADI.
  • Lambrate Design District, che promuove la sostenibilità, la creatività e l’industria attraverso numerosi eventi, mostre e installazioni dislocati su oltre 13.000 metri quadri di superficie espositiva.
  • Zona Stazione Centrale: Ventura Projects con Ventura Centrale, che passa da 9 a 16 magazzini (mentre Ventura Future passa in zona Tortona all’interno di BASE Milano).
  • DOS – Design Open’ Spaces – il primo distretto diffuso, che interessa otto location, mai aperte al pubblico, in sette zone diverse, da Porta Nuova a Piazza 24 Maggio, orientato alla riqualificazione di spazi dimenticati, mai aperti al pubblico.  Il nuovo modello di distretto è stato presentato e realizzato in collaborazione con il Comune di Milano e con il patrocinio del Politecnico di Milano – Scuola del Design.

Se volete saperne di più cliccate sui link, mentre per trovare eventi speciali, party e cocktail aperti a pubblico organizzati per il Fuorisalone 2019 e anche divisi per giornate, seguiteci nei prossimi giorni per leggere gli articoli che pubblicheremo quotidianamente da lunedì 8 a domenica 14 aprile!

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: / 5, basato su voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!