Il design olandese a Milano

Masterly - The Dutch in Milano è la mostra che porta nelle sale dell’affascinante palazzo Francesco Turati, il meglio del design e dell’alto artigianato olandese.
Redazione
A cura di “La Redazione”
Pubblicato il 16/04/2016 Aggiornato il 16/04/2016
Il design olandese a Milano

Durante la design week di Milano, per la prima volta dopo la ristrutturazione, Palazzo Turati, in via Meravigli 7, apre le porte al pubblico e ospita Masterly – The Dutch in Milano, il meglio del design e dell’alto artigianato olandese. L’impatto è suggestivo: la corte principale ci accoglie con un incredibile numero di cassette di tulipani, fiore simbolo dell’Olanda, e ci permette di entrare nell’atmosfera giusta. La mostra prosegue nelle sale al piano terra, dove trovano collocazione le presentazioni di aziende e affermati designer, che tengono alta la bandiera del design olandese. Salendo al piano nobile, troviamo tre gioielli: le stanze antiche di Palazzo Turati, risalenti agli ultimi decenni del XIX secolo. Perfettamente ristrutturate, la sala della Musica, la sala del Prometeo e il salotto Azzurro, tra arazzi, parquet pregiati, affreschi, volte e stucchi dorati ospitano il meglio del design storico e contemporaneo olandese che si fondono in un’ esibizione altamente suggestiva. Una selezione di dipinti antichi fa da filo conduttore della mostra integrandosi in modo armonico con i pezzi di design contemporaneo. Infine è possibile accedere alla terrazza panoramica, al quinto piano del palazzo, che ci offre una splendida vista a 360 gradi sul nuovo profilo della città.

Clicca sulle immagini per vederle full screen

  • il-cortile-
  • sedia-in-acciaio-colorata-della-nuova-Sketch-collection-disegnata-da-Bo-Reudler-per-JSPR
  • La-lampada-Eden-di-Sebastian-Dillman-e-fatta-interamente-a-mano-con-il-legno-trovato-nei-boschi-olandesi-
  • Cam-Fan-e-il-ventilatore-a-placchette-di-alluminio-sottile-che-crea-un-leggero-venticello-di-primavera.-Di-Rick-Tegelaar
  • I-designers-Kocowisch-hanno-progettato-questa-lampada-di-gioielleria.-Invece-di-usare-una-struttura-di-base-per-reggere-la-luce,-hanno-integrato-la-luce-nella-struttura-stessa
  • lampada-STUDIO-SUSANNE-DE-GRAEF_3_Lamp
  • Tappeto-macchia-in-lana,-lavorato-a-mano-LIZAN-FREIJSENTufted-woolen-carpet
  • Lo-scalone-monumentale-che-porta-al-piano-nobile
  • la-stanza-della-Musica
  • lampada-fungo
  • sedia-colirofero-2
  • cortile
  • DSCN1804
il-cortile-

Il cortile di ingresso

sedia-in-acciaio-colorata-della-nuova-Sketch-collection-disegnata-da-Bo-Reudler-per-JSPR

Sedia da esterno in acciaio colorata della nuova Sketch collection disegnata da Bo Reudler per JSPR

La-lampada-Eden-di-Sebastian-Dillman-e-fatta-interamente-a-mano-con-il-legno-trovato-nei-boschi-olandesi-

La lampada Eden di Sebastian Dillman è fatta interamente a mano con il legno trovato nei boschi olandesi

Cam-Fan-e-il-ventilatore-a-placchette-di-alluminio-sottile-che-crea-un-leggero-venticello-di-primavera.-Di-Rick-Tegelaar

Cam Fan è il ventilatore a placchette sottili che crea un leggero venticello di primavera. Di Rick Tegelaar

I-designers-Kocowisch-hanno-progettato-questa-lampada-di-gioielleria.-Invece-di-usare-una-struttura-di-base-per-reggere-la-luce,-hanno-integrato-la-luce-nella-struttura-stessa

I designers Kocowisch hanno progettato questa lampada di gioielleria. Invece di usare una struttura di base per reggere la luce, hanno integrato la luce nella struttura stessa

lampada-STUDIO-SUSANNE-DE-GRAEF_3_Lamp

La designer Susanne de Graef ha talento per scatenare le emozioni dello spettatore con le sue creazioni leggere e poetiche.

Tappeto-macchia-in-lana,-lavorato-a-mano-LIZAN-FREIJSENTufted-woolen-carpet

Il tappeto in lana, lavorato a mano. L’artista LIZAN FREIJSENT fa entrare in casa le macchie.

Lo-scalone-monumentale-che-porta-al-piano-nobile

Lo scalone monumentale che porta al piano nobile

la-stanza-della-Musica

La sala della Musica: la decorazione segue un programma iconografico ispirato alla Nona sinfonia di Beethoven

lampada-fungo

I Grandi Funghi sono le lampade di cristallo di Boemia realizzate dall’Atelier Arnout Visser. Ogni fungo è unico.

sedia-calorifero-2

Hanneke de Leeuw – Fabrique Publique propone questa sedia che si scalda. È realizzata con tubi di acciaio, cavi all’interno, piegati a mano, e due rubinetti per l’ingresso dell’acqua calda o tiepida: perfetta nelle serate d’inverno in Olanda!

cortile

Il cortile visto dalla terrazza

Il panorama dal quinto piano di palazzo Turati

Il panorama dal quinto piano di palazzo Turati

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: / 5, basato su voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!