Campus Vitra, il paese delle meraviglie per gli appassionati di architettura e di design

Oltre alla “collezione” di architetture firmate, il sito produttivo Vitra a Weil am Rhein fino all’autunno apre ai visitatori diverse mostre.
Architetto Marcella Ottolenghi
A cura di Architetto Marcella Ottolenghi
Pubblicato il 07/09/2017 Aggiornato il 16/08/2018
Campus Vitra, il paese delle meraviglie per gli appassionati di architettura e di design

Campus Vitra a Weil am Rhein, vicino a Basilea, è la tappa ideale per gli amanti dell’architettura e dell’arredamento di design: un grande parco disseminato di architetture realizzate da progettisti di fama, chiamati dalla seconda generazione degli imprenditori proprietari dell’azienda produttrice di mobili a partire dagli anni ’80, quando un forte incendio distrusse le strutture produttive. Così nel tempo questa unica “collezione” – che non sembra arrestarsi – si è arricchita di nuovi stabilimenti industriali disegnati da Nicholas Grimshaw, da Álvaro Siza e da SANAA, del Design Museum di Frank Gehry, di una stazione dei vigili del fuoco di Zaha Hadid, di un padiglione per conferenze di Tadao Ando, di una cupola geodetica di Richard Buckminster Fuller (acquistata ad un’asta come un vero e proprio pezzo d’arte…), di una stazione di servizio di Jean Prouvé (di cui Vitra tra l’altro detiene i diritti mondiali per i suoi arredi), di una pensilina per la fermata degli autobus di Jasper Morrison, del flagship store VitraHaus e del magazzino museale Schaudepot di Herzog & de Meuron, della minuscola unità abitativa Diogene di Renzo Piano.

Un luogo incredibile, aperto al pubblico tutto l’anno, in cui aspetti commerciali e culturali trovano il giusto equilibrio: se infatti è possibile vedere e provare l’intera collezione Home nella VitraHaus, originale incastro seriale delle forme archetipe di una casa in cui ogni anno designer diversi danno vita a nuovi allestimenti (ora è il turno di Dorothée Meilichzon), negli altri edifici si visitano mostre di architettura e di design. Particolarmente ricco anche il calendario di questa stagione, che, oltre a comprendere l’incredibile collezione storica di arredi e di apparecchi di illuminazione di proprietà dei fondatori di Vitra (circa 7.000 pezzi di cui 1.000 lampade) raccolti stabilmente nel “deposito da esposizione” Schaudepot, annovera due mostre monografiche sull’opera di Ettore Sottsass e di Charles e Ray Eames, una esposizione sull’architettura sociale nel mondo e una retrospettiva dalla nascita ad oggi delle diverse attività imprenditoriali e culturali di Vitra.

La mostra dedicata a Ettore Sottsass, figura di spicco del panorama progettuale italiano che quest’anno avrebbe compiuto un secolo, presenta le opere chiave del percorso creativo del designer fondatore di Memphis per evidenziarne il linguaggio formale unico. Sottolineandone gli aspetti rivoluzionari e poetici anche attraverso testi e fotografie. La “Eames Celebration” invece, maggiore mostra sul lavoro della coppia di designer americani mai presentata in un museo, che si aprirà il 30 settembre, intende esplorare l’ampio ventaglio di interessi di Charles e Ray – mobili, oggetti, film, pubblicazioni, installazioni, mostre… – aprendo al pubblico anche la sofisticata piccola wunderkammer che è lo studio dei due, acquisito da Vitra negli anni Ottanta.

 

 

In sintesi
  • Ettore Sottsass – Rebel and Poet
  • dal 14 luglio al 24 settembre 2017
  • Schaudepot Vitra Campus
  • The world of Charles & Ray Eames
  • dal 30 settembre 2017 al 25 febbraio 2018
  • Design Museum, Gallery, Schaudepot, Fire station Vitra Campus
  • Orario di apertura: tutti i giorni dalle 10 alle 18

 

  • Vitra Campus
  • Charles Eames Strae 2
  • Wheil am Rhein
  • Germania
  • www.design-museum.de

 

Clicca sulle immagini per vederle full screen

  • Together! The new architecture of the collective, Design Museum Gallery Vitra Campus - foto Mark Niedermann
  • Wire chair, The world of Charles & Ray Eames, Design Museum, Gallery, Schaudepot, Fire station Vitra Campus – foto Eames Office LLC
  • Comodino Kubirol (1966-67), Ettore Sottsass – Rebel and Poet, Schaudepot Vitra Campus – foto Jürgen Hans
  • Diogene (2013), Renzo Piano, Vitra Campus
  • Allestimento di Dorothée Meilichzon nella VitraHaus, Vitra Campus
  • Stabilimento industriale (1981-83), Nicholas Grimshaw, Vitra Campus
  • Fire Station (1993), Zaha Hadid, Vitra Campus
  • Collezione Vitra davanti al Design Museum (1989), Frank Gehry, Vitra Campus
  • Bus stop (2016), Jasper Morrison, Vitra Campus
  • Project Vitra – Design, Architecture, Communications (1950-2017), Fire station, Vitra Campus
  • Stazione di servizio (progetto 1953, 2003), Jean Prouvé, Vitra Campus
  • Schaudepot (2016), Herzog & de Meuron, Vitra Campus
  • Interno Schaudepot (2016), Herzog & de Meuron, Vitra Campus
  • VitraHaus (2010), Herzog & de Meuron, Vitra Campus

 

Together! The new architecture of the collective, Design Museum Gallery Vitra Campus – foto Mark Niedermann

Together! The new architecture of the collective, Design Museum Gallery Vitra Campus – foto Mark Niedermann

Wire chair, The world of Charles & Ray Eames, Design Museum, Gallery, Schaudepot, Fire station Vitra Campus – foto Eames Office LLC

Wire chair, The world of Charles & Ray Eames, Design Museum, Gallery, Schaudepot, Fire station Vitra Campus – foto Eames Office LLC

Comodino Kubirol (1966-67), Ettore Sottsass – Rebel and Poet, Schaudepot Vitra Campus – foto Jürgen Hans

Comodino Kubirol (1966-67), Ettore Sottsass – Rebel and Poet, Schaudepot Vitra Campus – foto Jürgen Hans

Diogene (2013), Renzo Piano, Vitra Campus

Diogene (2013), Renzo Piano, Vitra Campus

Allestimento di Dorothée Meilichzon nella VitraHaus, Vitra Campus

Allestimento di Dorothée Meilichzon nella VitraHaus, Vitra Campus

Stabilimento industriale (1981-83), Nicholas Grimshaw, Vitra Campus

Stabilimento industriale (1981-83), Nicholas Grimshaw, Vitra Campus

Fire Station (1993), Zaha Hadid, Vitra Campus

Fire Station (1993), Zaha Hadid, Vitra Campus

Collezione Vitra davanti al Design Museum (1989), Frank Gehry, Vitra Campus

Collezione Vitra davanti al Design Museum (1989), Frank Gehry, Vitra Campus

Bus stop (2016), Jasper Morrison, Vitra Campus

Bus stop (2016), Jasper Morrison, Vitra Campus

Project Vitra – Design, Architecture, Communications (1950-2017), Fire station, Vitra Campus

Project Vitra – Design, Architecture, Communications (1950-2017), Fire station, Vitra Campus

Stazione di servizio (progetto 1953, 2003), Jean Prouvé, Vitra Campus

Stazione di servizio (progetto 1953, 2003), Jean Prouvé, Vitra Campus

Schaudepot (2016), Herzog & de Meuron, Vitra Campus

Schaudepot (2016), Herzog & de Meuron, Vitra Campus

Interno Schaudepot (2016), Herzog & de Meuron, Vitra Campus

Interno Schaudepot (2016), Herzog & de Meuron, Vitra Campus

VitraHaus (2010), Herzog & de Meuron, Vitra Campus

VitraHaus (2010), Herzog & de Meuron, Vitra Campus

Come valuti questo articolo?
12345
Valutazione: / 5, basato su voti.
Avvicina il cursore alla stella corrispondente al punteggio che vuoi attribuire; quando le vedrai tutte evidenziate, clicca!
A Cose di Casa interessa la tua opinione!
Scrivi una mail a info@cosedicasa.com per dirci quali argomenti ti interessano di più o compila il form!