Al Fuorisalone 2018 iDD, Innovation Design District, un laboratorio a cielo aperto. Protagonisti mobilità sostenibile, smart city e smart living

Nel distretto compreso tra Porta Nuova e Porta Volta torna l'iDD, l'Innovation Design District, uno spazio in cui prevale il potenziale della energia ‘smart’, in un continuo confronto in occasione di conversazioni, dibattiti e eventi ispirati ai temi di mobilità sostenibile, smart city e smart living.
Redazione
A cura di “La Redazione”
Pubblicato il 11/04/2018 Aggiornato il 11/04/2018
Al Fuorisalone 2018 iDD, Innovation Design District, un laboratorio a cielo aperto. Protagonisti mobilità sostenibile, smart city e smart living

Nato lo scorso anno per valorizzare l’area compresa tra Porta Nuova e Porta Volta, una zona di Milano che – grazie agli interventi di riqualificazione avvenuti in questi ultimi anni – è di fatto simbolo di una città “nuova” proiettata verso il futuro, torna anche quest’anno il progetto iDD Innovation Design District.

Innovation Design District è un laboratorio a cielo aperto in cui sperimentare la costruzione di un futuro sostenibile anche attraverso il nuovo concetto di smart city. Il distretto milanese compreso tra Porta Nuova e Porta Volta è il luogo identificato per alimentare il dibattito sui nuovi modi di vivere la città e l’abitazione a partire dalla loro ideazione e progettazione e in collaborazione con esperti, architetti e designer che sono reali attori di questo cambiamento. L’Innovation Design District è uno spazio dove esprimere tutto il potenziale della energia ‘smart’ e dove confrontarsi in occasione di conversazioni, dibattiti e eventi ispirati ai temi di mobilità sostenibile, smart city e smart living.

In occasione del Fuorisalone 2018, iDD dà vita ad un palinsesto di eventi e di attività che rendono l’area protagonista dell’offerta culturale e d’intrattenimento della città. Voluto da Mediamond e Gruppo Mondadori con il patrocinio del Comune di Milano e che da quest’anno vede Edison come main partner, l’Innovation Design District sarà il luogo della sperimentazione, dove discutere nuovi percorsi di co-progettazione che migliorino la socialità degli spazi pubblici e posizionino Milano al centro del dibattito internazionale sulla sharing economy.

Per l’edizione del 2018 il tema scelto che descrive la filosofia del progetto è Common Future, ovvero come i processi di innovazione che vengono innescati oggi, attraverso un dibattito aperto, possano impattare sulle generazioni future. Designer, architetti, artisti, scienziati, chef, giornalisti e opinion maker si confronteranno sul tema andando a riempire il calendario di eventi che si susseguiranno durante l’anno.

Icon Design Talks

Tra questi Icon Design offrirà al pubblico la possibilità di ascoltare la voce dei protagonisti dell’architettura e del design internazionale attraverso gli Icon Design Talks. Molti i nomi già confermati che si avvicenderanno alla Microsoft House, David Adjaye, Joe Gebbia, Guido Canali, Stefano Boeri, Hans Ulrich Obrist, Andrea Boschetti, Formafantasma, Michael Anastassiades, Stefan Diez, Studio Swine, Konstantin Grcic, Ron Gilad, Giulio Cappellini, Marc Newson, Jasper Morrison e molti altri.

Microsoft House viale Pasubio 21 

Interni Panorama

Mostra-evento curata da Francesca Molteni organizzata da Interni Panorama che renderà omaggio al 1968 con gli oggetti di industrial design ancora in produzione, i documenti e le immagini racconteranno i modi di abitare e gli stili di vita in un momento storico di grandi cambiamenti sociali. La mostra, accompagnata da una rassegna cinematografica, si terrà al Palazzo del Cinema Anteo dal 16 aprile al 16 giugno 2018. 

Palazzo del Cinema Anteo, Piazza Venticinque Aprile

space&interiors

Sempre vicino a Piazza Gae Aulenti, lo spazio The Mall ospiterà space&interiors. L’organizzatore, MADE eventi del Gruppo Federlegnoarredo, quest’anno ha affidato la cura a Stefano Boeri Architetti che propone la mostra/evento “The future of living and the planet of the future”: ispirandosi ad un visionario progetto di colonizzazione di Marte, verrà trasportata sul Pianeta Rosso una selezione tra i migliori materiali, prodotti e finiture per l’architettura.

The Mall, piazza Lina Bo Bardi 1

Maroncelli District

Esposizioni e mostre d’arte, art design e modernariato, caratterizzeranno invece il Maroncelli District che quest’anno presenterà ai visitatori dell’area compresa tra Porta Nuova, piazza Gae Aulenti e il Monumentale storie, artisti, brand e designer brasiliani. 65 gli artisti che racconteranno la storia del design brasiliano dal Modernismo ad oggi. L’appuntamento è allo Spazio Edit di via Maroncelli 14, dal 17 al 22 aprile. Entrando nel padiglione Be Brasil si potranno toccare con mano creatività, innovazione e originalità, in un mix unico ricreato dall’anima del design brasiliano. Diversi i progetti presentati, all’insegna di un viaggio senza precedenti che porterà i visitatori direttamente oltre Oceano, per approfondire la cultura e la creatività brasiliana.

Spazio Edit, via Maroncelli 14

Non mancheranno i progetti di architetti di primo piano: Stefano Boeri, che – insieme ad Edison – curerà un’istallazione luminosa all’interno del distretto, Giulio Cappellini, con la sua indagine intorno all’evoluzione dell’industrial design dal punto di vista della formazione, e Andrea Boschetti che affronterà il tema della Mobilità Sostenibile insieme a Volvo – partner automobilistico del progetto – attraverso due specifici incontri che si terranno presso il Volvo Studio Milano, finestra di mobilità futura e di tecnologia innovativa aperta sulla parte urbanisticamente più avanzata della città.

In sintesi
  • Che cosa: Innovation Design District
  • Dove: distretto milanese tra Porta Nuova e Porta Volta 
  • Quando: 17–22 aprile 2018
  • CINTO Chair di Carol Gay, fatta di cinture di sicurezza e acciaio inossidabile, che intende richiamare la sovversione del normale utilizzo dei materiali.
  • Congonhas Pendant Lamp
  • Carmen by Gustavo Martini
  • space&interiors (organizzato da MADE eventi, società di Federlegno Arredo Eventi Spa, incaricata dell’organizzazione del Salone del Mobile.Milano) sarà uno degli eventi principali dell’Innovation Design District: Marte diventerà davvero, per alcuni giorni, il più vicino dei pianeti lontani.

 

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: / 5, basato su voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!