Triennale – Milano Design Week

Un ricco programma di mostre ed eventi in programma alla Triennale, centro nevralgico per la cultura del design e l’innovazione multidisciplinare.

Triennale – Milano Design Week

Una città immaginaria

La mostra creata da Paola Navone racconta i materiali di Abet Laminati, nati dalla ricerca tecnologica e dal dialogo con il mondo del design. L’installazione ripercorre i 60 anni dell’azienda attraverso i laminati che hanno caratterizzato la storia del design italiano, sia con pezzi di arredamento emblematici, come la libreria Carlton di Ettore Sottsass, sia con creazioni realizzate per la mostra e pensate per dare risalto alla ricca dell’azienda.  Lo spazio espositivo è pensato come una piazza su cui si articolano una serie di costruzioni, ciascuna con la propria identità, ideate per raccontare con i laminati un decennio dell’azienda. Il pavimento è realizzato con un decorativo della collezione Rocks, che rimanda alla pietra, il soffitto è illuminato con scatole in Diafos, il laminato traslucente, Compasso d’Oro nel 1987, il primo per Abet Laminati.

Connessioni Materiche

L’intervento per l’esposizione di Nest Award e Cooperativa Ceramica d’Imola si concretizza in tre episodi che costruiscono uno spazio espositivo mutante: i ledwall dedicati all’esposizione del Nest Award, un concorso che ogni anno premia alcuni tra i più talentuosi designer cinesi e i loro progetti, la parete Cooperativa Ceramica d’Imola, dedicata alla comunicazione aziendale che si sviluppa intorno al tema delle connessioni materiche, col quale si fa riferimento alla importante storia dell’azienda, tuttora in fruttuoso divenire, ed i cubi scultura che occupano lo spazio centrale dell’esposizione. Il progetto parte da una sollecitazione proveniente dal mondo dell’arte: “Punto, linea, superficie”, il saggio dell’artista russo Kandinskij.

The Serious about Food Kitchen Lab by KitchenAid

The Serious About Food Kitchen Lab by KitchenAid nasce dal desiderio di scoprire le possibili interpretazioni dell’universo culinario e le molteplici declinazioni del luogo in cui questo prende tradizionalmente forma – la cucina appunto – tenendo conto dei mutamenti sociali e culturali dei nostri tempi. Il progetto, oltre a mettere in mostra le visioni di otto talenti internazionali, offre un’esperienza immersiva e coinvolgente, che tramite l’uso di contenuti video e proiezioni grafiche trasporta il visitatore all’interno dello spazio progettato, guidandolo alla sua scoperta e comprensione. Bernhardt & Vella, Castiglia Associati, Kensaku Oshiro, Marc Sadler, Matali Vrasset, Rachel Laxer, Tor Interiors, Victor Vasilev: ciascuno, con storie, origini e background differenti, ha trasformato la cucina in un laboratorio creativo e sperimentale. Sono questi i fattori chiave del progetto curato da Massimo Marzorati: un’occasione unica per scoprire otto interpretazioni dello stesso spazio alla luce dei cambiamenti che riguardano la nostra vita.

Lexus Yet

Questo evento segna la decima edizione della partecipazione di Lexus International alla Milano Design Week, mettendo in evidenza la longeva passione dell’azienda per il design e l’innovazione. Per celebrare questo importante anniversario, Lexus si è avvalsa della collaborazione dell’architetto, designer e professore Neri Oman del MIT Media Lab, e del suo team di ricercatori e progettisti, The Mediated Matter Group. Verranno esposte anche le opere dei 12 finalisti del Lexus Design Awards 2017, attraverso prototipi e schermi che mostrano come hanno applicato la filosofia YET in modo originale e innovativo.

House of Birds

La mostra, realizzata da Action Giromari presso il Giardino delle Sculture, presenta 24 creazioni che intrecciano design, creatività e natura; risultato di un workshop rivolto a 24 noti designer italiani e internazionali invitati a raccogliere una sfida: progettare una House of Birds, liberi di esprimere e sperimentare la propria visione attraverso funzioni, forme, colori e finiture. A cura di Roberto Giacomucci.

Aisin – The Next Frontier in Mobility

Aisin, azienda giapponese dedicata alla produzione di componenti per il mondo industriale, continua ad offrire idee di design per diversi settori, dai prodotti nel campo automobilistico quali componenti del motore, trasmissioni, tettucci apribili, componenti per porte, navigatori, ai prodotti domestici come macchine per cucire e letti. In questa occasione presenta il suo impegno nei settori tecnologici di maggiore interesse per la mobilità futura – Automated Driving, Connected e Zero Emmision. L’azienda, infatti, intende essere pioniere nell’era della società della mobilità con un nuovo rapporto tra uomo e automobile, proponendo il tema The next frontier in mobility. Due i designer protagonisti: Satoshi Yoshiizumi e Hideki Yoshimoto.

Japan Design Week a Milano – Takumi Exhibition

I tradizionali manufatti lacquerware giapponesi di Tsugaru hanno un proprio spazio espositivo: durante la Japan Design Week i visitatori possono vedere i filmati degli eventi che si sono svolte nelle città di Hirosaki, Asuka, Ureshino e Fujisawa. Le opere dei più rinomati artisti contemporanei sono esposte insieme alle opere di tre grandi artisti storici giapponesi – Itō Jakuchū, Toshusai Sharaku e Katsushika Hokusai – nella sezione Ukiyo – e Inspired Exhibition. La Takumi Exhibition include sei installazioni di creativi contemporanei provenienti da una vasta gamma di generi, che comprende la SISYU Exhibition, che presenta i lavori della famosa artista di arte calligrafica Sisyu e la Glowing Picture Book Exhibition – Poupelle Of Chimney Town, dell’artista Akihiro Nishino.

Design Foundation Istanbul – Intricato

La mostra dei workshop della Design Foundation di Istanbul dal titolo Intricato, sponsorizzata da Koleksiyon, presenta 80 opere selezionate da 40 diversi designer e artisti provenienti dal programma Design Workshops 2016 della Fondazione, che include la ceramica, il vetro, il feltro, la cartapesta, i gioielli, il tessile e opere di design di moda e illuminazione. Le opere in mostra sono un riflesso della risonanza tra il design, l’arte e l’artigianato, la produzione e le tecniche, il patrimonio, la geografia, i luoghi, le tradizioni artigianali intrecciati con il design contemporaneo.

The new normal by Eco-Oh. Let’s recycle for life

Eco-oh! presenta un progetto a cura di Lorenzo Palmeri. L’installazione racconta il percorso che porta dal consumo alla trasformazione virtuosa dei materiali plastici, attraverso il riciclo. Eco-oh! esorta a dare una nuova vita agli oggetti di uso domestico in plastica trasformandoli in pezzi di design in materiale riciclato al 100%. Negli spazi della Triennale viene messa in scena una visione, un movimento che desidera ispirare e coinvolgere il pubblico: i visitatori sono invitati ad entrare all’interno del processo, per sedersi, toccare, giocare, interagire con i prodotti Eco-Oh, lasciandosi coinvolgere inoltre da immagini, video e da suoni creati ad hoc per l’installazione.

Experimentadesign – Still Motion

Still Motion focalizza la ricerca di cinque graphic designer sullo studio di un materiale insolitamente usato nel settore: la pietra. Sagmeister & Walsh (US), Jonathan Barnbrook (UK), Ian Anderson (UK), Pedro Falcão (PT) e Jorge Silva (PT) attraverso 20 oggetti danno una risposta alla domanda: che cosa può trasmettere la pietra? Si tratta di un progetto sviluppato dalla piattaforma di ricerca experimentadesign e curato da Guta Moura Guedes.

Hong Kong Design Centre – Confluence

La mostra presentata da Hong Kong Design Centre è costituita da una serie di esposizioni multidisciplinari che offrono una prospettiva sulle ecologie creative di Hong Kong. L’esposizione comprende venti progetti di design molto stimolanti, realizzati dai migliori talenti del design di Hong Kong che hanno lavorato in collaborazione, fornendo una visione degli ecosistemi – in contemporanea evoluzione – della città in cui Oriente e Occidente, tradizione e innovazione, artigianalità e tecnologia, convivono in sinergia.

Korea Craft and Design Foundation

La Korea Craft & Design Foundation presenta una mostra centrata sulla tradizionale arte della ceramica, attraverso il lavoro dei più illustri maestri della ceramica della Corea. Il titolo in coreano, Bupgochangsin, si riferisce ad una espressione coniata dal filosofo Park Ji-won che significa saper fare cambiamenti basati sul passato e creare nuove cose, senza però dimenticarsi delle proprie radici. La Fondazione è un’organizzazione promossa dal Ministero della cultura, sport e turismo della Repubblica di Corea, fondata per promuovere l’artigianato e il design tradizionale e diffondere lo stile di vita tradizionale Coreano nel mondo.

In sintesi

 

  • Dove: Palazzo della Triennale, viale Alemagna 6.
  • Quando: orari 4 Aprile, 10.30 – 00.00; dal 5 al 9 Aprile, 10.30 – 22.00
  •  Info: www.triennale.org

 

Clicca sulle immagini per vederle full screen

  • L’arte della ceramica in mostra alla Triennale grazie alla Korea Craft and Design Foundation
  • Il progetto di Bernhardt & Vella per The Serious about Food Kitchen Lab by KitchenAid
  • La poltrona di Mozart compresa nella mostra La città immaginaria di Abet Laminati
  • Connessioni materiche, la mostra organizzata da di Nest Award e Cooperativa Ceramica d’Imola

 

L’arte della ceramica in mostra alla Triennale grazie alla Korea Craft and Design Foundation

L’arte della ceramica in mostra alla Triennale grazie alla Korea Craft and Design Foundation

Il progetto di Bernhardt & Vella per The Serious about Food Kitchen Lab by KitchenAid

Il progetto di Bernhardt & Vella per The Serious about Food Kitchen Lab by KitchenAid

La poltrona di Mozart compresa nella mostra La città immaginaria di Abet Laminati

La poltrona di Mozart compresa nella mostra La città immaginaria di Abet Laminati

Connessioni materiche, la mostra organizzata da di Nest Award e Cooperativa Ceramica d’Imola

Connessioni materiche, la mostra organizzata da di Nest Award e Cooperativa Ceramica d’Imola