Fuorisalone 2018: il nuovo distretto Rainbow District Milano

Il nuovo Rainbow District Milano partecipa per la prima volta alla Milano Design Week con una serie di iniziative riassunte nel titolo “Inclusion&Inspiration”, che vogliono segnare un ritorno alle origini della creatività, tra arte, moda e design.

Nuovo riferimento quest’anno per il Fuorisalone 2018 è il Rainbow District Milano, sempre all’interno nel quartiere di Porta Venezia. Con il Patrocinio del Comune di Milano e del Municipio 3, il nuovo Rainbow District Milano partecipa per la prima volta alla Milan Design Week con una serie di iniziative riassunte nel titolo “Inclusion&Inspiration”, che vogliono segnare un ritorno alle origini della creatività, tra arte, moda e design, partendo dal genio artistico di Elio Fiorucci per arrivare al tropicalismo dell’urban artist spagnolo Antonyo Marest. Obiettivo del Rainbow District Milano è quello di riunire tutti i commercianti che credono nei valori storici, sociali e multiculturali della città. 

Clicca sulla gallery per vedere le immagini full screen

“Elio Fiorucci, creatività e genio”

All’interno di questo contesto che inneggia alla libertà di espressione, viene celebrato proprio colui che in Porta Venezia ha vissuto e insediato il suo quartier generale: Elio Fiorucci, icona internazionale della moda e dell’arte in tutte le sue molteplici forme e personaggio fondamentale per la città. Il Casello Daziario Ovest, trasformato ad arte nello Studio 54, ospita dal 19 al 22 aprile in occasione del Salone del Mobile.Milano l’installazione “Elio Fiorucci, creatività e genio” in omaggio al processo creativo, alla curiosità e alla ricerca costante di un viaggiatore e collezionista di colori, luci, simboli e oggetti da lui poi trasformati in pezzi iconici e cult. Un intenso e immediato percorso all’interno di una parte del suo mondo, con una serie di scatti, alcuni inediti, che ne raccontano la vita, le passioni, le amicizie spesso famose e che riflette quanto l’amore sia stato l’energia motrice di tutto il suo innovativo lavoro. La mostra è visitabile con orario: 13:00-19:00

Casello Daziario Ovest di Porta Venezia, piazza Guglielmo Oberdan 4; 19-22 aprile, h. 13.00-19.00. Cocktail venerdì 20 aprile h. 21.00-23.30. www.rainbowdistrictmilano.org;

IBISPACE DESIGN

Presso l’ibis Milano Centro, hotel della catena ibis, polo economico del gruppo AccorHotels, situato in via Finocchiaro Aprile, arte e design si incontrano all’IBISPACE DESIGN. Sulle vetrine di via Lazzaretto e all’interno del cortile di ingresso dell’hotel vi è allestita una mostra dell’urban artist spagnolo Antonyo Marest ispirata al Tropicalismo. All’interno dell’IBISPACE DESIGN lo spazio è caratterizzato dal coinvolgimento di aziende di illuminazione e arredamento che personalizzano l’ibis Milano Centro per una settimana, rendendo la location uno dei punti di attrazione per gli amanti dell’arte e del design: FERROLUCE, COOLWOOD e PIUMA con la poltrona Île Flottante della designer Manuela Bucci premiata lo scorso anno con il Red Dot Award.

Via Finocchiaro Aprile 2, angolo via Lazzaretto, 17-22 aprile, h. 10.00-20. Cocktail venerdì 20 aprile h. 19.00-22.00 c/o IBIS MILANO CENTRO.  

unnamed (4)

IBISPACE DESIGN: progetto Île Flottante premiato lo scorso anno con il Red Dot Award Award | Design Concept 2017.

 
unnamed (5)

FERROLUCE handmade light le lampade della linea Retrò in ceramica effetto trompe-l’œil dell’azienda friulana.

 
Panca Pinça di COOLWOOD, azienda sostenibile catalana che produce mobili in legno riciclato proveniente dal recupero di vecchio legname; è una Ecolabel impegnata anche nella riforestazione con alberi che non saranno impiegati per fini commerciali.

Panca Pinça di COOLWOOD, azienda sostenibile catalana che produce mobili in legno riciclato proveniente dal recupero di vecchio legname; è una Ecolabel impegnata anche nella riforestazione con alberi che non saranno impiegati per fini commerciali.

 
THESIGNSPEAKING POP UP SHOP

Al THESIGNSPEAKING POP UP SHOP è possibile trovare e prodotti e progetti caratterizzati da ironia e libertà, scoprendo alcuni tra i più cool e ironici accessori del momento. Come le spille di Macon&Lesquoy, brand francese che ha aperto di recente a Parigi la prima boutique e che vanta molte imitazioni, ma la cui unicità resta nella vivace e smaliziata creatività di Marie Macon e Anne-Laure Lesquoy. Dal 2009, progettano le loro collezioni di accessori e bijoux off-the-wall, ma sempre eleganti, che uniscono acutamente bellezza, funzione, audacia e umorismo.

via Lazzaro Palazzi 9; 17-21 aprile, h. 12.00 – 20.00. www.thesignspeaking.com

unnamed (1)

Mani In Pasta al Thesignspeaking pop up shop

unnamed (2)

Macon&Lesquoy al Thesignspeaking pop up shop

 
unnamed

Perpetua al Thesignspeaking pop up shop