Asia Design Milano una collettiva di 15 designer alla Milano Design Week

Quest'anno Asia Design Pavilion diventa Asia Design Milano e dal 9 al 14 aprile 2019 in via Tortona 31 presenta "The Impossible Story of Israeli Design", una collettiva di oltre 15 designer, con l'obiettivo di mostrare il fermento della scena creativa israeliana.

Stefania Lobosco
A cura di Stefania Lobosco
Pubblicato il 07/04/2019 Aggiornato il 09/07/2019
Asia Design Milano una collettiva di 15 designer alla Milano Design Week

Dopo il successo dell’edizione 2018, torna anche quest’anno in occasione della Milano Design Week, Asia Design Milano, il progetto espositivo e di comunicazione affermatosi come la piattaforma di riferimento per la scena creativa asiatica della Milano Design Week.

Il progetto di Asia Design Milano, ex Asia Design Pavilion, nasce dalla collaborazione tra Sarpi Bridge_Oriental Design Week e Milano Space Makers, per il Fuorisalone 2019 propone un’iniziativa speciale inedita con un focus su Israele, terra di flussi migratori, di contaminazioni culturali, sottoculture e religioni. Si tratta di una collettiva dal titolo “The Impossible Story of Israeli Design” che raccoglie oltre 15 espositori con l’obiettivo di mostrare il fermento della multiforme scena creativa israeliana, dove il design diviene connettore progettuale all’interno di una realtà estremamente composita, gettando le basi per una nuova identità di popolo e nazione che oltrepassa barriere culturali e politiche.

In questa mostra una storia impossibile diventa possibile, grazie anche alla collaborazione di Dan Moukatel, curatore e creative director israeliano del progetto. La mostra, ospitata all’interno del palinsesto Tortona Rocks che anima il Fuorisalone di zona Tortona, presenta l’altro volto di Israele, cioè quello che rimane fortemente legato alle sue radici, che attinge know how e ispirazioni da un sostrato culturale ricco e variegato, in un connubio di arte e design, grazie ad artisti, performer e designer come: Ann Deych con Debora Fisher, Yaara Rabinovitch, Aviv Agami, Chana Hauser, Ganit Goldstein, Liav Koko, Lurin Basha, Liad Shadmi con Nir Halali, Maria Zverin, Nadav Goren & Eliraz Eitam, OkaShani Sadicario, Studio Gliphs e molti altri.

Asia Design Milano - Tortona Rocks - Fuorisalone 2019 - Yaara Rabinovitch

La mostra di Yaara Rabinovitch racconta una storia su un architetto che ora produce stoviglie in ceramica o di un produttore di oggetti che creano l’architettura. Vuole dare nuova dimensione alla tavola, gli oggetti non sono mai semplicemente oggetti. Nascosti ci sono riferimenti, narrazioni e ricordi con l’obiettivo di accendere l’immaginazione dell’utente. In mostra dal 9 al 14 aprile in via Tortona 31.

Asia Design Milano - Fuorisalone 2019 - Tortona Rocks - Liav Koko - Made in Med

Il progetto made in med di Liav Koko consiste in una serie di mobili realizzati in omaggio alla cultura e allo stile di vita mediterraneo, aggiungendo le note caratteristiche, come il malocchio radicato in una panca e su un tavolino da caffè o uno sgabello ispirato alle scarpe espadrillas o la lampada che rappresenta l’ulivo, rinvigorendo un’antica lampada a petrolio regionale.

Asia Design Milano - Tortona Rocks - Fuorisalone 2019 - Aviv Agami - Allo

Allo di Aviv Agami è un mobile progettato per essere posizionato vicino alla porta di casa, è dotato di un sensore di movimento e di un interruttore da cui controllare la luce. Quando si rientra a casa, Allo rileva il movimento e accende la luce. Realizzato in betulla e MDF verniciato ha una luce spot che brilla sulla superficie e una luce a LED per illuminare la parte superiore.

Asia Design Milano - Tortona Rocks - Fuorisalone 2019 - Vladimir Kevreshan - Roni Mada - Barrel Couch

Barrel Couch di Vladimir Kevreshan e Roni Madar è un divano parte della collezione Wood N Carbon Crafts, realizzata con l’obiettivo di fondere legno massiccio e carbonio e studiare l’armonia tra due materiali così diversi tra loro, applicandoli nel campo dell’arredamento, degli interni del design e dell’architettura.

Durante la mostra il pubblico sarà coinvolto in progetti di ricerca come la performance proposta da Chana Hauser per indagare il tema delle origini e della storia, in cui i visitatori potranno personalizzare una moneta che sarà sotterrata come un “fossile”, creando evidenza della loro evidenza, che andrà a sedimentarsi nella storia.

Nella mostra di Chana Hauser ci sono migliaia di monete; ogni moneta è realizzata in modo univoco incorporando la domanda "Do You Art Me?" e il nome degli artisti in tre lingue. Lasciare le monete nella fontana simboleggia gli obiettivi che si desidera raggiungere, ecco perché i visitatori sono invitati a gettare la loro moneta per avere buona sorte. L'artista invita anche i visitatori a creare una propria moneta e a seppellirla nel cortile, perché le monete fisiche durano per sempre e rappresentano i nostri sogni e obiettivi. Le monete sono realizzate in porcellana incorporate con argilla e metallo, con finitura oro e decalcomania; il timbro è stampato in plastica 3D.

Nella mostra di Chana Hauser ci sono migliaia di monete; ogni moneta è realizzata in modo univoco incorporando la domanda “Do You Art Me?” e il nome degli artisti in tre lingue. Lasciare le monete nella fontana simboleggia gli obiettivi che si desidera raggiungere, ecco perché i visitatori sono invitati a gettare la loro moneta per avere buona sorte. L’artista invita anche i visitatori a creare una propria moneta e a seppellirla nel cortile, perché le monete fisiche durano per sempre e rappresentano i nostri sogni e obiettivi. Le monete sono realizzate in porcellana incorporate con argilla e metallo, con finitura oro e decalcomania; il timbro è stampato in plastica 3D. Dal 9 al 14 aprile in via Tortona 31 – Opificio31.

Le designer Ann Deych e Debora Fisher offriranno ai visitatori una nuova prospettiva da cui guardare al cibo, con il Mazze Land/Futuristic Food Culture, infatti, sarà possibile utilizzare uno spazio di lavoro attivo per la cucina, intimo, quasi sacro, per nutrirsi e connettersi.

Asia Design Milano - Tortona Rocks - Ann Deych Pecha Kucha

Il progetto Mazze Land/Futuristic Food Culture di Ann DeychDebora Fisher è uno spazio di lavoro attivo per la cucina, intimo, bello, quasi sacro, per mangiare e creare connessioni. Dal 9 al 14 aprile presso Opificio31.

Il fashion designer Jean Paul Gaultier per l’occasione porta in scena l’esposizione “Chic Rabbis“, che testimonia l’interessante connessione esistente tra lo stilista ed Israele. Si tratta infatti di una collezione unica, affascinante, innovativa e altamente creativa, che causò scandalo per gli espliciti riferimenti ai codici di abbigliamento ebraici ortodossi, ma che rappresenta, ancora oggi, una pietra miliare nella tradizione ebraica legata al costume, tanto da essere studiata nelle accademie di moda e design in Israele.

Asia Design Milano - Tortona Rocks - Jean Paul Gaultier - Chic Rabbis

La mostra Chic Rabbis di Jean Paul Gaultier sarà allestita in occasione di Asia Design Milano dal 9 al 14 aprile 2019.

Asia Design Milano promuoverà in Opificio31 la sua partnership con l’italo cinese Do It – Ideas into Things e Here Connecting Creativity (www.doitii.com), un one-stop hub per le esigenze di progettazione, sviluppo e sourcing, un supporto professionale alle aziende che intendono ampliare i loro confini da Est a Ovest e viceversa.

Per il Fuorisalone 2019 nasce anche il premio Homi Asia Design Award, in collaborazione con Homi Fiera Milano, il primo riconoscimento italiano al progetto/prodotto di design asiatico originale, innovativo e sostenibile.

Inoltre, Asia Design Milano distribuirà e promuoverà il design asiatico in Italia con il suo nuovo brand MAD_Milano Asia Design.

Info

  • Quando: dall’8 al 14 aprile 2019
  • Dove: Opificio31 – Via Tortona 31

Gallery

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: 0 / 5, basato su 0 voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!